Home » Rubriche »Very Important Planet » L’Eros della Natura nei disegni di Milo Manara:

L’Eros della Natura nei disegni di Milo Manara

febbraio 17, 2012 Rubriche, Very Important Planet

La migliore introduzione al VIP di questa settimana è racchiusa nei versi di Franco Battiato, quando in Sentimiento Nuevo canta dell’“Eros che si fa parola”. Con l’arte di Milo Manara, uno dei massimi illustratori italiani, la sensualità della carne si fa disegno a china. Romanzo e fumetto insieme, per narrare, con la poesia delle immagini parlanti, le storie più incredibili.

Sono le donne, per lui, il volto sublime dell’erotismo. I loro corpi nudi, perfetti, sono il segno della bellezza magica della natura. Tanto da scoprire che questo amore profano per il creato e la vita ha spinto il nostro ospite a dedicarsi a fondo anche alle cause dell’ambiente.

D) Maestro, cos’è per lei la natura?

R) In senso lato è tutto quello che ci circonda, a cominciare dal firmamento. In una parola è vitalità. “Naturalmente” nel linguaggio corrente significa “una cosa ovvia”, ma ciò che intendo io, e che è ripreso dalla scuola dei Greci, è l’erotismo. L’Eors è ciò che gli antichi indicavano come amore, con quella sola parola che significava amore fisico e spirituale. E’ questa l’unica vera legge che regola la natura. L’amore che muove il Sole e le altre stelle di Dante, che regola il grande movimento del cosmo. E’ la forza che permette agli alberi di rifiorire ogni primavera, alle persone di riprodursi.

D) Lei vive tra le colline venete, in un piccolo paese della Valpolicella. Per comporre le sue tavole, trae ispirazione dal paesaggio?

R) Lavoro sia all’aperto, sia al chiuso. Mi è indifferente. Sono 30 anni che abito in questo posto meraviglioso. L’unica condizione che mi è veramente necessaria è il silenzio, o il quasi silenzio, cioè una certa musica. Ho bisogno di un luogo isolato, altrimenti tutti vengono a vedere ciò che sto facendo e non riesco più a concentrarmi”.

D) Ha mai prestato la sua arte per qualche campagna di sensibilizzazione verso l’ambiente?

R) Sì, ho disegnato per molti anni le tessere di Legambiente. Tempo fa, ho comprato anche una barca molto grande che abbiamo usato, sul Lago di Garda, per la Goletta Verde. Ma il mio rapporto con soggetti ecologici e ambientazioni naturalistiche credo abbia toccato il vertice durante un lungo viaggio che ho fatto in camper, negli anni ’80, attraverso l’Europa orientale e l’Asia, alla volta dell’India…

D) In India in camper 30 anni fa?

R) Sì, eravamo quattro amici, due uomini e due donne. Ci abbiamo impiegato 6 mesi. E’ stata un’esperienza che non dimenticherò mai. Solo una volta abbiamo dovuto abbandonare il mezzo e prendere un aereo, perché una nostra compagna si era ammalata ed è stata ricoverata a Nuova Dehli. Per il resto, abbiamo ininterrottamente viaggiato in caravan, immersi nei paesaggi più incredibili.

D) Nella quotidianità, invece, quali sono i suoi mezzi di trasporto abituali?

R) Ho la fortuna di non dover usare mai l’auto, visto che lavoro al piano di sopra di casa mia. Alle quattro ruote preferisco comunque il treno. Presto attenzione ai mezzi meno inquinanti. E’ lo stesso motivo per cui la mia casa si alimenta con pannelli solari.

D) Una mentalità ecologica che in Italia non è ancora largamente diffusa…

R) Da molti anni collaboro con Greenpeace. Mi sembra che nel nostro Paese il problema ambientale sia scivolato stupidamente tra le ultime priorità, ma dovrebbe essere al primo posto. Soprattutto durante le crisi economiche. Si può risparmiare licenziando, ma anche adottando politiche economiche che si basano su fonti energetiche alternative e non inquinanti. D’altronde, basta pensare alla Germania, che è l’unica a conservare ancora la tripla A in termini di quotazioni di mercato: noi ce le sogniamo tutte quelle pale eoliche.

D) La Germania ha vivo il concetto di ambientalismo, lo dimostrano i consensi elettorali crescenti dei Verdi. Crede che da noi la stagione dei partiti politici che lottano per le cause ambientali sia lettera morta?

R) I partiti in Italia pensano prima di tutto a prendere voti. Eppure ci sono realtà come l’Alto Adige, che infatti è regione a statuto speciale, che vivono con il teleriscaldamento: hanno temperature che vanno sottozero 3 mesi all’anno e risparmiano più della Sicilia per riscaldarsi. Spero che presto anche i nostri governi cambino idea e comincino a investire seriamente sull’eolico e sul solare, garantendoci un futuro più pulito e un presente meno inquinato”.

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

ottobre 19, 2017

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

Il 27 ottobre a Venezia inaugurerà Climate 04 – Sea Level Rise, progetto d’arte pubblica sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello del mare in Laguna, che trae ispirazione dai recenti studi sull’innalzamento del livello medio del mare, le onde estreme, e il ruolo delle piante costiere e di barena per l’ecosistema lagunare. L’iniziativa prevede [...]

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

ottobre 18, 2017

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

Un incremento dell’immesso al consumo dei prodotti pari a circa 1.330.000 tonnellate (rispetto alle 875.000 tonnellate di AEE – apparecchiature elettriche ed elettroniche – domestiche e professionali immesse nel sistema attuale) oltre a un aumento del numero di produttori coinvolti nel sistema RAEE, tra i 6.000 e i 9.000 in più (rispetto agli attuali 6.000/7.000 mila): sono [...]

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende