Home » Rubriche »Very Important Planet » L’impegno ambientale dev’essere “sentito”. Intervista a Niccolò Fabi:

L’impegno ambientale dev’essere “sentito”. Intervista a Niccolò Fabi

aprile 29, 2011 Rubriche, Very Important Planet

“Le idee sono come un interrail, nascono dal movimento. Ho bisogno di camminare per dare vita a una nuova canzone”. Niccolò Fabi, uno dei cantautori più ricercati e raffinati nell’Italia musicale di oggi, di strada ne sta facendo parecchia. Ha appena dato il via al nuovo tour, una maratona in 18 tappe in giro per l’Italia, fino a giugno.

Ma è proprio in questi suoi molti viaggi, da un capo all’altro della penisola, che nella sua testa riccia spuntano le migliori suggestioni musicali. Gli abbiamo chiesto come gli sembra il Paese, visto dai palchi delle molte città che tocca la tournée. A cominciare da Roma

D) Niccolò, tu vivi nella Capitale. Pensandola in termini di qualità della vita, che cosa non va?

R) A Roma non c’è la salvaguardia per le zone verdi. Io sono un gran camminatore, adoro muovermi a piedi in città, ma lo smog e il traffico hanno raggiunto livelli insostenibili. Mi chiedo: la tecnologia ci permette di portare sonde in giro per lo spazio intergalattico, e non siamo capaci di inventare un modo per fare a meno dell’auto che inquina, mettendo in circolazione motori puliti? Ma meglio non avventurarmi in certi discorsi, questi argomenti mi fanno arrabbiare…

D) E’ qui che viene fuori la tua natura di cantautore indipendente e impegnato. Lo sei stato per l’Africa, nella raccolta fondi per la ricostruzione del Teatro dell’Aquila, per citare qualche esempio. Quale può essere il sostegno della musica per difendere l’ambiente?

R) Prima di tutto attraverso i testi delle canzoni. Non credo, invece, in quelle mode di organizzare concerti “a impatto zero”, come fa qualche mio collega. In questa dicitura, sicuramente di grande impatto, ci vedo molta ipocrisia. Nessuno mi ha ancora saputo convincere che, a conti fatti, la ricaduta in termini di inquinamento sia minima, quando si mettono in piedi eventi musicali targati con slogan “verdi”. In ogni caso, per attivare certi amplificatori con metodi ecologici ci vogliono molti soldi. Possono permetterselo forse le grandi band. E’ evidente che è una strada da percorrere, ma per ora non ne sento l’esigenza.

D) Di cosa senti invece l’esigenza?

R) Amo la natura, come la città, la campagna, la montagna. Non ho particolari predilezioni. L’Italia è un paese magnifico perché puoi passare da Pordenone a Ragusa, dalle vette al mare in poco più di mille chilometri. Da nessun’altra parte è così. Ogni regione ha una ricchezza paesaggistica, storica e culinaria unica. Sul discorso ambientale però siamo ancora molto indietro. La comunità ha sempre bisogno di un modello dall’alto, del buon esempio per comportarsi in modo virtuoso. Ma visto che dall’alto i buoni modelli spesso mancano, anzi imperano i cattivi esempi, dovremmo imparare a delegare molto meno la gestione e il rispetto delle nostre meraviglie naturalistiche.

D) Ci hai già confessato di essere un buon camminatore. A parte passeggiare, come ti sposti di solito? Auto, bici, treni o aerei?

R) Molto spesso in moto. Ma su questi aspetti del mio privato preferirei non soffermarmi.

D) Te lo chiediamo perché sono molti i personaggi famosi che nelle dichiarazioni ai giornali si dichiarano pieni sostenitori del “green thinking”, poi nei fatti non rinunciano a nessuna comodità…

R) Non amo la retorica. Dico sempre ciò che penso. L’impegno, nell’ambiente come nelle cause civili, ha un senso se è sentito. Quindi…concludo invitando tutti al mio concerto a Torino. Mi noterete senz’altro…scenderò da un suv giallo che inquina tantissimo. Ovviamente scherzo!

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

gennaio 12, 2017

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

La difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà. Sono questi gli argomenti attorno cui ruota la mostra “Artico. Ultima frontiera” in programma dal 15 gennaio al 2 aprile 2017 [...]

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

gennaio 11, 2017

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

Dal 1° gennaio 2017 le aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, che nei mesi scorsi avevano emesso una gara congiunta per la fornitura di energia elettrica, si riforniscono solo più con energia prodotta da fonti rinnovabili. L’opzione “verde”, che impegna il fornitore a consegnare energia al 100% ottenuta da fonti rinnovabili certificate, consentirà di evitare l’immissione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende