Home » Rubriche »Very Important Planet » Madalina Pometescu: dolci capricci per limitare lo spreco in cucina:

Madalina Pometescu: dolci capricci per limitare lo spreco in cucina

gennaio 31, 2014 Rubriche, Very Important Planet

È la vincitrice della prima edizione di Bake Off Italia – Dolci in forno, il talent show di Real Time condotto da Benedetta Parodi dedicato all’arte pasticcera e conclusosi poche settimane fa. Madalina Pometescu ha convinto i giudici Ernst Knam, il re del cioccolato, e Clelia d’Onofrio, per anni Direttore editoriale del Cucchiaio d’Argento, grazie al suo “Dolce Capriccio”. Madalina ha 27 anni, è di origine rumena ma ormai vive a Perugia da quando era adolescente. Ha una figlia di 5 anni e pare sia stata proprio lei a fare nascere in Madalina il desiderio di passare da una passione assopita a una pratica quotidiana, per poter diventare brava nel preparare le torte di compleanno. Knam e la D’onofrio l’hanno eletta la “miglior pasticcera amatoriale d’Italia” dandole anche la possibilità di pubblicare il suo libro di ricette.

D) Madalina, qual è secondo te il dolce più eco-sostenibile?

R) Un dolce che trovo molto ecosostenibile e che a me fa impazzire è la torta di carote.

D) Ti sei mai cimentata con ricette di dolci vegani?

R) A dire la verità no, ma so che ce ne sono diversi e tutti interessanti.

D) Pensi sia possibile mantenere un “basso impatto” con i dolci?

R) Bella domanda! Certo, considerato che i dolci si possono preparare con zucchine, carote, barbabietole e verdura o frutta in generale, non ci sono sprechi per la cucina di casa. Io amo molto sperimentare, lo trovo interessante anche in quest’ottica, ovvero rispettare l’ambiente usando gli avanzi del frigo o scegliendo come ingredienti solo frutta e verdura di stagione.

D) Qual è il tuo rapporto con l’ambiente?

R) Sto attenta a non sprecare cibo e mi impegno nel fare una corretta raccolta differenziata. Non sono proprio un’esperta in questo senso, ma cerco di fare del mio meglio…

D) Ci sono delle azioni quotidiane che metti in pratica per osservare un comportamento ecologico?

R) Cerco soprattutto di dare il buon esempio a mia figlia, che ha 5 anni, partendo dalle piccole cose, come non buttare la carta o l’involucro delle caramelle per strada. Sono piccoli gesti di educazione civica.

D) Che tipo di alimentazione scegli per lei?

R) Credo di aver raggiunto una dieta equilibrata e abbastanza sana. Mi assicuro che la carne sia sempre fresca e proveniente dalla macelleria di fiducia, compro tanta frutta e verdura. A volte devo inventarmi dei piatti con un aspetto buffo per riuscire a convincerla ad assaggiare l’insalata o la melanzana, non sempre con successo. Da poco le ho voluto dimostrare che le zucchine sono buonissime e le ho usate per fare un dolce, svelandole che conteneva zucchine solo dopo che se ne era mangiata una fetta. Naturalmente non l’ha più voluto. Siamo una famiglia di golosi (più io in realtà), non rinunciamo ai dolci, ma cerco ugualmente un equilibrio sano in cucina perché è davvero importante per la nostra salute.

D) In cucina usi dei sostituti della margarina, ingrediente con un elevato impatto ambientale?

R) Certamente, io ho smesso di utilizzare margarina da quando appunto ho appreso i danni che procura sia all’ambiente sia all’organismo. La sostituisco con il burro o l’olio di semi, arachidi o girasole.

D) Com’è nata la tua passione per i dolci?

R) Amo mangiare dolci sin da piccola, sono sempre stati un punto di riferimento nella mia vita, fanno parte di me. Che mondo sarebbe senza torte?!

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

settembre 27, 2016

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

La metà della popolazione dell’Unione Europea, circa 264 milioni di persone, potrebbe produrre la propria elettricità autonomamente e da fonti rinnovabili entro il 2050, soddisfacendo così il 45% della domanda comunitaria di energia. È quanto dimostra il report scientifico “The Potential for Energy Citizens in the European Union”, redatto dall’istituto di ricerca ambientale CE Delft [...]

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

settembre 15, 2016

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

Mai provata un’auto a emissioni zero? Come ha scritto il direttore editoriale di Greenews.info, Andrea Gandiglio, al rientro dalla 7° ECOdolomites, “è un’esperienza assolutamente da provare e suggerire a chiunque”. Il giorno del Battesimo Elettrico, per molti milanesi, potrebbe essere Sabato 17 settembre all’appuntamento che Share’ngo ha organizzato dalle 9.30 alle 13.00  presso l’Isola Digitale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende