Home » Campioni d'Italia »Rubriche » In partenza verso “Altri Mondi”. La divulgazione scientifica a pedali salta in sella alla Decrescita Felice:

In partenza verso “Altri Mondi”. La divulgazione scientifica a pedali salta in sella alla Decrescita Felice

maggio 23, 2019 Campioni d'Italia, Rubriche

La sostenibilità spiegata da due teatranti: Valerio Gatto Bonanni, regista ed attore, e Guido Bertorelli, attore ed illustratore del progetto SemiVolanti. Il duo è protagonista di Altri Mondi Bike Tour ovvero, come recita il sottotitolo: “Un viaggio. Uno spettacolo eco-sostenibile. Racconti iperscientifici su Piante, Animali, Universo”.

Valerio e Guido raccontano con leggerezza e in modo accattivante, ma nel rispetto del rigore scientifico, il fantastico mondo della natura. Si definiscono “una banda di ciclisti” e pedalano per l’arte e per l’ambiente: “Abbiamo visitato territori con forti conflitti ambientali, dove le bellezze naturali sono minacciate”. Ora l’appuntamento è alla IV edizione del Decrescita Bike Tour 2019, insieme al Movimento per la Decrescita Felice, che, dopo le puntate al Sud e al Centro Italia, sale ora al Nord. Dal 26 maggio al 2 giugno una quarantina di ciclisti viaggerà dalla Val Susa fino a Savona, dove il 1° giugno in occasione della “Giornata Mondiale della Decrescita” è in agenda un grande evento sul tema.

Il nostro progetto SemiVolanti – ci spiega Valerio – nasce con la compagnia teatrale e la voglia di raccontare la sostenibilità ambientale e il pianeta in una maniera totalmente diversa. Anche lo spettacolo, per coerenza, gira quasi ad emissioni zero: “In bici durante l’estate, in inverno treno più bici”.

I contenuti che Valerio e Guido rendono maggiormente fruibili per il loro pubblico vanno dall’intelligenza delle piante alla vita sociale nelle comunità degli animali. In questo programma, “con punto di vista stupefacente” sottolinea Valerio, c’è spazio anche per mirar le stelle con l’astrobiologia, ovvero la ricerca della vita negli altri pianeti. Sono teatranti che divertono, emozionano, ma svolgono pure una funzione didattica: “Siamo divulgatori scientifici giocosi e divertenti” dicono loro. Ci muove la convinzione che con lo stupore e la meraviglia possiamo far rientrare le persone in connessione ed armonia con gli altri esseri, compresi quelli umani”. Programma ambizioso in tempi di muri e barriere (fisiche e culturali).

Il sacco delle meraviglie è pieno di sorprese, tutte da ammirare nel tour della Decrescita Felice, che offrirà molto altro: “Varie tappe e tanti incontri: a Venaus conosceremo il Movimento NO Tav, a Torino saremo ospiti della Cavallerizza Reale, conosceremo il progetto del panificio cooperativo Panacea, e poi ancora Alba e Millesimo, per conoscere alcune tra le realtà italiane più resistenti e resilienti che, dal basso, si battono per il cambiamento, la sostenibilità e il futuro di tutti”.

Il tour seguirà ovviamente la filosofia del “viaggiare lento” perché ci vuole tempo per scoprire antichi borghi, tradizioni, culture e colture mentre contemporaneamente si diffonde l’eco-turismo e la mobilità sostenibile. “Durante i chilometri percorsi si avrà la possibilità di ammirare bellissimi paesaggi, visitare piccoli borghi nascosti, incontrare persone del luogo e approfondire le conoscenze attraverso workshop, conferenze, aperitivi e spettacoli teatrali”.

La vita di questi due teatranti scientifici è dunque intensa, ma a ritmo di pedale: “Lo spettacolo dal 2017 ha già fatto 70 repliche in tutta Italia in un percorso che ha toccato scuole elementari ed università adottando un linguaggio universale, accessibile a tutti - sottolinea Valerio – Un gran lavoro frutto della collaborazione con associazioni ambientaliste che ci hanno sostenuto e di un crowdfunding a cui hanno contribuito 110 persone” .

Tre anni di studio e  un anno di produzione per uno spettacolo vincente, ma ora si lavora già al prossimo, anche se il format resterà quello rodato: Le persone hanno voglia di conoscere di più, di sapere cosa c’è in questo pianeta. Le storie scientifiche che raccontiamo fanno ridere, piacciono. Il pubblico che abbiamo coinvolto va dagli 8 ai 99 anni e lo spettacolo è interattivo con domande, giochi, coinvolgimento”. In fondo c’è anche da divertirsi quando si scopre il mondo…

Gian Basilio Nieddu

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende