Home » Bollettino Europa »Rubriche » Oltre il 20%. Il rilancio del “Patto dei Sindaci”:

Oltre il 20%. Il rilancio del “Patto dei Sindaci”

agosto 24, 2015 Bollettino Europa, Rubriche

Mentre l’UE e i leader mondiali sono impegnati nei delicati negoziati in vista della conferenza ONU sul clima COP21 che si terrà a Parigi, gli amministratori locali tornano in campo con il “Patto dei sindaci”. Un documento con il quale città ed enti di 42 Paesi si impegnano a tagliare almeno il 40% di CO2 entro il 2030.

L’iniziativa europea, ma aperta al resto del mondo, nasce con l’impegno di andare oltre l’obiettivo di riduzione del 20% delle emissioni per il 2020, fissato dall’UE.

In termini di firmatari, l’Italia non ha eguali. Delle oltre seimila realtà già coinvolte, oltre tremila, infatti, sono nel nostro Paese. A grande distanza da spagnoli (1.455) e belgi (245). Tra le big Londra, Berlino e Madrid, Roma, Parigi, Budapest. Oltre a Milano, Napoli e Bologna. Non potevano poi mancare le “nordiche”, come Stoccolma, Copenaghen e Bristol, capitale verde europea per il 2015. Tra le miriadi di piccoli comuni italiani spiccano quelli sardi. Arzana, Seulo e Villanova Tulo nel 2020 saranno, infatti, “verdi” al 100%. Sono tantissimi gli esempi di eccellenza che si possono consultare sul sito internet dedicato.

Una maxi-mobilitazione che non è solo simbolica. Il “Patto dei sindaci” coinvolge 126 milioni di cittadini europei – cioè un quarto della popolazione dell’UE – che vivono in centri urbani che hanno messo a punto soluzioni energetiche alternative e sostenibili, in veri e propri piani d’azione (PAES). Dai trasporti (smart mobility), al maggiore utilizzo di energia verde, fino a edifici più efficienti nel campo dei consumi cercando di ottimizzarli, di consumare cioè meno e risparmiare risorse. Una strategia che mette, quindi, al centro il tema della resilienza in ambito urbano, soprattutto alla luce del fatto che l’80% dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 è associato alle attività urbane.

Anche il Commissario per l’energia Miguel Arias Cañete ha espresso la necessità di sfruttare il contributo delle città per l’agenda del clima e per intensificare gli sforzi in vista del COP21.”La riduzione del 40% delle emissioni entro il 2030 che è stata sottoscritta – ha dichiarato il Commissario – è quella che porteremo al tavolo di Parigi alla fine di quest’anno“,

Cañete ha, inoltre, delineato 3 percorsi da seguire per rendere efficace il collegamento tra Bruxelles e gli enti locali impegnati nella lotta ai cambiamenti climatici. Il primo è proprio il consolidamento del “Patto dei sindaci”. Il secondo, riguarda la razionalizzazione di tutte le iniziative cittadine green. A questo proposito il Commissario ha detto di avere parlato con molti amministratori locali i quali hanno descritto una realtà a volte fatta di diverse piattaforme UE, azioni, iniziative che creano confusione. Per questo si è impegnato a creare una sorta di “sportello unico” per garantire che la Commissione parli in modo efficace, più semplice e con una sola voce. La terza volontà è quella di esportare il modello oltre i confini europei perché il riscaldamento globale è una lotta globale.

La strategia verrà ufficialmente lanciata a Bruxelles il 15 ottobre. Entro il 23 settembre prossimo, inoltre, sarà possibile per tutti i cittadini dell’Unione europea esprimere la propria opinione sui temi della sostenibilità ambientale e suggerire nuove idee e strategie al “Patto dei sindaci” tramite una consultazione pubblica online.

Beatrice Credi

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

marzo 14, 2022

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

Di fronte ad un numero di dispositivi che ormai nel complesso supera la popolazione mondiale, cresce l’attenzione ai temi della sostenibilità e degli impatti ambientali derivanti dalla produzione, dall’uso e dallo smaltimento dei “telefonini“, i device di più comune utilizzo sia tra giovani che adulti. A evidenziare la criticità di questi numeri è intervenuto il [...]

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

ottobre 29, 2021

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

L’ambiente e il clima sono ormai diventati temi “mainstream”. Anche se pochissimi fanno, tutti ne parlano! Soprattutto le aziende, che hanno intercettato da tempo la crescente attenzione di consumatori sempre più critici e sensibili all’ecosostenibilità di prodotti e servizi.  Vi viene in mente un’azienda che oggi non si dica in qualche modo “green” o “ecofriendly”? [...]

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende