Home » Rubriche »Very Important Planet » Ivano Marescotti: “A casa tutti bene, ma sul Pianeta mica tanto…”:

Ivano Marescotti: “A casa tutti bene, ma sul Pianeta mica tanto…”

gennaio 26, 2018 Rubriche, Very Important Planet

E’ attore in teatro, al cinema, in televisione, il suo volto in Italia ormai lo conoscono tutti. Ma Ivano Marescotti prima di calcare le scene ha lavorato per dieci anni all’ufficio edilizia della Provincia di Ravenna – e questo lo sanno in pochi. Poi nel 1981 la scelta del teatro al posto dello stipendio fisso da impiegato statale. E da qui il salto al cinema, con grandi registi internazionali e nazionali: da Anthony Minghella Ridley Scott, da Marco Risi a Roberto Benigni, Pupi Avati e Maurizio Nichetti. Negli anni novanta ritorna ai classici della letteratura: Dante e Ariosto, ma in romagnolo. Nel 2014, per dare seguito alla passione politica, si candida pure alle Europee per la lista Tsipras, ispirata alla sinistra radicale, e continua a recitare. E ora, 14 febbraio prossimo, uscirà di nuovo nelle sale con “A casa tutti bene” di Gabriele Muccino…

D) Ivano stai vivendo un periodo professionalmente  intenso, grandi film in uscita…

R) Il 14 tocca  a “A casa tutti bene” di Muccino, ma ci sono altri film dove ho recitato e che sono già finiti e conclusi come “Lovers” di Matteo Vicino. In televisione, invece, interpreto l’architetto Andrea Palladio in “Meraviglie – La penisola dei tesori” di Alberto Angela.

D) Prima l’ufficio edilizia e poi Palladio! Ma parliamo di ambiente e politica: i sacchetti a due centesimi hanno scavato una voragine culturale, una frattura tra gli italiani che hanno contestato e quelli  che hanno difeso la misura di emanazione europea. Cosa ne pensi?

R) Probabilmente ci sono persone che speculano, c’è da chiedersi perché tale scelta e tale incarico, ma è politica. Un’altra storia. Alla fine i sacchetti che ci sono ora, sono sempre meglio di quelli di plastica che, in ogni caso, si pagavano. In qualche modo erano compresi nel conto finale, non so come, non so nello specifico ma era così. L’imballaggio, ora tutto è imballato, è sempre compreso nel prezzo. Nessuno ti regala niente!

D) Da tempo hai dichiarato di aver abbandonato l’auto. Una scelta forte, non facile, come mai?

R) Prima era indice  di libertà, ora mi muovo in treno, in bici, a piedi. E’ una scelta propriamente ecologica. Bisogna incentivare i mezzi  pubblici, poi ci sono i veicoli elettrici, anche loro hanno bisogno di energia, anche loro inquinano ma sempre meglio un’auto elettrica che diesel!

D) Qual è secondo te il pericolo maggiore per il nostro piccolo grande mondo?

R) E’ impressionante quel troglodita di Trump che nega il surriscaldamento del pianeta, poi l’ottusità del capitalismo internazionale nello sfruttare i combustibili  tradizionali. Eppure ci sono tante possibilità, tante alternative come il solare, come l’eolico, e poi l’acqua con l’idroelettrico. Questi elementi naturali ci danno molte opportunità rispetto al carbone e al petrolio. Dobbiamo stare attenti, perché in pochi anni rischiamo di consumare i “gioielli di famiglia”. Si deve trovare il modo di eliminare le automobili e l’eccesso di consumo di petrolio che produce le guerre che conosciamo e vediamo nei paesi Medio Orientali. Tutta la violenza si è scatenata per il petrolio…

D) Grandi temi, ma nel tuo piccolo tu come ti muovi per dare un contributo alla tutela ambientale?

R) A casa ho quattro bidoni per la raccolta differenziata, ma non so dove vanno a finire i rifiuti differenziati… Tengono  conto del nostro lavoro? Ho sentito voci che mescolano tutto. Insomma, a volte il problema non è nostro, non dipende da noi. Un altro aspetto su cui riflettere e che quando si va a fare la spesa si compra la roba con plastica, carta, alluminio. Materie diverse tenute insieme e che così creano problemi alla differenziazione. C’è una esagerazione di confezionamento, anche per i cibi. Negli anni 50 e 60 non esisteva la plastica e gli scarti si buttavano nei campi e non si inquinava…

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

aprile 29, 2020

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

Le offerte “verdi” dell’energia elettrica (quelle cioè provenienti da fonti rinnovabili) non possono più essere considerate “alternative”, perché ormai rappresentano la maggior parte di tutte le tariffe disponibili sul mercato. Per il gas, invece, c’è ancora tanta strada da fare. Sono, in sintesi, i risultati dell’analisi che Selectra – azienda che mette a confronto le tariffe [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende