Home » Rubriche »Very Important Planet » In viaggio tra le “Anime Nascoste” di Milano con Alberto Oliva. Tra ecologia e cultura:

In viaggio tra le “Anime Nascoste” di Milano con Alberto Oliva. Tra ecologia e cultura

dicembre 14, 2018 Rubriche, Very Important Planet

Nato a Milano nel 1984 Alberto Oliva è un regista teatrale che ha studiato per tre anni alla scuola di regia di Paolo Grassi. Con l’attore Mino Manni ha dato vita all’Associazione Culturale “I Demoni” e, nel 2012, ha vinto il Premio Internazionale Luigi Pirandello e il Premio Sipario/Associazione Nazionale Critici di Teatro per “Il Ventaglio” di Goldoni. Scrittore e giornalista, cura anche una rubrica di successo per il quotidiano Il Giorno: “Anime Nascoste. Uno scavo archeologico dedicato ai locali della città con anima e poesia, ai luoghi di cultura ed economia circolare dove si sviluppano creatività e lavoro con quel tocco in più… Ci siamo fatti accompagnare da lui in questo viaggio nascosto nella Milano che lavora alla rigenerazione urbana…

D) Alberto, nella tua rubrica hai recensito e raccontato i locali di Milano dove si fa arte, cultura, ma anche ecologia. Al Ratanà, per citarne uno, il ferro di un treno è diventato un tavolo. Una delle diverse caratteristiche che accomunano e danno valore alle “anime nascoste” sembra essere infatti la loro capacità di dare nuova vita ai materiali di scarto…

R) Le anime di cui parlo sono molto diverse, i temi e le situazioni cambiano a seconda di chi sono le persone e certo ci possono essere molti casi di locali attenti agli aspetti ecologici. E’ un lavoro di indagine su spazi che non sono solo commerciali e che hanno avuto successo ibridandosi con il grande mondo della cultura. La qualità dello stare bene al di fuori del mero commercio…

D) Quindi con la cultura si mangia, se c’è anima… In qualche modo tratti anche il tema della rigenerazione urbana, ce ne parli meglio?

R) Pensiamo a Cascina Cuccagna e a tutto il fenomeno di queste cascine recuperate o di ex ambienti industriali riqualificati. Sono
progetti molto interessanti anche per la “conoscenza ambientale”. Un altro filone legato all’ambiente è quello sulla bicicletta, intendo tutto quello che si lega al mondo della bici. Una delle anime nascoste è, ad esempio, Bici e Radici, un locale dove si coltiva una duplice passione: lei appassionata di piante, lui di due ruote. E si vendono, nel locale, vegetali e bici, un business ecologico con le composizioni di piante e fiori. Si organizzano diverse attività come le biciclettate immersi nella natura a lezione di botanica. Sono ibridazioni di più passioni che vengono valorizzate in forma innovativa…

D) La creatività italiana resta sempre sorprendente… Qualche altro esempio di locale green che ti ha particolarmente colpito?

R) Nella mia rubrica racconto anche di Capoverde, una serra riconvertita in ristorante, dove si mangia al chiuso, tra fiori e piante. E poi i tanti spazi ex industriali rigenerati. Cito, ad esempio, Upcycle Milano Bike Café, nato come garage dedicato alle automobili è stato trasformato in un bar e co-working. Si elimina uno spazio destinato alle auto e diventa luogo di cultura della bici, spazio della socialità e del buon mangiare. Un chiaro segnale in controtendenza rispetto alla costruzione dei parcheggi…  Questi locali sono nati dopo il crac del 2008 ed è stata la più bella risposta alla crisi.

D) Si tratta dunque, secondo te, di un movimento nato “dal basso”, da intuizioni e passioni personali di singoli cittadini e non da grandi catene commerciali, giusto?

R) Sono quasi sempre persone che hanno abbandonato (o perso) dei lavori a tempo indeterminato, dei “posti fissi”. Si sono ispirate magari a modelli stranieri che hanno portato in Italia. Ma, per capirci, non è stata una scelta imposta dall’alto o in scia a qualche “direttiva europea”, si tratta di una vocazione individuale che ha permesso di individuare nuove frontiere del commercio. E il dato significativo è che stanno funzionando bene tutte! Solo dopo il Comune le ha cavalcate, finanziate, incentivate…

D) Veniamo ai tuoi progetti per il futuro, a cosa stai lavorando ora?

R) Su “Anime Nascoste” c’è in previsione una mostra e poi la ricerca continua: io insisto a voler raccontare questi spazi. Il bello è che continuo a trovarli! Non sono più così nascosti e continuano ad aprire. Ho la speranza di arrivare fuori Milano in questa ricerca, la fertilità della città che non deve restare un limite. Bisogna prendere spunto da questo modello. Bisogna “copiare da Milano”, seguire l’esempio, come a loro volta i milanesi hanno fatto dall’estero o da altri luoghi.

D) Siamo d’accordo con te! Anche Greenews.info racconta dal 2011 i “Campioni d’Italia“, quelle realtà che anche in tempi di crisi hanno saputo reinventarsi o resistere conciliando business e ambiente… A proposito, qual è secondo te il problema ambientale più urgente oggi per il Pianeta?

R) L’inquinamento delle città, penso subito all’aria irrespirabile. Milano su questo tema non ha fatto investimenti, ci si concentra sul traffico, ma si può e si deve intervenire anche su caldaie e altri fonti d’inquinamento. E poi vernici tossiche e molto altro…Ma il grande problema del Pianeta temo sarà il mare, l’acqua…

D) Domanda di rito della rubrica V.I.P: cosa fai nel tuo piccolo, nella vita quotidiana, per l’ambiente?

R) Potrei dire: la raccolta differenziata, certo. Ma il mio mondo è la cultura e penso che un atteggiamento culturale da sviluppare è quello dell’educazione al rispetto perché se hai rispetto per te stesso lo hai anche per l’ambiente

Gian Basilio Nieddu

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

maggio 4, 2019

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

Per la prima volta dalla nascita di questa competizione sportiva, uno speciale progetto di salvaguardia ambientale, accompagnerà la Red Bull Cliff Diving World Series, il campionato mondiale di tuffo da scogliere naturali, per lanciare un forte messaggio in difesa degli oceani, grazie alla volontà e tenacia di due giovanissimi campioni: Eleanor Townsend Smart, high diver americana, e Owen Weymouth, [...]

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

aprile 29, 2019

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

Domenica 28 aprile si è celebrata la “Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto”, una ricorrenza per ricordare che, ancora oggi, sono circa 125 milioni i lavoratori esposti alla fibra killer, che provoca non meno di 107.000 decessi ogni anno (secondo le stime OMS), di cui circa 6.000 solo in Italia. Una guerra al “killer silenzioso” che non può essere vinta [...]

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende