Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Migranti per aiutare la raccolta differenziata nei negozi stranieri. La nuova missione di “Sentinelle dei Rifiuti”:

Migranti per aiutare la raccolta differenziata nei negozi stranieri. La nuova missione di “Sentinelle dei Rifiuti”

luglio 19, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

Per vincere la sfida della raccolta differenziata, sia in quantità che in qualità, è fondamentale la comunicazione. Informazioni chiare e precise, ma soprattutto coinvolgimento dei cittadini. Dal 2012 è la ricetta delle “Sentinelle dei Rifiuti” di Torino, volontari che in questi anni si sono fatti notare con iniziative originali, grazie all’impegno e al coordinamento dell’associazione ambientale Eco dalle Città, editrice dell’omonima testata, che ha appena lanciato nel capoluogo sabaudo un nuovo progetto: “Differenziamo meglio”.

Le Sentinelle saranno impegnate per le prossime due settimane in un’ azione di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata, in collaborazione con Amiat (Gruppo Iren), concentrata sulle attività commerciali della Circoscrizione 6, un quartiere “difficile” – tra Corso Giulio Cesare e Corso Vercelli - con la più alta concentrazione di attività commerciali gestite da cittadini stranieri. Chiara dunque la necessità di un’operazione di intermediazione culturale per informare nel migliore dei modi commercianti con tradizioni, culture e lingue diverse.

L’innovazione del progetto è infatti il coinvolgimento attivo dei migranti richiedenti asilo, che da volontari indossano i panni dei mediatori culturali. In questo modo si centrano diversi obiettivi: favorire l’inclusione sociale dei richiedenti asilo, spesso lasciati a se stessi e in balia degli eventi, sensibilizzare i nuovi cittadini italiani di origine straniera sulle tematiche ambientali e contribuire a migliorare la raccolta differenziata a Torino. Un progetto locale che, visti i benefici, potrebbe essere replicabile in altre città e Comuni italiani.

L’idea è di un ambientalista di vecchia data, che da sempre lavora all’incrocio tra la sostenibilità ambientale e quella sociale: Paolo Hutter, noto attivista e giornalista torinese, che ama “le cose scomode”. Già nei primi anni Settanta volò in Cile per seguire gli sviluppi del golpe, un reportage sui crimini militari che gli costò l’incarceramento.  Poi l’impegno politico, prima come consigliere comunale e poi nel 2000 come Assessore all’Ambiente del Comune di Torino, e oggi l’impegno associativo con Eco dalle Città, di cui è presidente e direttore responsabile.

Ma torniamo all’origine del progetto delle Sentinelle: “per fare qualcosa di concreto per la raccolta differenziata – racconta Hutter – anni fa pensammo di fare una proposta per un bando sul lavoro accessorio dei giovani italiani. Tra le iniziative ricordo i trash mob dove si prendevano i bidoni dell’indifferenziata e si faceva vedere il contenuto: c’era tanto da differenziare!“.

Ora la sensibilizzazione continua con “Differenziamo Meglio”, dove i volontari insieme ai richiedenti asilo creano un team dal dialogo più efficace, per comprendere meglio le difficoltà che i commercianti stranieri affrontano tutti i giorni nella gestione dei propri rifiuti. In sostanza: superare le barriere linguistiche per differenziare meglio. “Abbiamo coinvolto i richiedenti asilo, prima con Volontari per un Giorno e poi con altre iniziative, per esempio a Porta Palazzo (altro quartiere multietnico di Torino, NdR). Ora iniziamo questo giro esplorativo nel mondo del commercio prevalentemente straniero – spiega Hutter – per ricordare che la differenziata si può fare anche nei quartieri dove non è arrivato il porta a porta“. C’è il lavoro sul campo, ma anche un po’ di tecnologia. Grazie al Rifiutologo Multilingue, uno strumento realizzato da Amiat in inglese, francese, spagnolo, arabo e cinese. In questo modo è più facile far comprendere ai cittadini stranieri le corrette modalità della raccolta differenziata.

Le “Sentinelle dei Rifiuti” proseguono dunque, con nuove modalità, la loro missione nata che dal 2012, che vanta nel proprio curriculum molte altre iniziative, come PoPP, per il miglioramento della raccolta dell’organico allo storico mercato di Porta Palazzo (un’iniziativa dove, oltre alla differenziazione, le Sentinelle si occupano anche di recuperare cibo prezioso per gli indigenti e le classi sociali maggiormente piegate dalla crisi economica); oppure la collaborazione con Slow Food per la differenziazione dei rifiuti al Terra Madre Salone del Gusto 2016; le Cartoniadi (Olimpiadi della Raccolta della Carta, promosso dal Comune di Torino, COMIECO e Amiat nel 2014); o ancora Vanchiglia Ricicla San Salvario Ricicla (2015 e 2016), organizzati in collaborazione con le circoscrizioni e gli istituti secondari di primo grado.

Un’esperienza che non intende restare confinata a Torino, ma è aperta alla replicabilità delle buone pratiche in altri luoghi d’Italia, come confermano i progetti già realizzati prima a Palermo e poi in Puglia, nel 2015, in collaborazione con la Regione Puglia e Arci. Proprio nei giorni in cui il dibattito sui migranti si infiamma Hutter resta fedele alla sua idea di inclusività, dove un “problema” sociale, può diventare un’opportunità per l’ambiente: “sono convinto che la nuova gestione dei rifiuti e quella contro gli sprechi avrà bisogno dei migranti e darà spazio al loro lavoro”.

Gian Basilio Nieddu

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

ottobre 13, 2018

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

Dal 14 al 16 ottobre, negli spazi della Fondazione FICO a Bologna,va in scena il festival che racconta il cibo “sostenibile”: Bologna Award Food Festival propone incontri, dialoghi, eventi e un percorso espositivo firmato da Altan. Fra i protagonisti ci saranno il “giardiniere di Versailles”, Giovanni Delù, che ogni giorno accudisce non solo il verde della Reggia del [...]

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

ottobre 12, 2018

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

Dopo due giornate di lavori al Castello del Valentino, riservate a studenti e ricercatori, la prima edizione della Biennale della Sostenibilità Territoriale di Torino apre al pubblico, con l’appuntamento di oggi alle ore 16,00 all’Environment Park (“Verso il 2020: sostenibilità territoriale tra bilancio e rilancio”). La nuova Biennale ha l’ambizione di diventare un luogo di [...]

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

ottobre 2, 2018

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

Imprese, università e associazioni di categoria del Veneto hanno deciso di unire le proprie forze per creare una rete votata all’innovazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile. È questa la missione del neonato Venetian Green Building Cluster che riunisce gli operatori veneti della filiera dell’edilizia e delle costruzioni, nell’intento di accelerare la trasformazione “green” dell’intero settore, sostenendo processi di [...]

Future Mobility Week 2018. A Torino si immagina la “mobilità nuova”

ottobre 1, 2018

Future Mobility Week 2018. A Torino si immagina la “mobilità nuova”

Come sarà la mobilità di domani? È possibile sperimentarla già oggi? Future Mobility Week, dall’1 al 5 ottobre al Lingotto di Torino, cercherà di rispondere a queste domande attraverso una rassegna sull’hardware, il software e i servizi per la mobilità nuova, che cambia le abitudini, le infrastrutture, la città, la società e l’economia. Un occasione [...]

Pedalare in Sardegna. Un convegno a Nuoro fa il punto sul cicloturismo

settembre 28, 2018

Pedalare in Sardegna. Un convegno a Nuoro fa il punto sul cicloturismo

Nell’ambito della 17° edizione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, l’associazione FIAB-Amicinbici organizza a Nuoro per  sabato 29 settembre 2018 un convegno dedicato a “Mobilità sostenibile in Sardegna – Cicloturismo e economia del territorio”. L’incontro, che si terrà  presso l’auditorium della Biblioteca Satta dalle ore 9, intende presentare un’ampia panoramica delle “buone pratiche” connesse all’utilizzo [...]

Aperta la “call for proposal” di Novamont per l’innovazione circolare

settembre 26, 2018

Aperta la “call for proposal” di Novamont per l’innovazione circolare

Oggi in Italia, quasi 1 kg di materia prima ogni 5 kg di materiali consumati viene dal riciclo. Il nostro Paese è al secondo posto in Europa nell’uso di materia proveniente da scarti: secondo l’indice di circolarità calcolato dalla Commissione Europea, l’Italia è a una percentuale del 18,5% contro il 26,7% del primo assoluto, l’Olanda, e si colloca [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende