Home » Rubriche »Very Important Planet » Monica Maggioni: “Bisogna trasformare i temi ambientali in storie appassionanti”:

Monica Maggioni: “Bisogna trasformare i temi ambientali in storie appassionanti”

settembre 27, 2013 Rubriche, Very Important Planet

In generale in televisione si fa poca informazione ambientale. Forse per mancanza di spazio? Nel caso di un canale all-news il problema non dovrebbe porsi, ma nemmeno Rai News 24 fa eccezione alla regola. Tuttavia le cose potrebbero cambiare “direzione”. «La questione ambientale è una tematica alla quale tengo particolarmente» sottolinea Monica Maggioni, dallo scorso gennaio nuovo direttore di Rai News 24.

Chi è Monica Maggioni? Prima di arrivare alla guida dell’all-news consolida la sua notorietà come inviata Rai. Sudafrica, Mozambico, Israele e Stati Uniti sono le prime tappe del percorso. Nel 2001, dopo l’11 settembre, viene inviata prima in Medio Oriente e poi negli Stati Uniti per seguire le diverse fasi di preparazione della guerra in Afghanistan. Nel 2003, fra i giornalisti italiani presenti in Iraq durante la seconda Guerra del Golfo, è l’unica giornalista embedded a fianco dei marines statunitensi. Nel febbraio 2007 diventa uno dei nuovi volti femminili del Tg1 delle ore 20. Dopo essere stata più volte inviata negli USA, nel 2009 prende il testimone nella conduzione di Speciale TG1.

Lo scorso gennaio Monica Maggioni si rivolge per la prima volta ai telespettatori in qualità di nuovo direttore di Rai News 24: «Sono molto orgogliosa di essere qui perché credo profondamente nell’all-news e nelle sue possibilità. Credo anche che le all-news di servizio pubblico abbiano una possibilità e un dovere in più: illuminare mondi, cose, persone che spesso non hanno voce». E tra queste voci potrebbe essere la volta delle questioni ambientali.

D) Direttore, quanto spazio dedica attualmente Rai News 24 alle tematiche ambientali?

R) In questo momento poco. Stiamo però ripensando tutto il percorso del canale e sicuramente in futuro questa tematica andrà ad occupare sempre più spazio all’interno del nostro palinsesto. Inoltre, Rai News 24 si appresta ad iniziare un grande lavoro sul web. Lì, in particolare, stiamo studiando il modo di creare degli spazi di aggregazione, dibattito e discussione. Immagino che in questo modo entreremo in contatto anche con il mondo dei giornalisti ambientali. La questione ambientale è una tematica alla quale tengo particolarmente. Mi sembra fondamentale e credo che non bisogna essere “geniali” per tenerci in modo particolare: è l’unica tematica con la quale abbiamo qualche chance per sopravvivere tutti.

D) Vista la sua esperienza internazionale, qual è lo spazio che i media generalisti all’estero riservano alle tematiche ambientali?

R) Molto di più di quello che riserviamo noi in Italia, almeno in alcune nazioni più avanzate dal punto di vista dello sviluppo dello sguardo sull’ambiente e sulle tematiche della sostenibilità. Tuttavia auspico che l’Italia, come ha rincorso e qualche volta superato gli altri in diversi aspetti, lo farà anche su questo. Ciò che dico non è retorica, ci credo davvero.

D) Secondo lei, la Tv e l’informazione televisiva possono favorire la sensibilizzazione dei telespettatori verso le tematiche ambientali?

R) È l’informazione in generale che può aiutare a sensibilizzare verso queste tematiche. Lo fa la televisione così come lo fanno la radio e il web. In quest’ultimo caso sono utili tutti gli strumenti che il web mette a disposizione: dagli spazi di blogging alla creazione di gruppi di opinione e communities.

D) In occasione dell’ultimo Festival di Giornalismo di Perugia si è costituita la FIMA (Federazione Italiana Media Ambientali). Tra gli obiettivi dell’organizzazione c’è anche l’aumento della consapevolezza dei giornalisti e dei media generalisti verso le questioni ambientali. Che consiglio si sente di dare in quest’ottica?

R) Lo stesso consiglio che darei a chiunque cercasse di far passar sempre di più un tema nella società. Mettere in pratica quello che in inglese è definito con il termine storify: trovare il modo di far sì che ogni cosa diventi una storia, una storia appassionante, emotiva ed attraente. Solo in questo modo le persone si sentono naturalmente coinvolte e partecipano a quello che si sta raccontando.

Giuseppe Iasparra

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

dicembre 4, 2020

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

La sostenibilità e l’attenzione alle tematiche ambientali e sociali si sta confermando tema chiave per le aziende, in quanto strumento importante di competitività e di attrattività verso gli investitori e il mercato, come dimostra il sondaggio Ipsos sul tema dell’economia circolare, presentato all’EcoForum di Legambiente lo scorso ottobre, secondo il quale un’impresa su quattro investe [...]

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

novembre 12, 2020

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

FCA Italy S.p.A., società interamente controllata dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles N.V., ed ENGIE EPS, player tecnologico dell’energy storage e della mobilità elettrica, hanno stipulato un Memorandum d’Intesa per costituire una joint venture che dia vita ad un’azienda leader nel panorama europeo della e-Mobility e che potrà avvalersi delle risorse finanziarie e della consolidata esperienza [...]

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

ottobre 28, 2020

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

La salvaguardia dell’ambiente dagli elementi inquinanti è il tema del quarto appuntamento con “A qualcuno piace Green”, il viaggio in un’Italia sorprendentemente sensibile e innovativa sui temi ambientali con il biologo marino e divulgatore Raffaele Di Placido, in onda giovedì 29 ottobre alle ore 21.10 su laF (Sky 135, on Demand su Sky e su Sky Go). “Salute e benessere” [...]

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

ottobre 20, 2020

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

Pochi sanno che la parola “Ambiente” è stata utilizzata come sostantivo per la prima volta nel trattato “Il Saggiatore” di Galileo Galilei, pubblicato il 20 ottobre 1623. Nel dettaglio al cap. 21, pag. 98, riga 4 dell’edizione originale, come visibile dall’immagine della pagina qui accanto. Dobbiamo dunque al genio italiano, fondatore della scienza moderna, la paternità [...]

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

ottobre 9, 2020

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

L’edizione 2020 di IMAG-E tour non poteva che prendere avvio dai messaggi per la “ripartenza” dopo l’onda lunga del lockdown: più attenzione alla salute e all’ambiente, transizione concreta alla green economy, solidarietà tra i vari settori produttivi e collaborazione tra il pubblico e il privato. Tutte missioni che oggi, grazie anche ai fondi europei previsti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende