Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Opossum: a scuola in bici anche se piove. “Mica siamo di sapone!”:

Opossum: a scuola in bici anche se piove. “Mica siamo di sapone!”

febbraio 11, 2015 Campioni d'Italia, Rubriche

“Ogni volta che accompagno a scuola le mie bimbe in bici nonostante la pioggia vengo presa per una pazza snaturata! Qualche giorno fa lo raccontavo ad un amico olandese che commentava invece quanto venga deriso da quelle parti un genitore che osi prendere la macchina per un po’ di neve!”. Si racconta così Ilaria Berio, mamma di due bimbe, nata a Genova ma torinese di adozione, amante della bicicletta come mezzo di trasporto. Sempre.

Opossum è un’idea nata con la mia prima bimba, due anni e mezzo fa, quando cercavo un modo per portarla in bicicletta senza farle prendere freddo. Inizialmente avevo adattato al seggiolino un sacco del passeggino: era una soluzione molto artigianale ma piuttosto efficace e ai semafori altri genitori ciclisti mi chiedevano dove potessero comprarlo. Così mi sono accorta che la mia era un’esigenza di tanti”.

Ilaria, lasciata a casa senza lavoro a fine maternità, si è dovuta reinventare e ha deciso di rivolgersi ad uno di quei servizi che consigliava ai ragazzi durante le sue formazioni sul mondo del lavoro. Il MIP – Mettersi in proprio, lo sportello della Provincia di Torino che offre percorsi di accompagnamento per la creazione d’impresa, l’ha supportata nel dare forma al suo progetto e concretizzare la sua invenzione, che ora è un brevetto registrato in Italia, da poco esteso all’estero grazie al finanziamento del programma Torino Social Innovation, un fondo che mira a sostenere l’avvio di progetti imprenditoriali di giovani nel campo dell’innovazione sociale.

Opossum è una speciale copertura a guscio, impermeabile e termica con imbottitura in ovatta e fodera interna in tessuto termico in micropile. Una sorta di morbida conchiglia che avvolge il bambino, dai 9 ai 36 mesi, sul suo seggiolino della bicicletta, riparandolo dal vento, dal freddo e anche dalla pioggia grazie al cappuccio estraibile e alla mantellina impermeabile della versione rainy days.

“Passare alla fase di produzione è stato piuttosto lungo- ci dice Ilaria entrando nella fabbrica della Ferrino SpA- perché non tutti i laboratori di sartoria che avevo contattato erano in grado di effettuare le lavorazioni adeguate al prodotto, come l’impermeabilizzazione delle cuciture”.

Passando da laboratori al dettaglio a produttori di selle, è arrivata a Ferrino perché “effettivamente Opossum è molto più simile a uno zaino che a un semplice vestito invernale”. L’azienda piemontese specializzata in attrezzatura da esterno, tende, zaini e sacchi letto, aveva abbandonato le due ruote da tempo, ma si è fatta convincere dall’idea della giovane mamma che si è presentata ai loro cancelli con un prodotto già ottimizzato, pensato e pronto per la produzione industriale, già testato visto che “nel novembre 2013 il prodotto è stato testato per 3 settimane da 9 famiglie, che hanno contribuito alla sua implementazione con osservazioni e consigli. Insomma, mi sono presentata in fabbrica con la mia bimba piccola, ho chiesto loro di aiutarmi solo a realizzare un prototipo e poi, lavorando insieme, si sono fidati della mia idea e ne sono diventati produttori”.

La prima produzione è in chiusura, Opossum è acquistabile on line (“ho scelto questa modalità per accorciare la filiera e contenere i costi, per tenere il prezzo finale il più accessibile possibile”) e ci sono genitori in tutta Italia che lo richiedono. “È importante per me ricevere i commenti di genitori da Udine, Bologna o dall’estero, che ordinano il prodotto dicendomi che era esattamente quello di cui avevano bisogno. Vuol dire che man mano anche da noi sta crescendo la sensibilità verso una mobilità sostenibile nel quotidiano, anche con il brutto tempo, e che questo era quello che mancava”.

E proprio da una filosofia di vita bikefriendly nasce la collaborazione con Bike Pride, per cui per ogni capo venduto viene donato un euro all’associazione: “Opossum sostiene la mobilità intelligente anche con i bambini, perché andare in bicicletta deve essere un’abitudine e deve essere confortevole anche in situazioni meno agevoli. Io ancora adesso, a oltre due anni di distanza, ogni volta che copro le mie bimbe prima di partire a pedalare, mi esalto della comodità della mia invenzione. Loro rimangono al caldo e io mi sento spensierata e sollevata. L’Opossum è un piccolo animale marsupiale che quando corre si porta il piccolo sulla schiena. Corre con lui anche in velocità; era questo il senso della mia idea. E poi, mi piace citare un detto olandese che dice “Piove? Beh, mica siamo di sapone!”.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende