Home » Rubriche »Very Important Planet » “La montagna è dove torno a respirare”. Intervista a Daniela Merighetti:

“La montagna è dove torno a respirare”. Intervista a Daniela Merighetti

gennaio 18, 2013 Rubriche, Very Important Planet

Chi leggerà quest’intervista prima di sabato 19 e domenica 20 gennaio, incroci le dita e si goda lo spettacolo. Di fortuna c’è sempre bisogno. Anche per lei, Daniela Merighetti, 32 anni, bresciana, che ha regalato all’Italia, a sorpresa, il primo podio femminile della stagione, piazzandosi al secondo posto nella discesa di St. Anton, in Austria, in una prova valida per la Coppa del Mondo di Sci Alpino. E questo weekend ci riprova. Sulla pista di Olimpia delle Tofane, a Cortina, “Dada” prova a sbaragliare le regine dello sci, da Lindsey Vonn, campionessa olimpica e mondiale, alla ventitreenne americana del Colorado, Alice McKennis, all’austriaca Anna Fenniger, senza dimenticare la nuova stella del Super G, la bella slovena Tina Maze, leader assoluta di Coppa del Mondo. Lo spettacolo per gli appassionati è assicurato. Ma come vive Daniela la montagna? Glielo abbiamo chiesto tra un allenamento e l’altro…

D) Daniela, cos’è per te la montagna?

R) Il luogo in cui vado per tornare a respirare. Mi piace molto la città, io vivo a Brescia, ma solo in alto si prende fiato. Dai 15-16 anni mi sono allenata in Val Camonica. I panorami che offrono le vette, che siano le Dolomiti, o le montagne rocciose americane, sono esperienze indimenticabili, che ti restano impresse a lungo dentro.

D) Con l’invidia di tutti noi, amanti della montagna chiusi negli uffici, la tua giornata tipo trascorre sulla neve e tra i pini. Come è organizzata?

R) Dipende se ho una gara o sono in allenamento. Quando ci sono le competizioni, ci si sveglia presto, alle 6, massimo alle 7. Dopo un’abbondante colazione si esce dall’albergo, abbiamo circa un’ora di tempo a disposizione per la ricognizione, poi c’è il giro di riscaldamento per prepararsi alla discesa. Sono passate 2 ore e mezza prima della gara effettiva, in cui ci si ripete mentalmente il percorso.

D) Il trionfo in Austria è stato, per gli appassionati, una felice sorpresa. Lo è stato anche per te?

R) Si, non ci credevo assolutamente. Ora si va “in discesa”. E’ stata talmente alta la gioia, che è facile adesso andare avanti. Spero che qualcuna della squadra riesca a fare un buon risultato, perché è sempre bello festeggiare tutte insieme. Credo di essermelo meritato il podio, mi ha ripagato di tutto il lavoro che ho fatto fin qui. A volte si infila la sfortuna, qualche demerito, le cose non vengono, ma ora guardo solo al meglio, perchè così si andrebbe più forte ai mondiali.

D) Quali sono i tuoi riti scaramantici?

R) Non ne ho nessuno in particolare, ma mi dico sempre di dare tutto quello che ho, di stare attenta alle linee, andar giù dritta con gli sci. Le pressioni sono tantissime, ma sono abituata alla velocità, quando scendo tutto passa. Non ho mai avuto paurané delle piste difficili, né dell’altitudine. Forse quando non ci sono le reti di protezione avverto qualche timore di cadere, ma più in allenamento. In gara non c’è spazio per tutto ciò.

D) Da atleta e campionessa, se dovessi inventare uno slogan per convincere i non sportivi a spigrirsi e fare attività fisica cosa diresti?

R) Dico una frase semplice e comprensibile per tutti: lo sport fa vivere meglio. Indipendentemente dalla disciplina praticata, dopo aver fatto una sudata ti rigeneri, nel corpo e nello spirito. Io prima di dare tutta me stessa allo sci, ero una pallavolista. Forse mi piace anche di più lo sport di squadra, ma nello sci sono migliore e quindi ho intrapreso questa strada. Corsa, fondo, tennis, ognuno ha il suo fascino. In allenamento io pratico 2 ore e mezza la mattina e 2 ore al pomeriggio. E’ faticoso, perché si sta in giro tanto, per 5 minuti clou di discesa. Eppure, certe emozioni valgono la pena.

D) Come ci si sente alla vigilia di una gara così importante?

R) L’aspettativa c’è, l’ansia no. Abbiamo fatto bene qui, sono abbastanza tranquilla. Dopo il podio, poi, sono decisamente più a mio agio. La mia regola è mai caricarsi troppo.

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende