Home » Rubriche »Very Important Planet » La natura vista dalle nuvole. Intervista a Luca Donini:

La natura vista dalle nuvole. Intervista a Luca Donini

luglio 15, 2011 Rubriche, Very Important Planet

Per lui le altezze sono di casa. Luca Donini, trentino, vive in un luogo dominato dalla montagna, dove cime e vette, per il 75% del territorio, si estendono sopra i 1.000 metri d’altitudine. “Da bambino stavo con il naso all’insù a guardare gli uccelli, il loro volo mi ha sempre affascinato”. E ora è proprio con il volo che Luca ha portato a casa una medaglia d’argento. Un bottino che arriva dalla Spagna, da Piedrahita, dove si sono appena chiusi i Campionati del Mondo di Parapendio.

Il campionato doveva terminare il 16 luglio, ma è stato anticipatamente chiuso a causa di alcuni tragici incidenti: quattro i morti, sotto accusa i parapendio classe “competizione”, in cui gareggiano frecce volanti che, portate dal vento, schizzano a 70 chilometri orari senza l’aiuto di alcun motore, e dei quali la Federazione Aeronautica Internazionale ha ora sospeso la certificazione e l’uso in gara. .

L’attesa per gli appassionati slitta dunque al Campionato del Mondo di Deltaplano, che si disputerà a Sigillo (Perugia). Dopo 12 anni, nei cieli dell’Umbria, dal 16 al 30 luglio, 165 piloti di 37 nazioni dispiegheranno tra le nuvole le ali colorate, decollando, secondo le condizioni meteo, dal Monte Cucco, o dal Monte Subasio sopra Assisi, o ancora dal Monte Gemmo, per seguire percorsi in tutta la regione, prima di raggiungere l’atterraggio ufficiale in località Villa Scirca, vicino a Sigillo.

D) Donini, innanzitutto complimenti  per la medaglia! Ma la domanda sorge spontanea, a seguito degli incidenti di questi giorni: non ha paura?

R) A dirle di no, direi una bugia. Ho timore, ma quel timore che si mescola molto bene con l’adrenalina. Funziona come con il mare: bisogna rispettarlo. E così il cielo, ho grande rispetto per il cielo.

D) Però in quest’ultima competizione ci sono stati 2 morti? Cosa è successo?

R) Bisogna dire, prima di tutto, che è necessario assecondare il meteo. Mi spiego meglio: più veloce va la vela, più alto il rischio che si corre. Quindi, in condizioni di turbolenza, si cerca di solito di non tirare troppo – anche se si è in gara.

D) Si è dunque trattato di disattenzione o di eccesso di competizione?

R) Non voglio dire che si tratti solo di disattenzione, ma gran parte delle cause di incidente dipendono da una gestione sbagliata del mezzo da parte dell’uomo.

D) Come ha scelto questo sport, diciamo… inusuale?

R) Fin da piccolo sono stato un grande appassionato di volo. Ho sempre ammirato gli uccelli, il loro vivere sospesi, metà cielo e metà terra. Nel 1988 ho provato a volare con il parapendio e non l’ho più lasciato, neanche oggi che ho 48 anni. All’inizio era tutto una sperimentazione, oggi ci sono vele sicurissime con più prestazioni. Le nuove vele – parlo sempre di vele da competizione – sono molto stabili, ma consentono anche di fare delle prestazioni al limite. Ecco, quando entrano in configurazioni, diciamo, inusuali allora possono diventare pericolose, se il pilota non è in grado di esercitare tutta la sua freddezza.

D) E’ uno sport che consiglierebbe al nostro pubblico di amanti della natura?

R) Sì, perché non è poi così pericoloso, non più pericoloso di altri sport, fermo restando che l’imprevisto può sempre accadere. E poi per un amante della natura – come sono anch’io - vedere il mondo dall’alto non ha eguali. E’ una sensazione particolare che ti rende davvero parte della natura, capisci perché rispettarla, capisci la sua forza, ma anche la sua debolezza. E poi c’è il vero silenzio. In alto non senti rumori, solo l’aria che ti viene contro e anche l’aria lassù ha un altro odore, un altro sapore.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

“Green Grain”: al parco CollinaPo di Torino un meeting e una mostra tra ecologia e design

ottobre 12, 2017

“Green Grain”: al parco CollinaPo di Torino un meeting e una mostra tra ecologia e design

GREEN GRAIN, è un meeting interdisciplinare dedicato alle buone pratiche ambientali ed ecologiche, in programma oggi nella sede del Parco CollinaPo a Cascina Le Vallere, e inserito nel calendario City of Design della Città di Torino, nell’ambito del World Design Congress WDO 2017. L’appuntamento intende proporre un confronto le realtà pubbliche del comprensorio metropolitano torinese “Riserva di [...]

“Immondezza”, presentato a Milano il nuovo documentario di Mimmo Calopresti

ottobre 9, 2017

“Immondezza”, presentato a Milano il nuovo documentario di Mimmo Calopresti

Ci sono tanti modi per raccontare il Sud Italia, le sue bellezze, le sue risorse ma anche le difficoltà e le tante sfide quotidiane. Il regista Mimmo Calopresti ha deciso di farlo partendo, questa volta, da una prospettiva ambientale. Così è nato “Immondezza“, il nuovo documentario dell’autore calabrese di “Preferisco il rumore del mare”, che [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende