Home » Campioni d'Italia »Rubriche » La designer che voleva far volare le galline. Viviana, dallo studio grafico all’agricoltura sinergica:

La designer che voleva far volare le galline. Viviana, dallo studio grafico all’agricoltura sinergica

marzo 23, 2016 Campioni d'Italia, Rubriche

Mollare di punto in bianco il patinato mondo della pubblicità milanese per tornare alla terra e ai ritmi lenti dell’agricoltura, ma senza disconnettersi dal mondo e rinchiudersi in un eremo. Via dalla metropoli, nuova vita dentro la comunità rurale. E’ il percorso intrapreso da Viviana Germano, la designer che “voleva far volare le galline”, e che dopo l’esperienza nella capitale della moda italiana e 15 anni da grafica freelance ha preferito dedicarsi completamente alla terra e alla ristorazione nelle Langhe, a Barolo in provincia di Cuneo.

Una scommessa vinta per questa Campionessa d’Italia, che nonostante l’orto sia il suo nuovo perimetro di vita ha tessuto un’ampia rete di contatti per diventare testimone e attivista dell’agricoltura sinergica. Un modo di coltivare che sperimenta nella sua azienda Il Bosco delle Galline Volanti dove sono banditi i concimi chimici, la penetrazione del suolo, il diserbo e la monocultura.

“Il ritorno a “casa” nasce da un’esperienza personale, quando nel 1998 è mancata mia mamma. Ho lasciato lo studio dove lavoravo con grande soddisfazione, con personaggi di fama come Piero Chiambretti e Guido Crepax, ma dove accumulavo anche molto stress perché volevo fare bella figura – racconta con disarmante onestà Viviana – Ho trovato un’altra dimensione nella natura, ma ho continuato la   professione da freelance per non buttare via la mia esperienza”. Ritmi più umani e con il tempo Viviana ha maturato un amore sempre più forte per madre terra e i suoi frutti. “Il desiderio di una vita più semplice e sostenibile, valorizzare il lavoro manuale, meno intellettuale e più concreto” e così Viviana “mette le mani sulla terra”.  Contadina in versione  2.0 con un’ intensa attività di organizzazione di corsi e seminari, divulgazione e comunicazione “Quando ci si muove, si iniziano a contattare persone e condividere esperienze, partono molte iniziative. In particolare con i social che, nonostante i detrattori, sono un mezzo molto utile. Sono molto presa da questa attività!”.

Massima dedizione all’agricoltura e alla ristorazione, altra grande passione di Viviana.  Un percorso a tappe, quest’ultimo, iniziato in modalità chef a domicilio, con buoni risultati che hanno aperto le porte al sogno di aprire un bistrot, ma a certe condizioni: “Un menù fisso perché non voglio fare come tanti che vendono più di quello che producono. Sono orientata alle degustazioni guidate per la scoperta dei prodotti locali”. Chiara la filosofia del chilometro zero, della stagionalità, della produzione sostenibile che Viviana promuove con l’associazione I Viaggi del Cucchiaio“, per cogliere nobili obiettivi: “Promuovere lo sviluppo e la diffusione della cultura per una sana alimentazione in tutte le forme e manifestazioni” quindi attività didattiche, corsi e laboratori. Come quello che organizzerà a La Morra, dal 21 al 24 aprile dedicato all’agricoltura sinergica.

Non si tratta di attività per pochi iniziati e cerchie ristrette di romantici ruralisti. “L’Unione Europea ha approvato delle misure specifiche, quindi ci sono bandi e finanziamenti, per la tenuta e fertilità del suolo. Un riconoscimento che arriva grazie ai riscontri empirici e alle evidenze scientifiche di questa pratica”. Aratro zero è il punto di partenza dei contadini che sperimentano questa tecnica che prevede di non lavorare il suolo perché “la terra si lavora da sola attraverso la penetrazione delle radici e l’attività di microrganismi, insetti, lombrichi e altri piccoli animali”. Lasciamo (quasi) fare alla natura, questo il metodo che Viviana applica nel suo orto dove la biodiversità è massima grazie alle diverse specie vegetali che si intrecciano nel campo: dai pomodori gialli alle cipolle lunghe rosse. “Bisogna far interagire molte piante, di tutto e di più, perché in natura non esiste la monocultura – sostiene Viviana – e bisogna far crescere gli alberi da frutto che fanno ombra e si sfata così il mito che le piante devono arrostirsi al sole”.

Il ritorno alla terra, il passaggio da grafica a cuoca-contadina non ha fatto perdere la creatività a Viviana che “condisce” le sue attività concrete con una forte attenzione alla comunicazione. Si è inventata, infatti, le “cassette di frutta con ricetta”: “In questi giorni sono stata contatta dai GAS – gruppi d’acquisto solidali, ndr -, per la classica cassettina con i prodotti, ma non mi limito a mettere insieme i prodotti, preparo anche una ricetta. Le persone si ritrovano con due finocchi, quattro patate e non sanno come usarli, a volte si sprecano, per questo offro dei suggerimenti“. Va bene contadina, ma con fantasia e creatività.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende