Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Jellyfish Barge: la serra galleggiante per la sicurezza alimentare:

Jellyfish Barge: la serra galleggiante per la sicurezza alimentare

ottobre 7, 2015 Campioni d'Italia, Rubriche

Per produrre insalata, pomodori e cavoli basta un fiume, o il mare. Pnat, spin off dell’università di Firenze nato all’inizio del 2014, ha lanciato un anno fa Jellyfish Barge, una serra modulare galleggiante e completamente autonoma dal punto di vista energetico, che ha già ricevuto diversi riconoscimenti anche a livello internazionale. Costruita con materiali a basso costo, è in grado di dissalare l’acqua salsa o depurare quella dolce e garantire la produzione di circa 1.000 insalate ogni mese con la tecnica della coltivazione idroponica. “L’abbiamo ideata pensando al problema della sicurezza alimentare: l’obiettivo è fornire a comunità che vivono in zone aride o a carenza di acqua potabile, ma magari vicino a un fiume o al mare, la possibilità di autoprodursi il cibo”, spiega Camilla Pandolfi, agronoma di Pnat.

Un progetto unico nel suo genere, che sta attirando l’interesse di mezzo mondo, dagli Stati Uniti, che lo hanno ospitato nel proprio padiglione a Expo, al Sudest asiatico. “Ci sono on line ricostruzioni 3D di progetti che possono sembrare simili, pensati per installazioni al largo dalla costa. In realtà, però, si tratta di strutture grandi e costose: investimenti che difficilmente riuscirebbero a ripagarsi con la sola produzione di ortaggi”. Il team di Pnat, guidato dal direttore del Laboratorio di neurobiologia vegetale dell’università di Firenze Stefano Mancuso, al contrario, ha progettato Jellyfish Barge con l’idea di mantenere dimensioni ridotte e bassi costi: un modulo formato da una base di legno di circa 70 metri quadrati, che galleggia su fusti di plastica riciclati, e da una serra in vetro e legno. Intorno, ci sono i pannelli solari, che forniscono la poca energia necessaria, e le unità di trattamento dell’acqua.

“Nel caso la serra sia installata sul mare, ci sono dei dissalatori solari: l’acqua con il calore del sole evapora e si separa dal sale; il vapore viene poi raccolto e attraverso la condensazione si ottiene acqua dolce. In caso invece di fiumi, possiamo installare degli impianti che depurano l’acqua da contaminazioni batteriche e impurità”. Ecco come funziona: “Il sistema preleva l’acqua e la tratta. Una centralina automatizzata aggiunge all’acqua i nutrienti necessari per la coltivazione e, attraverso un sistema di pompe alimentate con l’energia fotovoltaica, la invia alle canaline che la portano alle piante”. Una serie di webcam consente di controllare le piante anche a distanza, mentre dei sensori monitorano i parametri ambientali principali. “Stiamo progettando altri sensori per gli impianti, che possano segnalarci eventuali malfunzionamenti dei pannelli solari o del sistema di irrigazione”, continua Camilla Pandolfi.

Dopo una prima installazione a Pisa, Jellyfish Barge è stata presentata ad Expo e, grazie al supporto di Milano Cucina e Seeds & Chips, è stata posizionata nella Darsena di Milano, dove rimarrà fino al 31 ottobre. “Stiamo prendendo accordi per la sua destinazione successiva e stiamo già lavorando per future installazioni: puntiamo su città costiere, come New York o Copenaghen, in cui ci sia una sensibilità verso le produzioni a km zero e lo urban farming. Jellyfish Barge potrebbe soddisfare il fabbisogno di un piccolo supermarket, un ristorante o un hotel”.

Il prototipo è stato realizzato in collaborazione con l’università di Firenze, e finanziato dall’ateneo attraverso fondi della Regione Toscana e della Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze. In questi mesi, il progetto si è piazzato al secondo posto nel concorso “Ideas4Change”, indetto dalla Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE), e ha vinto il premio “Idee innovative e tecnologie per l’agribusiness”, promosso da CNR e Onu. “Per il futuro – conclude Camilla Pandolfi – puntiamo a continuare l’ottimizzazione di Jellyfish Barge, ma ci occuperemo anche di veicolare sul mercato prodotti che sono il risultato delle ricerche del Linv, il Laboratorio di neurobiologia vegetale dell’università di Firenze”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

luglio 21, 2017

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

Ieri il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e  l’Assessore Pierfrancesco Maran hanno inaugurato i lavori per la costruzione dell’asilo pubblico nell’area di CityLife, nella neonata via Demetrios Stratos. L’asilo sarà il primo realizzato interamente in legno a Milano, immerso nel nuovo grande parco urbano che, una volta ultimato, sarà di 173.000 mq complessivi e ospiterà oltre [...]

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

luglio 20, 2017

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

La tecnologia al servizio della solidarietà. Parte oggi da Milano, presso il punto vendita Simply di Viale Corsica 21, il progetto Clothes for love, a cura dell’organizzazione umanitaria HUMANA People to People Italia e in collaborazione con Auchan Retail Italia e le principali amministrazioni comunali lombarde. Il progetto prevede il posizionamento di un nuovo contenitore [...]

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

luglio 20, 2017

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

La storica Ferrovia del Tanaro si rimette in marcia: dopo la sospensione della circolazione ordinaria nel 2012 e la terribile ferita alluvionale del novembre 2016, la linea ferroviaria Ceva-Ormea, è di nuovo pronta a partire, grazie al progetto “Binari senza tempo” della Fondazione FS Italiane, in collaborazione con Regione Piemonte, Unione Montana Alta Valle Tanaro e il [...]

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

luglio 20, 2017

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

Attenzione al consumo di risorse, utilizzo di fonti rinnovabili, alimentazione biologica e a km. zero e forme di mobilità condivisa. Sono solo alcune delle buone pratiche che decretano il successo di strutture e località turistiche, apprezzate dal 48% degli Italiani, che pare abbiano deciso di premiare, anche in vacanza, le iniziative con maggiore rispetto dell’ambiente. Sono [...]

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

luglio 17, 2017

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

L’Agenzia del Demanio e il Touring Club Italiano hanno presentato i risultati della consult@zione pubblica online del progetto “Cammini e Percorsi”, iniziativa a rete promossa da MiBACT e MIT che, nell’ambito del Piano Strategico del Turismo 2017–2022, punta alla riqualificazione e riuso di immobili pubblici situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico-religiosi. Il report esamina i [...]

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

luglio 17, 2017

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

“Lights on sustainability” è il nome dell’evento organizzato venerdì 14 luglio, a Roma, dal gruppo bancario ING Italia per celebrare i suoi dieci anni di impegno nel settore delle energie rinnovabili e per tracciare uno scenario dei principali trend della green economy e della sostenibilità, a livello globale e con un focus sull’Italia. La divisione wholesale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende