Home » Rubriche »Very Important Planet » Monica Maggioni: “Bisogna trasformare i temi ambientali in storie appassionanti”:

Monica Maggioni: “Bisogna trasformare i temi ambientali in storie appassionanti”

settembre 27, 2013 Rubriche, Very Important Planet

In generale in televisione si fa poca informazione ambientale. Forse per mancanza di spazio? Nel caso di un canale all-news il problema non dovrebbe porsi, ma nemmeno Rai News 24 fa eccezione alla regola. Tuttavia le cose potrebbero cambiare “direzione”. «La questione ambientale è una tematica alla quale tengo particolarmente» sottolinea Monica Maggioni, dallo scorso gennaio nuovo direttore di Rai News 24.

Chi è Monica Maggioni? Prima di arrivare alla guida dell’all-news consolida la sua notorietà come inviata Rai. Sudafrica, Mozambico, Israele e Stati Uniti sono le prime tappe del percorso. Nel 2001, dopo l’11 settembre, viene inviata prima in Medio Oriente e poi negli Stati Uniti per seguire le diverse fasi di preparazione della guerra in Afghanistan. Nel 2003, fra i giornalisti italiani presenti in Iraq durante la seconda Guerra del Golfo, è l’unica giornalista embedded a fianco dei marines statunitensi. Nel febbraio 2007 diventa uno dei nuovi volti femminili del Tg1 delle ore 20. Dopo essere stata più volte inviata negli USA, nel 2009 prende il testimone nella conduzione di Speciale TG1.

Lo scorso gennaio Monica Maggioni si rivolge per la prima volta ai telespettatori in qualità di nuovo direttore di Rai News 24: «Sono molto orgogliosa di essere qui perché credo profondamente nell’all-news e nelle sue possibilità. Credo anche che le all-news di servizio pubblico abbiano una possibilità e un dovere in più: illuminare mondi, cose, persone che spesso non hanno voce». E tra queste voci potrebbe essere la volta delle questioni ambientali.

D) Direttore, quanto spazio dedica attualmente Rai News 24 alle tematiche ambientali?

R) In questo momento poco. Stiamo però ripensando tutto il percorso del canale e sicuramente in futuro questa tematica andrà ad occupare sempre più spazio all’interno del nostro palinsesto. Inoltre, Rai News 24 si appresta ad iniziare un grande lavoro sul web. Lì, in particolare, stiamo studiando il modo di creare degli spazi di aggregazione, dibattito e discussione. Immagino che in questo modo entreremo in contatto anche con il mondo dei giornalisti ambientali. La questione ambientale è una tematica alla quale tengo particolarmente. Mi sembra fondamentale e credo che non bisogna essere “geniali” per tenerci in modo particolare: è l’unica tematica con la quale abbiamo qualche chance per sopravvivere tutti.

D) Vista la sua esperienza internazionale, qual è lo spazio che i media generalisti all’estero riservano alle tematiche ambientali?

R) Molto di più di quello che riserviamo noi in Italia, almeno in alcune nazioni più avanzate dal punto di vista dello sviluppo dello sguardo sull’ambiente e sulle tematiche della sostenibilità. Tuttavia auspico che l’Italia, come ha rincorso e qualche volta superato gli altri in diversi aspetti, lo farà anche su questo. Ciò che dico non è retorica, ci credo davvero.

D) Secondo lei, la Tv e l’informazione televisiva possono favorire la sensibilizzazione dei telespettatori verso le tematiche ambientali?

R) È l’informazione in generale che può aiutare a sensibilizzare verso queste tematiche. Lo fa la televisione così come lo fanno la radio e il web. In quest’ultimo caso sono utili tutti gli strumenti che il web mette a disposizione: dagli spazi di blogging alla creazione di gruppi di opinione e communities.

D) In occasione dell’ultimo Festival di Giornalismo di Perugia si è costituita la FIMA (Federazione Italiana Media Ambientali). Tra gli obiettivi dell’organizzazione c’è anche l’aumento della consapevolezza dei giornalisti e dei media generalisti verso le questioni ambientali. Che consiglio si sente di dare in quest’ottica?

R) Lo stesso consiglio che darei a chiunque cercasse di far passar sempre di più un tema nella società. Mettere in pratica quello che in inglese è definito con il termine storify: trovare il modo di far sì che ogni cosa diventi una storia, una storia appassionante, emotiva ed attraente. Solo in questo modo le persone si sentono naturalmente coinvolte e partecipano a quello che si sta raccontando.

Giuseppe Iasparra

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

agosto 10, 2017

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

“Il 25 Agosto 2017 lascerò l’Italia per raggiungere Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove il 28 Agosto partirò a piedi per ripercorrere, ben 231 anni dopo, il viaggio di Wolfgang Goethe del 1786. Il viaggio di Goethe  ha avuto una grande importanza nella cultura europea e sicuramente potrebbe coincidere con l’inizio del mito del [...]

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

agosto 4, 2017

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

RÖFIX, azienda austriaca presente in Italia dal 1980, ha lanciato una nuova linea di prodotti industriali per la bioedilizia a base di canapa a marchio “CalceClima Canapa“. I prodotti CalceClima – intonaco e finitura a base di canapulo e calce idraulica naturale – hanno già ottenuto il marchio di qualità Natureplus, che certifica la loro [...]

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

agosto 4, 2017

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

E’ stato prorogato fino al 7 settembre alle ore 13.00 il termine per la presentazione delle candidature per il CRESCO Award – Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in partnership con alcune aziende impegnate sul fronte della sostenibilità, per valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel mettere [...]

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

agosto 3, 2017

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

Anche il lavaggio dell’automobile, in tempi di siccità, finisce sotto accusa per l’eccessivo  e inutile spreco di acqua. Un’ordinanza diffusa in alcune città italiane vieta infatti ai cittadini  l’utilizzo improprio  di  acqua destinata ad azioni quotidiane, come irrigare superfici private adibite ad attività sportive, riempire piscine private, alimentare impianti di condizionamento, pulizia e lavaggio della fossa  biologica o “lavare [...]

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

agosto 3, 2017

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

Torino sarà una delle città, con Berlino, Manchester e Göteborg, dove si testerà il servizio MaaS (acronimo di Mobility as a Service). La Città, insieme alla società partecipata 5T, è infatti tra i partner di IMove,  progetto del programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di un servizio MaaS, che [...]

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

agosto 1, 2017

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

Mancano poche ore ormai al 2 agosto, il cosiddetto Earth Overshoot Day 2017 (o Giorno del superamento delle risorse della Terra), la giornata in cui l’umanità avrà usato l’intero “budget” annuale di risorse naturali. Stando ai dati a disposizione, il Global Footprint Network ha stimato che per soddisfare il nostro fabbisogno attuale di risorse naturali [...]

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

luglio 31, 2017

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

Sabato 2 e domenica 3 settembre 2017 a Rivalta di Lesignano De’ Bagni, in provincia di Parma, torna per il quarto anno l’appuntamento del “Rural Festival“, dedicato alla varietà di produzioni artigianali locali di agricoltori e allevatori: un invito alla scoperta e all’assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali. L’area protetta di biodiversità [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende