Home » Racconti d'Ambiente »Rubriche » Loacker: una vendemmia memorabile per 7000 bottiglie di Brunello:

Loacker: una vendemmia memorabile per 7000 bottiglie di Brunello

novembre 24, 2015 Racconti d'Ambiente, Rubriche

Oggi per “Racconti d’Ambiente” non pubblichiamo l’estratto di un libro, ma una breve storia inedita, vera e avvincente: il racconto della memorabile vendemmia 2015 di uve Sangiovese Grosso nella tenuta biodinamica di Corte Pavone, in Toscana, della famiglia Loacker.

Mi sto innervosendo: “Ancora bloccato”. Sul tratto autostradale di Genova sempre lunghe code di traffico. Mi sono però dato l’obiettivo di raggiungere Montalcino passando per Livorno Pisa e Grosseto nei tempi da me prefissi.

Nel frattempo, 40 vendemmiatori a Corte Pavone aspettano con ansia la fine della vendemmia. Siamo tutti consapevoli del fatto che finalmente abbiamo fatto centro, il tempo, i lavori in vigna durante l’anno, i preparativi per la vendemmia e la vendemmia stessa. Tutto è andato nel verso giusto.

Grazie all’introduzione, nel 2011, della suddivisione dei vigneti in diverse fasce di vigoria e qualità di viti, la sequenza di vendemmia è stata preparata meticolosamente. L’obiettivo è quello di vendemmiare le uve al culmine della loro maturità e delle loro condizioni.

I meteorologi, causa la minaccia dell’imminente arrivo dalla Sardegna degli strascichi dell’uragano “Joauquin”, prevedono prossimamente dai 4 ai 5 giorni di piogge. Tutto ciò, in questo particolare periodo dell’anno, può compromettere seriamente le uve in vigna.

Gli ultimi 3 giorni sono stati quindi orribili per tutti perché ancora 2/3 delle uve dovevano essere portate in cantina. Alti livelli di adrenalina e testosterone portano la tensione a mille nei vigenti ed in cantina. Tutti devono dare non solo il 100 ma il 110% del loro impegno per terminare il lavoro sugli ultimi 3 ettari in modo da mettere le uve al sicuro.

Nel frattempo percorro un po’ di strada ed il traffico non mi è nemico, mancano solo pochi chilometri a Montalcino. Quando verso le 18.00 mi infilo velocemente all’interno del nostro leggendario viale dei cipressi vedo arrivare a lunghe falcate i vendemmiatori dal campo Levante, l’ultimo vigneto. Ce l’hanno fatta? Non piove ancora ma il cielo ha iniziato pericolosamente ad oscurarsi. Durante il viaggio verso Corte Pavone ho volutamente non telefonato perché ho piena fiducia nella mia squadra di lavoro, composta da persone qualificate e perché sono consapevole del fatto che ognuno avrebbe dato del proprio meglio.

Scendo dall’auto e subito noto uno strano silenzio nella tenuta. Molto sospettoso, penso, mi aspettavo frenesia e nervosismo. Cerco i miei due uomini di fiducia, Daniele, responsabile di cantina e Matteo responsabile dei vigneti. Non vedendo nessuno, mi sposto di un centinaio di metri in direzione del Campo Levante. Anche qui silenzio.

Eccole qua! Da 400 a 500 casse piene di uva Sangiovese bella matura suddivise nei filari. Una tremenda umidità nell’atmosfera. Santo cielo, penso, la pioggia! 7.000 bottiglie di Brunello 2015 di questa straordinaria annata senza protezione lasciate all’aperto sotto il cielo.

Finalmente rumori di trattore! Arrivano i soccorsi! Nel corso delle prossime 5 ore divento testimone e coprotagonista di un raccolto perfettamente organizzato ed eseguito dalla mia squadra di Corte Pavone. Due diverse squadre di operai caricano i trattori che si susseguono, con le casse d’uva che vengono portate con determinazione alla sala di conferimento uve. Ogni lotto viene controllato per campo di origine, qualità e clone e viene registrato per la lavorazione successiva. Tutto fatto a mano! Un lavoro massacrante, che ti porta a raggiungere i tuoi limiti fisici. Si procede lenti ma sicuri, sui volti degli interpreti spuntano i primi sorrisi, la fine è vicina.

Improvvisamente, alle 22.00, nel pieno dell’oscurità, dal trattore che si avvicina si sentono le urla di Giuseppe: “Sono le ultime! È fatta!„ Mentre proprio in quel momento inizia a piovigginare… Dopo altre 2 ore di duro lavoro alla selezione e lavorazione delle uve mancano ancora poche casse. Pensiamo già alle bottiglie raffreddate del nostro spumante “Le Perle di Pavone“. Tutto il Team composto da Matteo & Daniele, Daniela, Beppe, Giordano, Jacopo, Rita, Marco e i 2 stagisti Johannes e Simone, si trova sulla pedana con l’ultima cassa di uve di Sangiovese di questa annata meravigliosa. Tutti ridono e festeggiano. Ora è davvero fatta. Hip, hip, hurra!!!

Hayo Loacker

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

dicembre 11, 2017

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

Esiste un avamposto della biodiversità sulla Terra prima della “fine del mondo”: si chiama Global Seed Vault (GSV) e si trova nell’arcipelago delle Isole Svalbard a 1.300 chilometri dal Polo Nord. Pochi ne conoscono l’esistenza, ma si tratta del più grande deposito di semi del mondo e potrebbe essere l’ultima risorsa dell’umanità in caso di [...]

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

dicembre 7, 2017

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

Cento storie di imprese virtuose rappresentano il nucleo di partenza del primo Atlante Italiano dell’Economia Circolare – presentato nei giorni scorsi a Roma – che raccoglie esperienze basate sul riutilizzo, sulla riduzione degli sprechi, sulla diminuzione dei rifiuti, sulla reimmissione nel ciclo produttivo di materie prime recuperate (seconde). Il progetto è promosso da Ecodom, il [...]

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

dicembre 6, 2017

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

Si è svolta sabato 2 dicembre, a Parma, la “Giornata interdisciplinare di studio sull’antibiotico-resistenza” organizzata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Parma con il sostegno di MSD Animal Health. Undici relatori, moderati dal Dr. Alberto Brizzi, organizzatore e presidente dell’Ordine, hanno illustrato, da prospettive diverse, gli impatti attuali e i rischi futuri relativi alla cosiddetta AMR [...]

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

dicembre 5, 2017

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili, nei primi dieci mesi del 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto complessivamente circa 726 MW (+20% rispetto allo stesso periodo del 2016). Si conferma inoltre il trend mensile del fotovoltaico, che con i 29 MW connessi a ottobre 2017 raggiunge quota 352 MW [...]

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

dicembre 5, 2017

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

Il 5 dicembre è la Giornata Mondiale del Suolo. Una celebrazione che in Italia assume un significato particolare, essendo uno dei paesi in Europa con il più alto ritmo di consumo di questa risorsa non rinnovabile. Per questo Fondazione Cariplo ha scelto di lanciare proprio oggi il nuovo portale dedicato all’Ambiente, che avrà il compito di [...]

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

dicembre 1, 2017

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

Il 13 agosto 2017 è entrata in vigore la legge 123/2017, che recepisce la direttiva UE 2015/720 e contiene la nuova normativa sulle borse di plastica, con importanti novità anche per i sacchetti ultraleggeri utilizzati per gli alimenti sfusi (es. frutta e verdura) che non rispettino i criteri di compostabilità e biodegradabilità. In particolare il testo dispone [...]

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

novembre 30, 2017

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

Una campagna all’insegna del beneficio multiplo: più efficienza energetica, risparmio, valore, comfort, attenzione per l’ambiente e salute, sono questi i sei principi cardine che hanno ispirato la creazione della nuova campagna di Rete IRENE (Imprese per la Riqualificazione Energetica negli Edifici) aderente alla Campagna nazionale per l’efficienza energetica “Italia in Classe A”. Lanciata ufficialmente nei giorni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende