Home » Impressioni di viaggio »Rubriche » In parapendio sopra Porto Empedocle: “Non è sempre il momento giusto per volare”:

In parapendio sopra Porto Empedocle: “Non è sempre il momento giusto per volare”

aprile 18, 2013 Impressioni di viaggio, Rubriche

Per la rubrica Impressioni di viaggio, pubblichiamo il secondo intervento del nostro contributor Francesco Tognola, 26 anni, partito sabato scorso da San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani, per un giro d’Italia decisamente inconsueto. Dopo aver vissuto a Milano e aver fatto lavori diversi – dal liutaio all’assistente in un centro di immersioni – pochi mesi fa Francesco è tornato in Sicilia per realizzare il suo sogno: un viaggio lungo la penisola a piedi, in parapendio o facendo l’autostop. Greenews.info racconterà, ogni settimana, le sue avventure.

Sabato sera in qualche modo ho montato la tenda al buio sotto un capanno di bamboo in mezzo alla spiaggia, a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento. Dovevo andare a est, invece sono tornato a ovest, e l’ho fatto perché poche ore dopo la sabbia dove ero sdraiato sarebbe diventata una pista di decollo per appassionati di deltaplano a motore. Dovevo esserci, dovevo conoscerli.

Ho avuto la possibilità di conoscere tanti ragazzi con i quali siamo diventati buoni amici. Ognuno con una storia, ognuno con una passione. Chi pratica climbing, chi surf, chi vela: tutti con un limite da superare. Alcuni mi chiedono se voglio provare, ma io ho una cosa da fare: volare.

Ma procediamo con ordine, vi ho già raccontato di Michele? Questo incontro è stato talmente intenso per me, che sebbene conosca Michele da pochissimo, mi sembra già faccia parte della mia vita da sempre. Una persona che rimarrà impressa nel viaggio e che ringrazio per tutto ciò che è stato capace di trasmettermi oltre che per la sua grande ospitalità. E’ come se questo contatto fosse caduto dal cielo per venirmi a prendere a Porto Empedocle e condurmi per mano a volare. Mi ha permesso di staccare i piedi da terra ma contemporaneamente è stato capace di farmi tornare con i piedi per terra! Mi ha insegnato che non è sempre il tempo giusto per volare solo perché decido di farlo. Prima devo rendermi conto di ciò che mi circonda. Sotto la sua ala, come si fa durante una staffetta, ha poi lasciato il testimone ad Andrea, che mi ha condotto dentro un altro volo, dentro un altra storia.

Michele, uomo impegnato nel suo lavoro e dentro la sua vita, ogni giorno posa la sua 24 ore, si veste di piume e prende il volo! Chiacchieriamo molto in macchina per andare a volare e mi regala una cartina con i tutti i decolli ufficiali italiani, un pezzo di carta importante che terrò con cura durante il mio cammino.

Nel frattempo sono sempre nell’agrigentino, anzi per la precisione sono tornato indietro di un paio di chilometri, ma non sempre tornare indietro significa retrocedere…al contrario, in questa distanza in meno di due chilometri ho vissuto altri voli, ho scoperto una natura nuova intorno a me e ho fatto conoscenze ed esperienze significative. Sono felice di avere potuto anche immortalare questi miei momenti attraverso le fotografie, perché sanno raccontare la “magicità” di quanto ho visto e provato. E ora so anche che “c’è un prima di volare e un dopo aver volato…così come c’è una sottile differenza tra il temporale in arrivo o in dissolvimento!”. C’è sempre una considerazione nuova, una percezione da scoprire, una sensazione da cogliere dentro ogni nuovo volo, ogni nuovo amico, ogni nuova storia.

Ora vado nel ragusano, dove devo incontrare Bernard, tedesco, trasferitosi a Ispica da 25 anni. Lo aspetto al bar: arriva con una Citroen 2 cavalli bianca e rossa con la scritta dolly. Il colore è lo stesso della mia Vela, lui ha un simpatico pizzetto alla D’Artagnan. Mi aspettano giorni ancora da scrivere.

Francesco Tognola

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende