Home » Campioni d'Italia »Rubriche » La mensa più verde d’Italia è in Sardegna. A Samassi, il paese del carciofo che ha vinto contro la burocrazia:

La mensa più verde d’Italia è in Sardegna. A Samassi, il paese del carciofo che ha vinto contro la burocrazia

marzo 15, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

A km zero, stagionali, IGP, DOP, biologici, poi i cibi della tradizione, l’acqua del “Sindaco” dalla rete, stoviglie in terra cotta, lavastoviglie a basso consumo energetico. Un menù per mangiare sano e a limitato impatto ambientale quello che ha fatto conquistare alle scuole di Samassi, comune di 5.000 abitanti della provincia del Medio Campidano in Sardegna, il primo premio MensaVerde del Forum Compraverde. Il servizio di refezione scolastica più green d’Italia, con il 90% di cibo “verde” servito ai piccoli scolari. I “Campioni d’Italia” di questa settimana sono loro: gli studenti, gli insegnanti, i dirigenti scolastici, gli amministratori comunali e quelli di LAORE (agenzia regionale per lo sviluppo rurale) e ASL locale. Tutti uniti per un’alimentazione sana e una svolta ecologica nell’economia locale.

La medaglia verde alla scuola  è stata consegnata, in particolare, per il buon cibo,  per la riduzione dei consumi e per il progetto di educazione alimentare. “Si tratta di un’azione che coinvolge i bambini in modo integrale. Con lezioni quotidiane perché far accettare certi cibi non è  immediato: si è puntato sui laboratori sensoriali, sull’orto-didattica con i piccoli che coltivano le verdure che cercheranno di consumare, sulla visita delle aziende per osservare il processo produttivo degli alimenti che offriamo in mensa“. L’assessore alla Pubblica Istruzione Giulia Setzu, spiega tutte le fasi di un piano educativo che mira a nutrire il corpo, ma pure la mente.

Per tagliare il traguardo della mensa eco-sostenibile  la prima conquista  è stata quella burocratica. Si tratta, infatti, di un servizio pubblico dove  sono obbligatori i bandi di gara e dove il criterio principale di aggiudicazione delle forniture  è il massimo ribasso. Una battaglia sintetizzata così dall’assessore Setzu: “Prima abbiamo avuto l’idea, poi è seguito  un primo momento di scetticismo per l’attuabilità dei capitolati di gara. Per fortuna la nostra responsabile è riuscita a far quadrare il cerchio: un capitolato rispettoso della legge ma garante dei requisiti di eco-sostenibilità“. Quasi una rivoluzione in un Paese, come l’Italia, bloccato da troppa burocrazia, che finisce spesso per premiare i fornitori meno virtuosi.

I destinatari primi della mensa sono i bambini, ma anche le famiglie che aumentano le loro conoscenze ecologiche grazie alle pratiche che i figli imparano a scuola: “Usiamo l’acqua di rete ed in questo modo eliminiamo il consumo di plastica”, spiega l’amministratore locale, che nel rendiconto inserisce anche l‘effetto positivo sulle imprese agricole e pastorali locali. “A tavola si servono eccellenze del territorio: olio, legumi, frutta, verdure, lo zafferano, le patate”. Più la riscoperta “dell’alimentazione tradizionale con il consumo di alimenti messi ai margini come i legumi. Anche la merenda è quella dei tempi antichi, con il pane e miele”. Altro che snack imbottiti di conservanti, meglio la ricotta, lo yogurt e la marmellata delle aziende agricole del territorio! Senza dimenticare la torta con le uova biologiche, preparata dalla cuoca della mensa.

Il riconoscimento nazionale sarà condiviso con la comunità durante la Sagra del Carciofo, che apre domani. In particolare “durante la tavola rotonda su turismo enogastronomico e ruralità smart festeggeremo anche il premio per le mense scolastiche perché fa parte della visione verde di questo centro agricolo del Campidano (una regione culturale della Sardegna meridionale, NdR)”. A parlare, con orgoglio, è l’antropologa del cibo Alessandra Guigoni, una delle protagoniste dell’appuntamento che offre tante iniziative in tema di “sostenibilità”: l’apertura delle case in terra cruda inserite nel circuito promozionale TerrAccogliente e i Laboratori del Gusto e Antichi Mestieri più quello dedicato alla terra. Da non perdere il “Carciofo Take Away”, ovvero street food in salsa sarda, con la cottura dei carciofi arrosto in piazza.

Tutti esempi di come la creatività possa nutrire le politiche di sostenibilità ambientale di un piccolo Comune e la conferma della possibilità, se si vuole, di far sbocciare un’altra idea di sviluppo, di “far crescere un’economia fortemente legata al territorio” come sottolinea l’assessore all’agricoltura Giacomo Onnis che crede in questo percorso culturale ed economico. Non facile, ma percorribile e a vantaggio di tutti.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

dicembre 11, 2018

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

GBC Italia con UNESCO e il Comune di Ferrara organizzano dall’11 al 13 dicembre 2018 “Heritage & Sustainability“, un workshop internazionale incentrato sugli strumenti energetico-ambientali per la governance sostenibile del patrimonio architettonico esistente. L’evento, in collaborazione con la fiera RemTech Expo, si svolgerà tra due dei più prestigiosi edifici storici della città di Ferrara, il Castello Estense e il Palazzo Ducale. [...]

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

dicembre 7, 2018

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

Dopo la positiva esperienza del 2017, anche nel 2018, la Fondazione CRC (Cassa di Risparmio di Cuneo) prosegue e rafforza il suo impegno a favore del contesto ambientale e paesaggistico della provincia di Cuneo promuovendo il “Bando Distruzione“, con il duplice obiettivo di distruggere le brutture e ripristinare la bellezza di un contesto paesaggistico e [...]

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

dicembre 6, 2018

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

I “muretti a secco” sono  stati inseriti, nei giorni scorsi, nel Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO, confermando le motivazioni dei Paesi europei che congiuntamente ne avevano presentato la candidatura - Italia, Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera – facendo leva sulla “relazione armoniosa tra l’uomo e la natura”. L’arte dei muretti a secco, come si [...]

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

dicembre 3, 2018

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

Dopo il successo della prima edizione torna mercoledì 5 dicembre 2018, all’Environment Park di Torino, l’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte, un momento di confronto e dibattito sulla gestione virtuosa dei rifiuti con i principali operatori locali del settore (aziende, pubblica amministrazione, consorzi), per concentrarsi sulle criticità del ciclo dei rifiuti e sulle soluzioni per minimizzare lo smaltimento [...]

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

novembre 30, 2018

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

MOTUS-E, l’associazione costituita da operatori industriali, mondo accademico e associazionismo ambientale e consumeristico con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia attraverso il dialogo con le Istituzioni, il coinvolgimento del pubblico e programmi di formazione e informazione, ha rilasciato un comunicato stampa in cui rileva che la manovra finanziaria arrivata in Parlamento [...]

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

novembre 30, 2018

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

Ieri a Bruxelles è stata ufficialmente lanciata l’ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) EAToriginal, la campagna di Coldiretti e altre associazioni europee per chiedere alla Commissione Europea di introdurre un’etichettatura obbligatoria sull’origine del cibo. La contraffazione e l’adulterazione di prodotti alimentari rappresentano infatti un grave rischio per la salute dei consumatori, soprattutto quando vengono utilizzati ingredienti di bassa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende