Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Off grid: la casa senza rete e senza bollette:

Off grid: la casa senza rete e senza bollette

maggio 18, 2011 Campioni d'Italia, Rubriche

Siamo alla fine dell’impero e la green economy è l’ancora di salvataggio. Ad Arezzo un gruppo di giovani laureati, professionisti dell’ambiente, ha pensato a un business sostenibile che parte dalla casa. Una casa Off Grid, insomma, a zero bollette. II progetto (brevettato dalla Fabbrica del Sole), come ci racconta il presidente Paolo Fulino, è la ricetta per un nuovo modo di vivere senza utenze e senza contattori.

 

D) Come è nata la Fabbrica del Sole?

R) E’ nata grazie a un gruppo di laureati intorno ai 30 anni con l’obiettivo di fare dell’innovazione in sintonia con l’ambiente e arrivare a fare in modo che  ognuno si possa produrre la propria energia.

 

D) E come è nata l’idea di una casa totalmente autosufficiente?

R) Le fondamenta sono state costruite nel 2008 con il primo idrogenodotto urbano al mondo. Abbiamo costruito un condotto a un metro e mezzo di profondità che fornisce di idrogeno le aziende orafe del distretto industriale di San Zeno ad Arezzo. Ci serviva una soluzione che limitasse i costi ambientali ed economici. Così è stato. Questo progetto ha aperto la strada allo studio di una filiera integrata e sostenibile dell’idrogeno: dalla produzione da fonte rinnovabile all’utilizzo come gas tecnico o per la produzione di energia elettrica a emissioni zero. In poche parole al posto del metano è arrivato l’idrogeno.

D) Poi cosa è accaduto?

R) Le abitazioni non hanno una differenza qualitativa con le aziende perché la tubazione è la stessa, la normativa è simile, i generatori sono identici. Dall’azienda alla casa il passo poi è stato breve. Per monitorare questo prodotto ci serviva un luogo, il Comune ci è venuto incontro e ci ha dato in commodato d’uso un terreno. Qui abbiamo realizzato una struttura autosufficiente – il primo prototipo di edificio Off Grid, con l’aiuto di altre aziende.

D) Come  funziona una casa Off Grid?

R) E’ il primo l’edificio al mondo totalmente autosufficiente, non collegato ad alcuna rete e in grado di gestire i normali fabbisogni di energia, gas, acqua, reflui, connettività, ecc. Una realtà che scambia con l’ecosistema solo sole, vento e pioggia senza consumare altre risorse né tantomeno inquinare. L’energia elettrica viene prodotta dalle fonti rinnovabili presenti nel territorio dove insiste l’edificio off-grid quali: fotovoltaico eolico idroelettrico, geotermico, ecc. L’energia così prodotta può essere stoccata all’interno dell’edificio. La molecola con le migliori caratteristiche di producibilità e stoccabilità energetica è l’idrogeno. Tale gas tecnico può dare densità energetica alle fonti rinnovabili. Può essere usato nell’edifico come gas tecnico in caldaie e forni, come gas domestico nei fornelli di cucina. Il calore può essere ottenuto grazie a pannelli solari a tubi sottovuoto per aumentare la produzione invernale ed ottenere alte temperature d’estate. Questo calore può essere immagazzinato in un accumulo stagionale, integrato con quello prodotto dai cogenaratori o dalle caldaie per alimentare d’inverno il riscaldamento radiante a parete o pavimento a bassa temperatura. Il calore prodotto nel periodo estivo viene immesso nell’accumulo stagionale o va ad alimentare ua macchina ad assorbimento per la produzione di frigoriferi. Si chiude così il ciclo termico riscaldando l’edificio in inverno e raffrescandolo d’estate. La gestione delle acque avviene in una cisterna dove vengono accumulate secondo le condizioni climatiche locali.

D) Dove si trovano queste case?

R) Stiamo finendo di realizzare  una casa in provincia di Viterbo. L’obiettivo è la totale autosufficienza, abbattere i costi mentre il prezzo del petrolio schizza. Il distacco dalle reti è basato sull’utilizzo delle tecnologie a basso costo quindi democratico. Fare business, impresa, ma socialmente inserita e che rispetti l’ambiente e l’uomo. L’inquilino Off Grid è anche un inquilino consapevole, che ragiona sul risparmio energetico.

D) Quanto costano queste soluzioni?

R) Mediamente un aumento del 30% rispetto a una casa normale per l’edificazione, ma con un risparmio sui costi quotidiani garantito. Un rientro della spesa dunque nei primi 15 anni di vita dell’edificio.

 

D) I vostri prossimi progetti?

R) Trasformare il nostro agriturismo in provincia di Siena in un agriturismo Off Grid entro il 2012. Così anche la vacanza sarà a impatto zero!

Francesca Fradelloni

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

luglio 20, 2017

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

La storica Ferrovia del Tanaro si rimette in marcia: dopo la sospensione della circolazione ordinaria nel 2012 e la terribile ferita alluvionale del novembre 2016, la linea ferroviaria Ceva-Ormea, è di nuovo pronta a partire, grazie al progetto “Binari senza tempo” della Fondazione FS Italiane, in collaborazione con Regione Piemonte, Unione Montana Alta Valle Tanaro e il [...]

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

luglio 20, 2017

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

Attenzione al consumo di risorse, utilizzo di fonti rinnovabili, alimentazione biologica e a km. zero e forme di mobilità condivisa. Sono solo alcune delle buone pratiche che decretano il successo di strutture e località turistiche, apprezzate dal 48% degli Italiani, che pare abbiano deciso di premiare, anche in vacanza, le iniziative con maggiore rispetto dell’ambiente. Sono [...]

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

luglio 17, 2017

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

L’Agenzia del Demanio e il Touring Club Italiano hanno presentato i risultati della consult@zione pubblica online del progetto “Cammini e Percorsi”, iniziativa a rete promossa da MiBACT e MIT che, nell’ambito del Piano Strategico del Turismo 2017–2022, punta alla riqualificazione e riuso di immobili pubblici situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico-religiosi. Il report esamina i [...]

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

luglio 17, 2017

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

“Lights on sustainability” è il nome dell’evento organizzato venerdì 14 luglio, a Roma, dal gruppo bancario ING Italia per celebrare i suoi dieci anni di impegno nel settore delle energie rinnovabili e per tracciare uno scenario dei principali trend della green economy e della sostenibilità, a livello globale e con un focus sull’Italia. La divisione wholesale [...]

Carovana delle Alpi: le bandiere verdi di Legambiente e i “Pirati della montagna”

luglio 14, 2017

Carovana delle Alpi: le bandiere verdi di Legambiente e i “Pirati della montagna”

La sfida della sostenibilità ambientale e la lotta ai cambiamenti climatici passa anche per le Alpi. Patrimonio di inestimabile valore per i paesaggi e luoghi unici, oggi l’arco alpino italiano è anche la culla di tante esperienze virtuose, moderne e rispettose dell’ambiente, in grado di dar impulso ad una nuova economia e incentivare un turismo [...]

Ford e Deutsche Post mandano in produzione il furgonato elettrico per le consegne a media distanza

luglio 13, 2017

Ford e Deutsche Post mandano in produzione il furgonato elettrico per le consegne a media distanza

Ford e Deutsche Post DHL Group nel mese di giugno 2017 hanno siglato un accordo con StreetScooter per la produzione di un nuovo veicolo con alimentazione elettrica da dedicare ai servizi di consegna. I partner sono ora all’opera per la realizzazione di un veicolo furgonato di grandi dimensioni da utilizzare per le consegne quotidiane. Deutsche Post [...]

“Comuni ciclabili”: da FIAB arriva il riconoscimento ai più attivi sulle politiche bike-friendly

luglio 13, 2017

“Comuni ciclabili”: da FIAB arriva il riconoscimento ai più attivi sulle politiche bike-friendly

Incentivare i comuni italiani ad adottare politiche a favore della mobilità ciclistica; premiare l’impegno di chi ha già messo in campo iniziative bike-friendly; valorizzare le località più accoglienti per chi si muove in bicicletta. Sono questi, in sintesi, gli obiettivi di “Comuni Ciclabili”, il nuovo riconoscimento istituito da FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende