Home » Rubriche »Very Important Planet » La natura vista dalle nuvole. Intervista a Luca Donini:

La natura vista dalle nuvole. Intervista a Luca Donini

luglio 15, 2011 Rubriche, Very Important Planet

Per lui le altezze sono di casa. Luca Donini, trentino, vive in un luogo dominato dalla montagna, dove cime e vette, per il 75% del territorio, si estendono sopra i 1.000 metri d’altitudine. “Da bambino stavo con il naso all’insù a guardare gli uccelli, il loro volo mi ha sempre affascinato”. E ora è proprio con il volo che Luca ha portato a casa una medaglia d’argento. Un bottino che arriva dalla Spagna, da Piedrahita, dove si sono appena chiusi i Campionati del Mondo di Parapendio.

Il campionato doveva terminare il 16 luglio, ma è stato anticipatamente chiuso a causa di alcuni tragici incidenti: quattro i morti, sotto accusa i parapendio classe “competizione”, in cui gareggiano frecce volanti che, portate dal vento, schizzano a 70 chilometri orari senza l’aiuto di alcun motore, e dei quali la Federazione Aeronautica Internazionale ha ora sospeso la certificazione e l’uso in gara. .

L’attesa per gli appassionati slitta dunque al Campionato del Mondo di Deltaplano, che si disputerà a Sigillo (Perugia). Dopo 12 anni, nei cieli dell’Umbria, dal 16 al 30 luglio, 165 piloti di 37 nazioni dispiegheranno tra le nuvole le ali colorate, decollando, secondo le condizioni meteo, dal Monte Cucco, o dal Monte Subasio sopra Assisi, o ancora dal Monte Gemmo, per seguire percorsi in tutta la regione, prima di raggiungere l’atterraggio ufficiale in località Villa Scirca, vicino a Sigillo.

D) Donini, innanzitutto complimenti  per la medaglia! Ma la domanda sorge spontanea, a seguito degli incidenti di questi giorni: non ha paura?

R) A dirle di no, direi una bugia. Ho timore, ma quel timore che si mescola molto bene con l’adrenalina. Funziona come con il mare: bisogna rispettarlo. E così il cielo, ho grande rispetto per il cielo.

D) Però in quest’ultima competizione ci sono stati 2 morti? Cosa è successo?

R) Bisogna dire, prima di tutto, che è necessario assecondare il meteo. Mi spiego meglio: più veloce va la vela, più alto il rischio che si corre. Quindi, in condizioni di turbolenza, si cerca di solito di non tirare troppo – anche se si è in gara.

D) Si è dunque trattato di disattenzione o di eccesso di competizione?

R) Non voglio dire che si tratti solo di disattenzione, ma gran parte delle cause di incidente dipendono da una gestione sbagliata del mezzo da parte dell’uomo.

D) Come ha scelto questo sport, diciamo… inusuale?

R) Fin da piccolo sono stato un grande appassionato di volo. Ho sempre ammirato gli uccelli, il loro vivere sospesi, metà cielo e metà terra. Nel 1988 ho provato a volare con il parapendio e non l’ho più lasciato, neanche oggi che ho 48 anni. All’inizio era tutto una sperimentazione, oggi ci sono vele sicurissime con più prestazioni. Le nuove vele – parlo sempre di vele da competizione – sono molto stabili, ma consentono anche di fare delle prestazioni al limite. Ecco, quando entrano in configurazioni, diciamo, inusuali allora possono diventare pericolose, se il pilota non è in grado di esercitare tutta la sua freddezza.

D) E’ uno sport che consiglierebbe al nostro pubblico di amanti della natura?

R) Sì, perché non è poi così pericoloso, non più pericoloso di altri sport, fermo restando che l’imprevisto può sempre accadere. E poi per un amante della natura – come sono anch’io - vedere il mondo dall’alto non ha eguali. E’ una sensazione particolare che ti rende davvero parte della natura, capisci perché rispettarla, capisci la sua forza, ma anche la sua debolezza. E poi c’è il vero silenzio. In alto non senti rumori, solo l’aria che ti viene contro e anche l’aria lassù ha un altro odore, un altro sapore.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

aprile 28, 2017

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

Di recente il Parlamento Europeo ha annunciato di aver raggiunto un accordo su un nuovo tipo di etichetta energetica per gli elettrodomestici con l’obiettivo di creare un sistema che sia realmente “2.0″. L’intenzione è fare in modo che, grazie alla presenza di QR code e link, entro la fine del 2019 ogni etichetta rimandi ad [...]

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende