Home » Campioni d'Italia »Rubriche » L’Albero di Kery: una storia d’amore e natura:

L’Albero di Kery: una storia d’amore e natura

luglio 27, 2016 Campioni d'Italia, Rubriche

Amore e natura. E’un legame fortissimo quello tra Claudio e Kerinda, protagonisti di una storia toccante e bellissima a cui dedichiamo questa puntata di “Campioni d’Italia” perché il rispetto per l’ambiente nasce anche dalle piccole (grandi) azioni, dalla sensibilità delle persone, dai gesti della nostra vita quotidiana di cittadini, dal nostro cuore.

Kerinda era una donna di 42 che amava la vita. E’ venuta a mancare, per una malattia, pochi mesi fa. Ma il suo impegno per l’ambiente vive ancora nei cuori e nella volontà di tante persone, grazie al compagno Claudio Tarable, 40 anni, ingegnere piemontese, che ha deciso di far conoscere al mondo, con azioni semplici ma concrete, la sensibilità della compagna. “A volte la sera mi diceva perché non andiamo a piantare quattro alberi in un giardino, lo facciamo di nascosto....” ricorda commosso Claudio “era una sorta di guerrigliera pacifica, le sue armi i semi“. Le rivoluzioni possono essere anche dolci, come credeva Kerinda. “Non solo era amante degli animali e delle piante, ma di ogni essere vivente – anche della forma di vita che l’ha portata via“.

Una maestra di vita che ora sarà ricordata con “L’albero di Kery”,  l’associazione Onlus fondata da Claudio, che vuole piantare e far crescere alberi in tutto il mondo: già sessanta aderenti, anche tra chi non conosceva questa donna dal cuore ricco di vita, ma ne è rimasto affascinato.Una vita che continua dunque nelle radici e nel verde, secondo un’idea quasi panteista. “Mi ha trasmesso un amore grandissimo per la natura. Quando non c’era più niente da fare, era in coma, abbiamo pensato come ricordarla: piantando un albero“, spiega Claudio. “L’idea è piaciuta alle persone che la conoscevano bene, poi abbiamo pensato perché solo un albero? Facciamone crescere il più possibile, così è partita la proposta dell’associazione“.

A fine aprile via alle procedure burocratiche e si disegna il logo che naturalmente raffigura un albero e una donna. Altissima motivazione più la dose giusta di organizzazione e si parte. “Il primo albero ha avuto un valore molto simbolico, l’abbiamo piantato a Moncalieri, nella sede del centro di calcolo di Intesa Sanpaolo, dove lei lavorava, poi un ciliegio nel Centro Diurno Socio Terapeutico per disabili in via Spalato 15 a Torino, infine una quercia nel nuovo asilo del Comune di Carignano“. Un’attività intensa e anche ambiziosa: “in questi giorni abbiamo partecipato ad una riunione con l’assessore all’ambiente del Comune di Rivoli dove vogliamo impiantare un frutteto aperto al pubblico“.

Piantare e curare per ricordare, ma non solo. “Abbiamo iniziato l’attività con dei pic nic per raccogliere adesioni, stiamo lavorando alla mostra fotografica La nostra vera natura e abbiamo organizzato una gita collettiva al Museo A come Ambiente di Torino)“. Un bilancio ricco di iniziative per un’associazione con pochi mesi di vita, nata “dal basso”, dalla volontà di pochi, senza nessun aiuto o agevolazione.

Ora le energie sono indirizzate alla preparazione dei progetti che parteciperanno ad un bando della Compagnia di Sanpaolo, che ha l’obiettivo di finanziare iniziative di riqualificazione in Comuni con più di 15mila abitanti tra Piemonte e Liguria. Già individuate alcune delle zone d’intervento: Rivoli, Collegno. “Il mio sogno, condiviso con tutti i membri dell’associazione, è piantare quanti più alberi possibile. Ma non è un’operazione fine a se stessa, in questo modo vogliamo trasmettere l’amore per l’ambiente – dice Claudio – Crediamo nella necessità e importanza dell’educazione ambientale in un periodo di crisi e pericoli ambientali molto vicini“. Kerinda ne sarebbe felice, ha veramente ben seminato intorno a lei.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende