Home » Campioni d'Italia »Off the Green »Rubriche » Oggi non c’è spazio per i Campioni d’Italia:

Oggi non c’è spazio per i Campioni d’Italia

Tutti i mercoledì, dal 2011 – nel pieno acume della crisi – la nostra testata pubblica una puntata della rubrica “Campioni d’Italia“, dedicata a tutti coloro (imprese, cittadini, amministratori) che da anni lottano contro le storture di questo Paese, inspiegabilmente diverso dal resto d’Europa e del mondo civile. Una rubrica nata per raccontare quanto di positivo ed eccellente si nasconde (spesso sotto traccia) nelle città, nei borghi e nelle campagne italiane, lontano dalla ribalta delle grandi news, che “devono fare notizia” a tutti i costi. Una rubrica nata prima dell’inutile ottimismo da cabaret del premier Renzi.

In tre anni e mezzo abbiamo raccolto 183 storie esemplari, per cercare di rincuorare gli altri Italiani, quelli che iniziavano a dare segni di cedimento sotto il peso di un fisco nemico, di uno Stato assente e di una politica inconcludente, per ricordare a tutti noi che fare meglio e fare diversamente è ancora possibile. anche in questo Paese – e qualcuno c’è già riuscito. Qualcuno da prendere come esempio (“campione” anche in questo senso).

Oggi, però, qualcosa nella nostra volontà di remare contro la crisi e lo scoraggiamento generale si è incrinato. Abbiamo patito anche noi il peso di un Paese che sembra insanabile, delle troppe cose che non vanno e sembrano non cambiare mai. Forse non si tratta di una, ma di tante gocce che, nell’ultimo anno, hanno fatto traboccare un vaso di sopportazione già ampiamente colmo.

Le ultime due “gocce” non sono infatti più gravi di altre, ma sono, drammaticamente, le ultime, quelle della tracimazione. Oggi non riusciamo quindi a essere positivi, a mantenere il sorriso e i denti stretti.

Perché a Napoli una palazzina, nel complesso della Facoltà di Veterinaria, è crollata a causa di una voragine che si è aperta nel sottosuolo. E pensare che solo ad agosto il Ministro Galletti aveva annunciato trionfalmente a Palazzo Chigi: “Questa è una giornata importante per il Paese perché presentiamo un piano da 1,2 miliardi di euro contro il dissesto idrogeologico“. Oggi gli risponde il neo presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, Francesco Peduto, ex presidente dell’Ordine dei Geologi proprio in Campania: “La voragine che si è originata a Napoli e il successivo crollo delle due palazzine della Facoltà di Veterinaria, è solo l’ultimo episodio di dissesto idrogeologico ed evidenzia, al di là dei proclami, quanto siamo ancora distanti da una vera pianificazione in materia di difesa del suolo e di gestione delle emergenze, ammesso che ce ne sia ancora bisogno dopo tutto ciò che è accaduto e continua ad accadere con frequenza sempre maggiore nel nostro paese…”.

Ma anche perché, contemporaneamente, a Taranto, si consumava un nuovo colpo di scena di “Ambiente Svenduto”: il processo Ilva, nel quale sono coinvolti 47 imputati, tra cui i membri della famiglia Riva, l’ex prefetto Bruno Ferrante e l’ex presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, deve ripartire da zero! Perché nel verbale mancava il nome di un legale… “Erano assenti dieci avvocati – scrive Repubblica – e lì dove a verbale doveva essere indicato il legale in sostituzione, il cancelliere ha lasciato il rigo in bianco. Una sciocchezza, se paragonata alla mole gigantesca di carte e documenti prodotta fra indagine e processo, ma per il Codice di procedura penale è una insanabile compromissione del diritto di difesa, un motivo di nullità così grave da far crollare tutto il processo.”

Di fronte a questa notizia la sensazione di vomito ha preso il sopravvento e abbiamo perso la capacità di reazione, almeno per oggi. Forse questo Paese non merita il velo di copertura che il meglio del Made in Italy e degli Italiani continuano ad assicurargli, preservando la sua immagine nel mondo, nonostante tutte le schifezze quotidiane. Forse merita il peggio dello sputtanamento internazionale, dell’umiliazione, della punizione. Forse solo da lì – tornando a raccontare e inchiodare all’indignazione pubblica i “caproni d’Italia” prima ancora che i Campioni, si potrà ripartire seriamente. Noi cercheremo di fare entrambe le cose. Ma ripartiremo da domani, oggi non ne abbiamo le forze.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ecotessitrici della Sardegna, un filo che arriva fino all’arcipelago giapponese di Okinawa

giugno 28, 2017

Ecotessitrici della Sardegna, un filo che arriva fino all’arcipelago giapponese di Okinawa

Un legame stretto, nonostante 10 mila chilometri di distanza, tra la Sardegna e l’arcipelago di Okinawa in Giappone. Isole che condividono la lunga aspettativa di vita, sono tra le popolazioni  più longeve del mondo. Merito di uno stile di vita semplice e sano. Ma un altro filo che unisce  è la custodia di antiche tradizioni, come  la [...]

TrenoBus delle Dolomiti: per tutta l’estate un servizio intermodale per ciclisti e trekker

giugno 27, 2017

TrenoBus delle Dolomiti: per tutta l’estate un servizio intermodale per ciclisti e trekker

Bellezze naturali e attrazioni turistiche: sono numerosi i punti di interesse che anche quest’anno cicloturisti e trekker potranno raggiungere grazie al TrenoBus delle Dolomiti, il servizio intermodale che offre ai ciclisti e agli amanti del trekking la possibilità di percorrere le piste ciclabili dell’intero anello dolomitico e di passeggiare nel cuore dei numerosi punti di [...]

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

giugno 26, 2017

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

Cattive notizie per i viticoltori che usano glifosato. Il principio attivo, molto usato per il controllo delle malerbe sulle file, potrebbe alterare la qualità del mosto prodotto. È la conclusione a cui sono giunti ricercatori della Libera Università di Bolzano dopo uno studio sulla fermentabilità di uve di Gewürztraminer. La ricerca è stata effettuata dal gruppo [...]

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende