Home » Bollettino Europa »Rubriche » Monnezza campana: l’Europa si interroga:

Monnezza campana: l’Europa si interroga

dicembre 20, 2010 Bollettino Europa, Rubriche

Courtesy of European Parliament_Pietro Naj-OleariLa “monnezza campana sarà al centro della prossima seduta plenaria del Parlamento Europeo, ospitata a Strasburgo dopo le festività, dal 17 al 19 gennaio 2011. Un’interrogazione con  richiesta di risposta orale metterà in luce tutte le contraddizioni della questione “rifiuti napoletani”. Sotto accusa l’infrazione italiana rispetto al diritto comunitario: il 4 marzo 2010 la Corte europea di giustizia giudicò infatti che l’Italia non era in regola perché non aveva realizzato, in Campania, una rete di impianti tale da garantire lo smaltimento dei rifiuti urbani in maniera sicura per la salute dei cittadini e per l’ambiente.

Da allora il Belpaese non ha ancora adottato le misure necessarie per conformarsi alla sentenza della Corte. Secondo i commissari europei la situazione attuale è molto simile alla crisi esplosa nel 2007 che indusse la Commissione ad avviare una procedura di infrazione contro il nostro Paese.

Tante le domande per fa luce sul caso campano. Quali misure ha intrapreso o intende intraprendere, si chiedono i parlamentari, la Commissione per garantire che le autorità competenti in Italia controllino che i rifiuti siano correttamente raccolti, separati e trattati in modo da non danneggiare la salute umana e l’ambiente e affinché un piano credibile sia presentato dalle autorità regionali? E soprattutto qual è la valutazione della Commissione sulle linee guida del piano che è stato presentato a luglio scorso dal Miniatro dell’ambiente? Tali linee guida saranno sufficienti? In caso negativo che cosa manca?

Ma sopattutto ci si chiederà se la Commissione aprirà la procedura dell’articolo 260 nei confronti dell’Italia per comminare sanzioni affinché le autorità italiane ottemperino alla sentenza della Corte, in particolare dimostrando che le discariche esistenti sono conformi alla legislazione dell’Unione europea e non mettano in pericolo la salute dei cittadini e l’ambiente.

Durante la  riunione della Commissione Parlamentare Envi (Ambiente, Sanità Pubblica, e Sicurezza Alimentare) del 1° dicembre scorso, si è inoltre evidenziato che la Direttiva sulle discariche non stabilisce in modo specifico che le discariche non possano essere situate all’interno dei parchi nazionali. Una lacuna potenzialmente gravissima.

Sotto la lente anche i fondi europei. Ci si chiede: la Commissione, anche in seguito alle recenti ispezioni, è in grado di riferire i dati circa i fondi comunitari che sono stati stanziati negli ultimi 20 anni a favore dell’Italia e della Regione Campania per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti urbani? Secondo i dati in possesso, i fondi stanziati sono stati impiegati utilmente e secondo i piani presentati dalle autorità regionali e locali? La Commissione ha mai verificato se i finanziamenti sono stati impiegati in modo efficiente da parte delle autorità locali? Considerando che la gestione della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti non ha portato ad una soluzione permanente della crisi, si intende intraprendere provvedimenti finanziari nel caso le autorità regionali non presentassero un piano di gestione in grado di risolvere definitivamente la questione rifiuti? Tante domande, per le quali il Parlamento Europeo attende risposte.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

TrenoBus delle Dolomiti: per tutta l’estate un servizio intermodale per ciclisti e trekker

giugno 27, 2017

TrenoBus delle Dolomiti: per tutta l’estate un servizio intermodale per ciclisti e trekker

Bellezze naturali e attrazioni turistiche: sono numerosi i punti di interesse che anche quest’anno cicloturisti e trekker potranno raggiungere grazie al TrenoBus delle Dolomiti, il servizio intermodale che offre ai ciclisti e agli amanti del trekking la possibilità di percorrere le piste ciclabili dell’intero anello dolomitico e di passeggiare nel cuore dei numerosi punti di [...]

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

giugno 26, 2017

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

Cattive notizie per i viticoltori che usano glifosato. Il principio attivo, molto usato per il controllo delle malerbe sulle file, potrebbe alterare la qualità del mosto prodotto. È la conclusione a cui sono giunti ricercatori della Libera Università di Bolzano dopo uno studio sulla fermentabilità di uve di Gewürztraminer. La ricerca è stata effettuata dal gruppo [...]

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

I premi del 20° Cinemambiente. Vince l’angoscia per la plastica

giugno 6, 2017

I premi del 20° Cinemambiente. Vince l’angoscia per la plastica

Il 20° Festival CinemAmbiente si è concluso nella Giornata Mondiale dell’Ambiente con la cerimonia di premiazione, al Cinema Massimo di Torino, e la proiezione del film La Vallée des loups di Jean-Michel Bertrand (Premio “Movies Save the Planet”). Pur in assenza degli eventi “di piazza” in cartellone nell’edizione 2016, anche quest’anno il Festival ha registrato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende