Home » Campioni d'Italia »Green Economy »Rubriche » Indipendenti per natura. Oggi nasce la piattaforma online di GREENERIA:

Indipendenti per natura. Oggi nasce la piattaforma online di GREENERIA

Lo so, è vergognoso autocelebrarsi nella rubrica “Campioni d’Italia“, ma qualche volta, a chi lotta in trincea ogni giorno contro follie burocratiche, fiscalità invertita (chi meno inquina più paga), inadeguatezze normative e altre amenità italiane varie, fa piacere alzare un attimo la testa fuori dalla buca, tirare il fiato e raccontare cosa sta facendo e perché. Oggi, dopo 250 puntate dedicate ad altri Campioni, lasciatelo fare a me, per spiegarvi cos’è il progetto GREENERIA.

In occasione dell’inaugurazione della nostra nuova sede, avevo definito GREENERIA “un progetto di green economy totale“. Resta forse la sintesi più appropriata. Perché non è solo ricettività bioedilizia, non è solo corretta informazione al consumatore, né solo un e-commerce o un franchising, non vende solo prodotti ma anche servizi e li promuove anche. E’un progetto che nasce da 10 anni (li festeggeremo a settembre!) di incontri, confronti, collaborazioni ed esperienze personali nel variegato mondo dell’”economia verde” italiana (e non solo), a partire dall’attività del network Greengooo! e dall’osservatorio privilegiato di Greenews.info, che ci consente di essere aggiornati, in tempo reale, su quanto di meglio e di più sostenibile esce ogni giorno sul mercato.

Mi sono reso conto, a un certo punto, che oggi è praticamente possibile sostituire ogni prodotto e servizio della propria quotidianità, con un analogo di minore impatto ambientale e di uguale (se non migliore) livello qualitativo. Non è più un’utopia, è fattibile, a patto di uscire dalle logiche della grande distribuzione e da quel consumismo bulimico e anacronistico (ma tutt’altro che morto) che punta sulla quantità dei beni e sul prezzo, più che sulla qualità e la durabilità (misconosciuto quanto fondamentale aspetto di sostenibilità ambientale). Ho deciso allora di mettere a frutto le mappature di produttori, imprese, artigiani, ecodesigner, professionisti ecc. sviluppate dalla nostra Associazione Greencommerce, a partire dal 2010, e di creare un luogo fisico e virtuale dove poterli far conoscere ad un pubblico sensibile, sfruttando l’interazione tra online e offline, tra l’insostituibilità dell’esperienza diretta e la comodità dell’approfondimento attraverso i canali digitali. In definitiva, tra quelle due pratiche, solo apparentemente antitetiche, che gli esperti di marketing chiamano showrooming e R.O.P.O. (acronimo di Research Online Purchase Offline).

Dopo 3 anni di ristrutturazione siamo partiti, nel 2016, con la GREENERIA di Guarene, la nostra nuova sede in bioedilizia, tra i territori Unesco di Langhe e Roero, in Piemonte, ricavata in un vecchio rustico dell’Ottocento diventato primo caso studio nazionale del protocollo di riqualificazione sostenibile GBC Historic Building. Nell’edificio è nato, a luglio 2016, anche il primo progetto di ricettività ecoturistica, con un B&B e un alloggio vacanze a marchio GREENERIA, interamente ristrutturati, arredati, puliti e serviti con i prodotti dei produttori aderenti al progetto, alimentati da fonti di energia rinnovabile certificata dai partner di Dolomiti Energia e dotati di colonnine di ricarica per auto, moto, bici e scooter elettrici.

Oggi, con la nascita della piattaforma Greeneria.it, questi confini si allargano al mondo del web (italiano e presto internazionale). La marmellata servita a colazione agli ospiti dei B&B ora sarà raccontata e venduta anche online, così come la pittura murale 100% naturale con cui sono finite le pareti o gli agrodetergenti con i quali si puliscono le stanze. Tutti prodotti di “eccellenza qualitativa e ambientale” (una sola, a differenza di altri progetti, a noi non basta) che hanno dietro delle persone, delle storie. Storie che Greenews.info ha già raccontato in passato (penso, per citarne solo alcune, alle interviste a Marina Marcarino di Punset, a Giorgio Pertile, Giuseppe Montalto) o racconterà in futuro, in un work in progress sempre pronto ad ampliare i propri orizzonti e inglobare nuovi partner e buone pratiche – anche per la logistica, le spedizioni, i pagamenti ecc.

Come abbiamo espresso oggi nella creatività di lancio della nuova piattaforma - con un po’di ironia (e autoironia), in occasione dell’Independence Day americano (il primo che Trump festeggia dopo l’uscita dall’Accordo sul clima di Parigi) – vogliamo restare indipendenti dai condizionamenti della grande distribuzione, delle logiche basate meramente sul prezzo, dalla vecchia grey economy in generale, con tutti i suoi anonimi “centri commerciali”. Ma non vogliamo certo restare da soli, anzi. Il nostro obiettivo è di creare una community che si riconosca in questo modello di business più autentico, salubre ed ecologicamente sostenibile.

Il passo successivo, se troveremo altre persone, come noi, disponibili a investire in questo tipo di sviluppo – che oggi non rende sicuramente milionari, ma forse più sereni ed appagati – sarà quello di replicare in altre parti d’Italia, con una sorta di franchising senza royalties, le strutture ricettive e inaugurare punti vendita di prossimità sul territorio, che uniscano la somministrazione e la vendita, in una stupenda commistione dei più diversi generi merceologici, come avveniva nelle vecchie drogherie di paese – che hanno ispirato questo progetto e dove convivevano scarpe, vini, giornali, detersivi, alimentari e tanti altri prodotti, in barba ai codici ATECO…

Chi vorrà aprire una GREENERIA (sia “Letto con Caffè” che “Showroom con Caffè“, “Magazzino con Caffè” o “Ristorante con Caffè“), potrà farlo seguendo il nostro “disciplinare“, che non si cura solo di cosa vendere e come, ma anche di dove questi prodotti o servizi siano venduti, perché il “contenitore” (l’edificio, il negozio), in un’ottica di sviluppo sostenibile, non è meno importante del “contenuto“.  Per questo non vedrete mai una GREENERIA in un centro commerciale fuori città, frutto di cementificazione selvaggia. Ma intanto godetevi l’online…

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

maggio 4, 2019

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

Per la prima volta dalla nascita di questa competizione sportiva, uno speciale progetto di salvaguardia ambientale, accompagnerà la Red Bull Cliff Diving World Series, il campionato mondiale di tuffo da scogliere naturali, per lanciare un forte messaggio in difesa degli oceani, grazie alla volontà e tenacia di due giovanissimi campioni: Eleanor Townsend Smart, high diver americana, e Owen Weymouth, [...]

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

aprile 29, 2019

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

Domenica 28 aprile si è celebrata la “Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto”, una ricorrenza per ricordare che, ancora oggi, sono circa 125 milioni i lavoratori esposti alla fibra killer, che provoca non meno di 107.000 decessi ogni anno (secondo le stime OMS), di cui circa 6.000 solo in Italia. Una guerra al “killer silenzioso” che non può essere vinta [...]

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende