Home » Rubriche »Very Important Planet » La piccola campionessa del green che ama la natura. Intervista a Antonia Frisia:

La piccola campionessa del green che ama la natura. Intervista a Antonia Frisia

Rincorre un futuro pieno di medaglie, sogna i successi dei Molinari, di Rory McLlroy e Tiger Woods, ma non può fare a meno della sua adorata montagna. Antonia Frisia, segni particolari: tredici anni e tanta grinta.

La giovanissima golfista torinese si allena con dedizione, ma la sua preoccupazione più grande è cercare di perdere meno lezioni possibili a scuola e finire i compiti. Portacolori dell’esclusivo Royal Park I Roveri, Antonia ha iniziato la sua carriera bambina ed è già una campionessa: brevetto giovanile da tre anni, terza nel ranking italiano di categoria, ha da poco conquistato la finale Kinder alla prima gara del circuito a SanRemo e al Trofeo Cacciapuoti, la gara che apre ufficialmente la stagione agonistica nazionale, ha guadagnato il quinto posto assoluto e conquisto il titolo Under 14.

D) Antonia, come è iniziata la tua passione per il golf?

R) Avevo cinque anni quando mia mamma mi portava sui campi, ero una semplice spettatrice. C’era mia nonna che giocava e sul green andavamo per lei. Così ho iniziato ad avere confidenza con quel mondo. Giocavo con le palline, osservavo i movimenti, iniziavo a imparare le regole.

D) Titoli e premi, come è diversa la tua vita rispetto alle coetanee?

R) E’ diversa solo un po’, ma simile a tutte le ragazzine che svolgono uno sport a livello agonistico. Ci vuole una grande dedizione, impegno e qualche rinuncia.

D) Quale, ad esempio?

R) Le feste, le uscite per fare shopping, Facebook. Devo rinunciare perché il tempo che mi avanza dal golf lo devo dedicare tutto alla scuola. Non voglio rimanere indietro con gli studi, ma soprattutto voglio mantenere la media alta di voti.

D) Il prossimo obiettivo?

R) Mi piacerebbe entrare in Nazionale, questo è il mio sogno.

D) Pratichi anche altri sport?

R) Lo sci, lo adoro. Ho fatto parte per anni dello Sci Club Courmayeur, dello sci amo il fondo e i fuoripista, mi piace il forte legame con la natura.

D) E il golf può insegnare il rispetto per l’ambiente?

R) Certo, perché nel golf c’è molta disciplina, le regole sono tante e insegnano il rispetto. E poi nel mio club, il Royal Park, alla sera si vedono anche i cervi e i leprotti, è un’emozione che toglie il respiro.

D) Cosa non sopporti invece?

R) Il fumo e chi butta i mozzicconi in strada. Mi piacerebbe notare intorno a me meno menefreghismo nei confronti della nostra terra.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende