Home » Campioni d'Italia »Rubriche » NextDoorHelp: la piattaforma online per non sprecare il cibo:

NextDoorHelp: la piattaforma online per non sprecare il cibo

ottobre 22, 2014 Campioni d'Italia, Rubriche

“È nato tutto nell’agosto di due anni fa da una mia esperienza personale”, afferma Daniele Merola, ingegnere leccese ideatore del progetto NextDoorHelp. “Era tempo di vacanze e il giorno prima della partenza mi sono accorto di avere il frigorifero pieno di cibo che sarebbe andato a male durante la mia assenza. Così ho chiamato un amico – che poi è diventato uno dei realizzatori del progetto – abbiamo fatto una cena e si è portato a casa tutto quello che è avanzato. Il giorno dopo in stazione, parlando con altri amici, mi sono accorto che tanti di loro avevano il frigo ancora pieno a poche ore dalla partenza”.

Così Daniele, insieme agli altri due amici ingegneri informatici, Emiliano Marzo, pugliese, e Fabio Gagliano, siciliano, ha messo in piedi una piattaforma per lo scambio di cibo e contro lo spreco alimentare, lanciata on line tra marzo e aprile 2013. Un sito semplice in cui si incontrano offerta e domanda di cibo ma anche altro, come mobili, vestiti, giochi. E soprattutto si incontrano persone. Ci si registra sul sito e si inserisce il proprio annuncio, che viene geolocalizzato e reso visibile agli altri iscritti. Una volta messe in contatto le esigenze e le utenze, lo scambio avviene personalmente e direttamente tra le persone, che si contattano e incontrano. “In un periodo di virtualismi e social, uno dei punti forti del nostro progetto è proprio l’incontro e lo scambio fisico tra gli iscritti. La piattaforma crea una rete che però è alimentata poi dalle relazioni tra persone attraverso lo scambio”.

Inizialmente l’iniziativa è stata diffusa dai tre ideatori proprio tramite i social network, ma la comunicazione era da perfezionare (“noi abbiamo creato la struttura informatica, ma a livello comunicativo il progetto era un po’ carente”, continua Daniele) e proprio qui è entrata in gioco Slow Food con Francesco Mele, responsabile “Lotta agli sprechi”, e la condotta di Torino, coordinata dalla giovane Elisabetta Redavid, che ha incluso NextDoorHelp nei suoi obiettivi contro lo spreco.

Uno dei principali obiettivi di Slow Food è quello di ridurre gli sprechi, più che di raccoglierli o trasformarli – spiega  Giulia Friedrich, che collabora con la condotta torinese nelle attività di formazione e sensibilizzazione - ed è stato deciso di partecipare attivamente al progetto per il suo approccio innovativo al problema”. Da uno scambio con i ragazzi che hanno creato la piattaforma si è capito che la debolezza stava proprio nel comunicare le volontà e gli obiettivi di NextDoorHelp e nel convincere le persone a scambiare cibo oltre che vestiti e accessori, “pratica che in Italia, rispetto ad altri paesi europei, fa fatica a decollare per una questione di sfiducia e di cultura”.

La condotta di Torino promuove ora il progetto attraverso le sue iniziative, distribuendo volantini e raccontando l’iniziativa nelle scuole e negli incontri dedicati alla lotta contro gli sprechi alimentari. “Saremo presenti con uno stand al Salone Internazionale del Gusto dal 23 al 27 ottobre, al Lingotto Fiere di Torino– raccontano Daniele e Giulia- proprio per dare visibilità a questo modo facile e accessibile di scambiarsi cibo tra vicini e non buttarlo” e in questa occasione verrà lanciata la parte mobile, in fase di ultimazione.

Un’idea che nasce da un problema reale e poi la proposta di una soluzione concreta che non comporta spese o impegni particolari: semplicemente tramite un sistema informatico si facilita quello che già avviene, informalmente, da sempre tra amici, amiche, parenti e vicini di casa.“È un progetto su cui abbiamo investito molto del nostro tempo – conclude Daniele – molte nottate”. E tutto a livello volontario, per portare avanti un’idea e un grande impegno. Slow Food infatti partecipa lavorando sulla comunicazione, ma il progetto NextDoorHelp non è stato finanziato ancora in nessun modo da nessun ente (alcuni contatti sono stati avviati di recente con la nuova piattaforma di crowdfunding Greenfunding.it).

Progetti per il futuro? “Stiamo cercando di perfezionare ancora la parte tecnica per l’accesso tramite telefonino e continuiamo a lavorare insieme a Slow Food per la promozione della piattaforma per lo scambio degli alimenti. Per il momento continuiamo a dedicare il nostro tempo e le nostre competenze a questa idea in cui abbiamo creduto e crediamo molto”.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende