Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Innuva: le mille potenzialità delle vinacce, da scarto a risorsa:

Innuva: le mille potenzialità delle vinacce, da scarto a risorsa

gennaio 21, 2015 Campioni d'Italia, Rubriche

La storia di Innuva è iniziata in un laboratorio di ricerca di Portacomaro, nel basso Monferrato, durante i primi test che avrebbero portato alla formulazione di una pasta dentale con polifenoli estratti dagli scarti di lavorazione dell’uva. A un anno di distanza, mentre quella pasta riempitiva è in fase di certificazione, con l’obiettivo di commercializzarla già il prossimo anno, l’associazione Innuva è cresciuta e ha favorito altri progetti per recuperare quel tesoro racchiuso nelle vinacce: cosmetici con estratti di bucce d’uva e membrane chirurgiche biodegradabili.

“Alla Nobil Bio Ricerche avevamo iniziato a lavorare sulle biomolecole presenti nelle vinacce. Sono vari tipi di polifenoli in grado di esercitare un’azione antinfiammatoria e di contrasto dei radicali liberi e quindi all’invecchiamento. Viste queste grandi potenzialità, ci siamo chiesti se non sarebbe stato interessante provare ad ampliare il focus anche in ambiti diversi da quello odontoiatrico”, racconta Giorgio Iviglia, co-fondatore dell’associazione insieme ad altri membri del team dell’azienda: Marco Morra, Daniele Bollati e Clara Cassinelli. Una no profit di cui oggi fanno parte sette aziende: oltre alla Nobil Bio, le imprese agricole Cascina Ronco e Fratelli Durando, lo spin off accademico Grape, che effettua analisi di laboratorio sulle uve, l’azienda di cosmetici Lica, l’impresa di dispositivi chirurgici Angiologica e la società di consulenza PGG Scientific. Innuva non finanzia i progetti, ma favorisce i contatti tra le aziende e si impegna per far conoscere le numerose potenzialità di questa risorsa.

Oggi le vinacce hanno il destino segnato: spesso vengono mandate alle distillerie per la produzione di grappa, oppure utilizzate come fertilizzanti nei campi, o ancora conferite agli impianti di produzione di energia da biomasse. Tutti usi che non sfruttano minimamente le potenzialità dei polifenoli antiossidanti e che allo stesso tempo producono scarso valore per le aziende vitivinicole. “Il nostro obiettivo è dar vita a una nuova economia partendo dagli scarti, in grado di creare ricchezza, sviluppo e lavoro per il territorio”, continua Iviglia.

E il caso dei cosmetici con polifenoli da vinacce, sviluppati in pochi mesi grazie alla collaborazione tra tre imprese a cavallo tra le province di Torino e Asti, ne è un esempio pratico. “In sei mesi siamo passati dall’idea al prodotto finito. Ci siamo inventati tutto: abbiamo dovuto studiare un modo per conservare le vinacce salvaguardandone le proprietà e un metodo di essiccazione adeguato”, spiega Alessandro Durando, titolare dell’omonima azienda vitivinicola, che ha fornito le vinacce. Da queste, la Nobil Bio ha estratto le biomolecole, fornite poi alla Lica, azienda cosmetica conto terzi della provincia di Torino che ha testato diverse formulazioni, fino ad arrivare a dicembre a quelle definitive. “Confrontandoci, ci rendevamo conto sempre più che ognuno di noi era un tassello fondamentale per gli altri: da tempo noi volevamo trovare un modo alternativo per sfruttare le vinacce; la Nobil Bio voleva valorizzare questi scarti al meglio e la Lica aveva in mente di produrre una linea di cosmetici con estratti naturali”, continua Durando. Lo scrub, il bagno doccia, la crema mani e la crema corpo a base di estratti di vinaccia di Ruchè e Grignolino, vitigni autoctoni della zona, sono arrivati nello spaccio aziendale della Fratelli Durando il 15 dicembre, e l’accoglienza dei clienti è stata subito buona. L’obiettivo, adesso, è chiudere il cerchio: “Sarebbe interessante conferire lo scarto rimanente a un impianto a biomasse”.

Nel frattempo, prosegue l’iter di certificazione della pasta dentale riempitiva, che dovrebbe entrare in produzione ed essere commercializzata tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016. La pasta, grazie ai polifenoli da vinacce, avrebbe una maggiore azione antiossidante rispetto ai prodotti simili oggi in commercio e potrebbe aiutare a limitare le infiammazioni delle ossa della bocca, causa in certi casi della perdita di denti o del fallimento di impianti dentali. Ancora in fase di sviluppo è invece il progetto, realizzato da Nobil Bio in collaborazione con l’azienda pavese di dispositivi chirurgici Angiologica, di una membrana chirurgica biodegradabile, arricchita con le biomolecole da vinacce, che svolgerebbero anche in questo caso un’azione antinfiammatoria. Inoltre, i soci di Innuva stanno anche lavorando a un processo di certificazione degli scarti, perché, spiega Iviglia, “è estremamente importante capire cosa c’è all’interno delle vinacce oltre ai polifenoli, ovvero pesticidi e altro. Per questo si stanno conducendo studi per fissare limiti di accettabilità”.

Un percorso appena cominciato e che ha davanti a sé molte prospettive ancora da esplorare: “Innuva – riflette Alessandro Durando – è anche una ricetta anticrisi. Per superare le difficoltà in cui ci troviamo, bisogna guardare dove nessuno si era mai soffermato e cercare modi originali per risolvere i problemi. Guardate la nostra linea di cosmetici: in sei mesi, con investimento e sacrificio, siamo riusciti a inventarci qualcosa che funziona”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende