Home » Rubriche »Very Important Planet » “L’ironia è meglio della denuncia”. Parola di Mingo:

“L’ironia è meglio della denuncia”. Parola di Mingo

settembre 30, 2011 Rubriche, Very Important Planet

Dei due lui è quello smilzo, alto e belloccio. Mingo, al secolo Domenico De Pasquale, è uno degli inviati speciali più celebri di Striscia La Notizia. Difensore dell’ambiente per professione, sempre a caccia di disservizi e scandali edilizi nell’Italia degli appalti e delle grandi opere mai terminate. E da buon barese doc, il suo ruolo di comico, in coppia con il silente compagno Fabio, ruota soprattutto attorno alla Puglia e alle sue molte magagne.

D) Mingo, lei e la sua spalla andate in giro per la penisola a denunciare le anomalie e gli scandali del Paese. Quali sono stati i casi più eclatanti di sfregio dell’ambiente?

R) Non saprei trovare un esempio più vergognoso di tutti. E’ il quattordicesimo anno che io e Fabio giriamo a fare servizi. Gli scempi ambientali si trovano tanto al Nord quanto al Sud: megastrutture che dovevano diventare ospedali, o case di riposo, di cui si è costruito magari soltanto un piano. Ruderi edificati con soldi pubblici e completamente abbandonati, e così via. L’importante, secondo noi, è raccontare quest’Italia con l’arma dell’ironia, perché arriva più a fondo il sorriso della denuncia.

D) Quante volte le vostre segnalazioni hanno fatto realmente cambiare la situazione?

R) Non saprei indicare una percentuale. Però ci siamo divertiti molto, Striscia serve a questo. Di solito, dopo la nostra trasmissione, accade sempre qualcosa. Dovunque ti giri in Italia, anche nei casi di città più virtuose, ti vien da dire: dov’è la fregatura? E noi consegniamo il provolone pugliese.

D) Ha mai pensato di offrire la sua notorietà per campagne benefiche contro l’inquinamento ambientale?

R) Recentemente l’ho fatto a Bari, per l’Umpi, un’azienda specializzata nella realizzazione di sistemi intelligenti di illuminazione pubblica, una genialata!

D) Ci spiega meglio di cosa si tratta?

R) E’ un sistema di funzionamento dei pali della luce nelle grandi città, a cui sono legati una serie di servizi per il cittadino, tipo il wi-fi libero, megaschermi con ruolo di videosorveglianza e altre cose. Se verranno mai impiantati questi marchingegni, la qualità della nostra vita penso che potrebbe  decisamente migliorare. Già me lo vedo, il sindaco collegato in rete con tutta Bari, che dà il buongiorno a tutti ogni mattina: appena sveglio mi sentirò chiamare: ciao Mingooooooooo…!

D) Lei si è definito un “dubitatore” per mestiere, cacciatore di irregolarità, soprattutto edilizie. Ma nel suo quotidiano, qual è l’attenzione per l’ambiente?

R) Cerco di fare il mio, come posso. In passato consumavo molta acqua, oggi non è più così.

D) Gradi in casa d’inverno?

R) Sono freddoloso, diciamo una ventina.

D) Mezzo di trasporto usato più di frequente?

R) Il motorino e i piedi, per piccoli tragitti.

D) Dopo aver girato l’Italia in lungo e in largo, qual è la sua regione ideale?

R) Non lascerei mai la Puglia, perché c’è l’aria buona e si mangia bene. Anche se la Toscana potrebbe essere un’alternativa. C’è solo un difetto che proprio non mando giù della mia terra: le pale eoliche ovunque. Sono piazzate in luoghi impensabili, ogni tanto ne vedi una spuntare in siti dichiarati sotto la protezione dei Beni Culturali. E’ una cosa che non sopporto. Si tratta di inciviltà. Per dirla in battuta, certe volte, l’eolico mi fa proprio girar le pale

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende