Home » Bollettino Europa »Rubriche » La perdita della biodiversità costa all’UE 450 miliardi di euro:

La perdita della biodiversità costa all’UE 450 miliardi di euro

ottobre 12, 2015 Bollettino Europa, Rubriche

Più dei tre quarti dei principali habitat naturali nell’UE sono attualmente in condizioni insoddisfacenti e molte specie sono a rischio di estinzione”. È quanto emerge della revisione intermedia della strategia per il 2020 dedicata alla biodiversità che la Commissione Europea ha appena pubblicato.

Scopo della revisione della strategia UE sulla biodiversità è valutare se siamo sulla buona strada per raggiungere l’obiettivo di arrestare la perdita di biodiversità entro la fatidica data del 2020 – alla quale fanno riferimento molte delle politiche dedicate alla sostenibilità ambientale. Qualche passo in avanti l’Unione Europea l’ha sicuramente fatto. Ma la perdita di biodiversità sembra inarrestabile e sarà molto difficile arrivare ai risultati fissati in 5 anni. Con tutto quello che ne consegue in termini di ricadute sull’ambiente e costi economici.

Innanzitutto, occorre fare molto di più, in concreto, per tradurre le politiche dell’UE in azione. Dal dire al fare… E questo è impossibile senza l’impegno degli Stati Membri, ai quali spetta il compito di attuare la legislazione UE in materia di protezione della natura. L’effettivo arresto della perdita di biodiversità dipende, infatti, soprattutto da quanto efficacemente le questioni legate alla biodiversità sono integrate nelle politiche in materia di agricoltura, silvicoltura, pesca, sviluppo regionale e commercio. Dal canto suo la Commissione sta attualmente effettuando un controllo dell’adeguatezza (check-up) delle Direttive Uccelli e Habitat, per verificare se stiano raggiungendo gli obiettivi nel modo più efficiente. Inoltre, la strategia dell’UE per le infrastrutture verdi, quando sarà attuata, dovrebbe comportare vari benefici per una serie di settori, comprese proprio l’agricoltura, la silvicoltura e la pesca.

Le specie esotiche invasive sono, tra le altre cose, una delle più temute minacce alla biodiversità in Europa. Un fenomeno in allarmante crescita che causa danni significativi con un costo pari ad almeno 12 miliardi di Euro l’anno. Un problema al quale cerca di porre rimedio un Regolamento da poco entrato in vigore mentre, parallelamente, si sta lavorando per definire, entro l’inizio del 2016, un elenco delle specie invasive valido per l’intero territorio UE.

In termini strettamente economici, invece, la perdita della biodiversità costa in generale all’UE il 3% del PIL aggregato, circa 450 miliardi di euro ogni anno. Senza contare le ricadute in termini occupazionali. I siti di interesse Natura 2000, la rete di protezione europea della biodiversità, impiegano circa 12 milioni di persone a tempo pieno fra agricoltura, foreste, pesca e turismo. Sono aree che occupano quasi un quinto del territorio dell’Unione e il 4% della superficie marina.

Ma se da un lato le istituzioni UE sono forse troppo timide quando si tratta di prendere decisioni in campo ambientale, che dire della società civile? L’altra controparte pare non essere poi così tanto consapevole del problema. Almeno da quanto emerge da una recente indagine Eurobarometro dedicata al tema della biodiversità, la cui pubblicazione coincide proprio con quella della revisione firmata dall’Esecutivo di Bruxelles.

Secondo il sondaggio, uno dei primi problemi è proprio la conoscenza dell’argomento. Solo il 60% dei dei 28mila cittadini europei intervistati ha, infatti, sentito parlare di biodiversità e il 73% non conosce la Rete Natura 2000. In generale, però, tutti considerano l’inquinamento (62%) e i disastri provocati dagli uomini (60%) fra le cause principali della perdita di biodiversità.

Il Commissario responsabile per l’Ambiente, gli affari marittimi e la pesca, il maltese Karmenu Vella, ha spiegato che “abbiamo compiuto progressi e ci sono esempi validi da seguire, ma resta tanto da fare per colmare le lacune e raggiungere gli obiettivi in materia di biodiversità all’orizzonte 2020. Perdere biodiversità significa perdere il nostro sistema di sostegno alla vita. Non possiamo permettercelo.

Beatrice Credi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

febbraio 24, 2017

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

In Italia oltre la metà del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, circa 500.000 alloggi, è classificato ad elevato consumo energetico (classi E, F e G): per questo motivo le famiglie che vi abitano spendono oltre il 10% del loro reddito per elettricità e gas, a causa della bassa efficienza e di uno dei costi energetici [...]

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

febbraio 23, 2017

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

Just eat, azienda leader nel mercato dei servizi per ordinare pranzo e cena a domicilio, ha dato il via ieri, nella sede istituzionale di Palazzo Marino a Milano, alla prima consegna di Ristorante Solidale, il progetto di food delivery solidale patrocinato dal Comune di Milano e sviluppato in collaborazione con Caritas Ambrosiana, l’organismo pastorale della Diocesi di [...]

GSVC: a Milano la sfida tra start up a impatto sociale e ambientale

febbraio 23, 2017

GSVC: a Milano la sfida tra start up a impatto sociale e ambientale

Tecnologie e progetti innovativi a forte impatto sociale o ambientale. Queste le soluzioni social venture per un’economia sostenibile, presentate in occasione della nona edizione italiana della Global Social Venture Competition (GSVC), premio internazionale ideato dall’Università di Berkeley (Usa) per favorire e sviluppare le idee imprenditoriali destinate a questo settore. L’evento, ospitato presso il Centro Convegni [...]

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

febbraio 23, 2017

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

Bicincittà, il più esteso network di bike sharing italiano (con oltre 110 comuni serviti) aderisce anche quest’anno alla campagna M’Illumino di Meno di Caterpillar-RAI Radio 2, in programma per venerdì 24 febbraio. BicinCittà, per questa edizione, ha  pensato  ad  un’originale  iniziativa  collaterale per sostenere in maniera più efficace la campagna: l’abbonamento sospeso. Così come a Napoli è [...]

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

febbraio 21, 2017

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

Obiettivo Alluminio giunge alla sua decima edizione e anche quest’anno si appresta a coinvolgere migliaia di studenti in oltre 5.000 scuole superiori italiane. Il progetto didattico organizzato dal CIAL (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo dell’Alluminio), in collaborazione con il Giffoni Film Festival e il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela [...]

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

febbraio 21, 2017

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

L’«alba di una nuova rivoluzione agricola»  è  lo slogan scelto dalla terza edizione di Biogas Italy, l’evento annuale del CIB, Consorzio Italiano Biogas, che si terrà a Roma il prossimo 24 febbraio allo Spazio Nazionale Eventi del Rome Life Hotel. L’evento, promosso in collaborazione con Ecomondo Key Energy, ospiterà gli “Stati Generali del Biogas e [...]

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende