Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Mobilità smart con Solopattino, il monoruota elettrico portatile che sta in valigia:

Mobilità smart con Solopattino, il monoruota elettrico portatile che sta in valigia

agosto 31, 2016 Campioni d'Italia, Rubriche

Una ruota, un motore, una batteria, un circuito elettrico per gestire l’ equilibrio e due pedaline dove appoggiare i piedi. E’ Solopattino, il monoruota elettrico pensato e realizzato da Giuseppe Gioda, ingegnere quarantenne di Torino, che con i due soci della Bright Side of Life S.r.l. – Tito Petronio e Antonio Scaramuzza – offre una rivoluzionaria soluzione di mobilità per le nostre città intasate e assediate dal traffico automobilistico.

Solopattino è nato “per caso”, ci racconta Giuseppe: “ho visto questo oggetto, brevettato negli USA, e con i miei due soci ci siamo subito  incuriositi e poi abbiamo preso il largo verso questa impresa”. La caratteristica innovativa del mezzo è la sua facilità di trasporto. Pesa 10 chili, può affrontare salite fino a 30 gradi, ha un’autonomia di 10 chilometri e raggiunge una velocità di 18 km/h, ma quando si raggiungono i 12 km/h parte un segnale sonoro perché “è già una bella andatura!”.

Un compagno di viaggio leggero, silenzioso, ecologico e a portata di mano così da essere complementare ai mezzi pubblici e, come ama dire Giuseppe, “tiene le mani libere: è come portarsi dietro l’ombrello o la borsa”. Libertà anche dal parcheggio, e tranquillità dai ladri, perché Solopattino ci accompagna fin dentro l’ufficio, la palestra, in classe o  al cinema, visto il minimo ingombro. Veramente minimo: “si può custodire nell’armadietto della piscina e sta nel carrello della spesa” spiega l’Ing. Gioda.

E in tempi di crisi economica Solopattino fa pure risparmiare perché la spesa per il carburante è veramente minima, “bastano cinque centesimi e un’ora di tempo per ricaricare la batteria e ripartire“. Utile e comodo in città. Ma i soci della Bright Side of Life hanno pensato anche agli spostamenti durante le vacanze “in particolare per i camperisti e i velisti che arrivati alla meta possono muoversi in autonomia”.

L’idea è ottima, ma funziona commercialmente? “Abbiamo fondato l’azienda a febbraio 2015 e dopo una fase di progettazione, abbiamo cercato i fornitori, lo produciamo in Cina, e a maggio siamo andati in produzione. C’è stato un altissimo riscontro in termini di apprezzamento, più lente le aspettative di vendita. Lo scoglio è l’acquisto perché si ha difficoltà a capirne l’uso”. Ma il nostro Campione d’Italia pensa positivo “come tutte le innovazioni stenta a decollare, pensiamo alla travagliata storia della bicicletta e dello smartphone! Noi crediamo che rappresenti il futuro della mobilità, è la nuova bicicletta, avrà la stessa diffusione d’uso“. C’è da superare qualche timore iniziale (“muoversi su una ruota sola genera paura”, confessa Giuseppe), ma il team torinese è fiducioso e punta sui giovanissimi, più aperti ai nuovi trend.

Per coinvolgerli anche emozionalmente è stato organizzato un originalissimo guinness dei primati: il primo salto al mondo con un monoruota elettrico. Un bungee jumping di 152 metri dal Ponte Colossus, nel biellese, per di più in giacca e cravatta, come si vede nel video virale girato al Bungee Center di Veglio.

C’è da lavorare per conquistare il mercato, ma ci sono altri lati positivi che possono permettere di sfondare, per esempio “si muove bene negli spazi stretti e si possono attraversare Ztl e altre aree a traffico limitato“. Giuseppe, naturalmente, lo usa tutti i giorni “per andare al lavoro. Poi quando prendo il treno per recarmi in un’altra città mi permette di raggiungere facilmente le mie mete”.

Una scommessa  tutta da vincere, ma non mancano i piani per il futuro “Stiamo per uscire ad ottobre con un mezzo con caratteristiche potenziate, raggiungerà una velocità tra i 30 e i 40 km/h e con un’autonomia di 30 chilometri. Come l’evoluzione dalla bicicletta alla moto”. Ma con una ruota sola.

Gian Basilio Nieddu


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende