Home » Campioni d'Italia »Rubriche » L’applicazione per la raccolta differenziata di Francesco Cucari:

L’applicazione per la raccolta differenziata di Francesco Cucari

ottobre 19, 2011 Campioni d'Italia, Rubriche

A dirsi è facilissimo: si scrive sulla tastiera del cellulare l’oggetto che si deve buttare, si seleziona “getta”, e l’applicazione risponde indicando il cassonetto giusto: carta, plastica, vetro alluminio, umido, o indifferenziato. A farsi, è stato un po’ più complicato: la prima App per non sbagliare a differenziare i rifiuti è stata resa disponibile on line un paio di mesi fa, «dopo un lavoro molto lungo e certosino», spiega oggi Francesco Cucari, un ragazzo lucano di 18 anni, all’ultimo anno di liceo scientifico, ideatore e creatore del Dizionario dei rifiuti, che sta alla base dell’applicazione.  Un’idea sviluppata quasi per gioco, da uno studente appassionato di informatica e tecnologia, che certo non si aspettava tutto questo successo (non è forse nato così anche Facebook?).

Prima Francesco, il “Marc Zuckerberg lucano” (ci assomiglia anche) si era cimentato con RotoApp, una guida turistica gratuita del suo paese, Rotondella, in provincia di Matera, per avere a portata di cellulare la mappa dettagliata, i punti di interesse, il meteo e tutte le altre informazioni per una vacanza nel borgo affacciato sul mar Ionio. Ma con il Dizionario le cose sono andate oltre le sue aspettative: l’App infatti è stata già scaricata nel Market Android da oltre 1.600 utenti in meno di 60 giorni e gran parte dei commenti sono entusiasti. «L’idea del dizionario è nata da un’esperienza personale. Un anno fa nel mio paese è stata introdotta la raccolta porta a porta e i cittadini avevano spesso dubbi su dove buttare certi rifiuti, a volte sbagliavano e si trovavano in difficoltà. Così, ho pensato di facilitare il compito ai miei compaesani e in generale a tutti quelli che useranno l’applicazione».

Il Dizionario contiene oltre 700 voci di oggetti. «Se si sbaglia a digitare il nome, o se si scrive un termine troppo generico – spiega Francesco – esiste la funzione “forse cercavi”, che suggerisce parole simili o più specifiche». Scrivendo carta, per esempio, l’App ci chiede se intendiamo “carta unta”, “carta crespa”, e così via.

Le informazioni sul corretto conferimento sono state prese direttamente dalle aziende che si occupano della raccolta differenziata, come l’Ama di Roma, l’Amsa di Milano, l’Asia di Benevento, Basilicata Pulita, Cidiu Torino, Acea Pinerolese, CSA Ambiente, Centroanchio.it. «Le indicazioni dell’App sono valide per tutta l’Italia. Non essendoci però nel nostro Paese una legislazione univoca in materia di conferimento dei rifiuti, è possibile che in certi casi si debba differenziare in modo diverso in base alla città. Per questo sto cercando di implementare l’applicazione aggiungendo la geolocalizzazione dell’utente». Ossia, far sì che l’App ci dia le informazioni esattamente in base al luogo dove in cui ci si trova, in modo da evitare qualunque tipo di errore. Al miglioramento del progetto possono partecipare anche gli utenti: «Mi stanno arrivando tanti suggerimenti, sia su altri tipi di rifiuti da aggiungere alla lista, sia per quanto riguarda la grafica».

Nonostante tutto il lavoro necessario per svilupparlo («Ho dovuto inserire gli oltre 700 termini uno per uno»), il Dizionario dei rifiuti è scaricabile in modalità rigorosamente gratuita. Vista la grande diffusione degli smartphone, l’applicazione potrebbe diventare un servizio utile offerto dalle aziende di gestione dei rifiuti ai propri utenti. «Per ora non mi ha contattato nessuna azienda, ma sarebbe sicuramente un progetto interessante per le società che offrono il servizio, e soprattutto una cosa molto utile per i cittadini», spiega Francesco. E, nel frattempo, in questi giorni in cui si avverte, sempre più urgente, la necessità di un ricambio generazionale per favorire il cambiamento e l’uscita dalla crisi, c’è già chi lo invita a convegni e incontri per presentare l’applicazione e parlare di “Giovani e new media”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

maggio 30, 2017

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

“In Italia invece di valorizzare le figure che tutelano il territorio, si pensa ad affossarle. Alla Camera si sta consumando un vero attentato alla sopravvivenza dei Parchi, delle Aree Naturali, del Turismo Ambientale. I toni trionfalistici di alcuni deputati del PD non li comprendiamo dal momento in cui non ci sarà nulla da festeggiare qualora [...]

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende