Home » Rubriche »Very Important Planet » Marta Maggetti, campionessa di windsurf: “bocca chiusa, ormai nel mare c’è di tutto!”:

Marta Maggetti, campionessa di windsurf: “bocca chiusa, ormai nel mare c’è di tutto!”

Mattina a scuola, pomeriggio a surfare, da quando ha compiuto gli otto anni. Tanti sacrifici, ma soprattutto tanta passione per Marta Maggetti, cagliaritana, 21 anni, campionessa mondiale ed europea di windsurf che pochi giorni fa ha conquistato anche il titolo italiano, arrivando prima di Flavia Tartaglini, un mito della vela nazionale che ha rappresentato l’Italia ai giochi di Rio. Le Olimpiadi a cui Marta ora punta decisa con l’appuntamento a Tokio 2020. Intanto, in questi giorni, l’atleta della squadra sportiva della Finanza mira ad un altro prestigioso podio, quello del Trofeo Princesa Sofía a Palma di Maiorca. Le abbiamo parlato prima di questa importante manifestazione, per parlare di sport e di natura…

D) Marta sei fresca fresca vincitrice del titolo, sei arrivata prima di Flavia Tartaglini, un mito nazionale. Soddisfatta?

R) Si sono felicissima! È stata una bella lotta tra me e Flavia! Abbiamo trovato condizioni impegnative, onda incrociata corrente, e il vento non è mai mancato. Un bel risultato.

D) Ora sei a Palma di Maiorca per il Trofeo Princesa Sofia, cosa ti aspetti da questo appuntamento?

R) Fisicamente mi sembra di essere in forma. L’allenamento non mi manca, l’obiettivo è fare buone partenze – il mio punto debole – e di dare il massimo in ogni prova. Poi il risultato verrà da se… non mi metto un obiettivo preciso.

D) Come ti prepari alle regate? Mangi dei cibi particolari?

R) Non seguo diete particolari… però cerco di mangiare sano. Tutto scondito, niente fritti, ma ogni tanto mi concedo un gelato o qualcosa di dolce.

D) Quanto ha contatto per la tua carriera sportiva vivere in Sardegna?

R) Sicuramente tanto perché questo sport da noi si può fare tutto l’anno, con temperature non troppo basse d’inverno e condizioni meteo marine fantastiche che ti invogliano proprio a uscire in acqua tutti i giorni. In più, quando ho iniziato, si era formato pure un bel gruppo di coetanei. Ci siamo subito appassionati e innamorati di questo sport. Tutt’ora sono molto legata alla Sardegna, girando il mondo e vedere tanti tipi di mare, coste. .. però la nostra isola rimane sempre bellissima!

D) Un bel paesaggio e un mare pulito aiutano anche le prestazioni sportive?

R) È una motivazione in più per allenarti, ti dà serenità È proprio questo il bello di allenarsi all’aria aperta…

D) Consiglieresti il windsurf ad un giovane che deve scegliere la sua strada e la sua passione sportiva?

R) Sicuramente. E’ uno sport che da tante soddisfazioni, anche senza bisogno di fare le regate. Stare tutto l’anno a contatto con il mare … Uno sport sano e che dà tanta adrenalina.

D) Si parla tanto di mare inquinato, quali sono le tue esperienze visto che vivi una gran parte della tua vita in acqua?

R) Ultimamente mi sono allenata molto a Civitavecchia e pure a Ostia e sono sicuramente tra i mari più inquinati d’Italia. Ogni volta che torno in Sardegna mi sembra sia bellissima… Anche se ho notato che ultimamente anche da noi al Poetto si sta sporcando. Per non parlare di Rio de Janeiro, tanto, tanto inquinata. Un mare pericoloso se hai ferite aperte, bisogna fare attenzione che l’acqua non arrivi in bocca, dentro si trova di tutto!

D) Quali sono i problemi ambientali più gravi, secondo te?

R) La presenza di tantissimi rifiuti che non si possono smaltire normalmente: dalla plastica sino alle sostanze liquide…

D) Ma tu cosa fai per l’ambiente?

R) Faccio la differenziata, ogni tanto raccolgo i rifiuti dalla spiaggia e dal mare, insieme al mio allenatore, con il gommone…

Gian Basilio Nieddu

 








 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende