Home » Bollettino Europa »Rubriche » L’Europa e la lotta agli incendi boschivi:

L’Europa e la lotta agli incendi boschivi

agosto 1, 2011 Bollettino Europa, Rubriche

L’Europa contro gli incendi. Una mappatura conto le fiamme e un emendamento proposto dell’eurodeputato Idv Giommaria Uggias, alla commissione ambiente, sul bisogno di elaborare strategie mirate “per contrastare la piaga degli incendi”, sono le formule magiche per combattere questa piaga. Monitorare in Europa il rischio di possibili fuochi boschivi da oggi è possibile  grazie all’utilizzo di internet. In rete è infatti possibile trovare un apposito sito, denominato EFFIS (European Forest Fire Information System). Su questo portale si possono ottenere informazioni dettagliate e previsioni in continuo aggiornamento per ciò che concerne la situazione a tal proposito su tutto il territorio europeo.

In un’apposita sezione del sito dell’EFFIS, è infatti presente una mappa dell’Europa intera, comprensiva anche del bacino del Mediterraneo, sulla quale vengono “segnalate” le situazioni più a rischio per quanto riguarda possibili incendi ai boschi. Nel portale si può notare come le varie “aree” del territorio europeo, siano state contrassegnate con delle particolari colorazioni, in modo da scorgere, anche a una prima occhiata, quali siano le aree “più esposte” al propagarsi di eventuali incendi boschivi.

Nello specifico, tutte le zone dell’Europa vengono suddivise (e aggiornate) in base a un “colore”, e uno dei parametri utilizzati per tale mappatura, è quello delle “previsioni meteo”. Si va dal verde al rosso scuro, passando per le varie “sfumature” intermedie (tra i due estremi, rappresentati appunto da verde e rosso). Il verde corrisponde a un rischio “molto basso” per eventuali incendi, mentre le varie tonalità di “giallo” indicano un rischio “intermedio”.

Le zone “rosse” sono invece relative alle aree con “alte probabilità” di incendi. Analizzando la situazione attuale, è possibile notare come l’intera area del bacino del Mediterraneo, sia stata contrassegnata in prevalenza dal colore rosso, quello che indica appunto un alto tasso di rischio. Turchia e Spagna, al momento, risultano quasi completamente segnalate con tale colorazione. Per quanto concerne invece la nostra Penisola, le zone dell’Italia ad alto rischio sono quelle delle isole maggiori (Sardegna e Sicilia), il Sud, e una larga fascia della costa tirrenica.

Altro allarme le catastrofi naturali. Negli ultimi vent’anni in Europa hanno colpito circa 29 milioni di persone, causando 90mila vittime e danni economici per 211 miliardi di euro. I dati, secondo il Parlamento europeo, dimostrano la necessità di una risposta più rapida dell’Ue ai disastri. E’ per questo che la commissione Ambiente ha approvato il 17 luglio scorso all’unanimità una risoluzione, preparata dall’eurodeputata Pdl Elisabetta Gardini, sul ruolo della protezione civile e dell’assistenza umanitaria in caso di calamità naturali. Il testo chiede di sviluppare politiche di prevenzione e di risposta efficienti ai disastri. Gardini ha sottolineato, in particolare, la necessità di passare “a un sistema in cui s’individuino preventivamente i mezzi che i paesi membri possono mettere a disposizione per un’adeguata programmazione degli interventi“. La risoluzione, compreso l’emendamento di Uggias,  dovrà passare all’esame della sessione plenaria del Parlamento Ue a settembre.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

agosto 9, 2018

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

E’ salpato sabato 21 luglio il primo Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Un’assoluta novità per la più prestigiosa scuola di vela del Mediterraneo che ha pensato di unire i contenuti di un classico corso di cabinato ad un’esperienza formativa dal punto di vista culturale e naturalistico, grazie alla presenza di un esperto [...]

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende