Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Pampers salva i pannolini usati dalla discarica:

Pampers salva i pannolini usati dalla discarica

dicembre 14, 2011 Campioni d'Italia, Rubriche

I pannolini usati si riciclano: dal prossimo maggio, diventeranno panchine, giochi per bambini, fioriere o tanti altri gli oggetti d’uso quotidiano, grazie a un progetto – primo del genere in Italia – firmato Pampers. Niente più pannolini e assorbenti nelle discariche, dunque. Ma non è tutto: con il nuovo sistema “carbon negative”, si potranno risparmiare 17,7 kg di CO2 per tonnellata di pannolini usati.

Riciclare i pannolini usati è un’idea nata dalla collaborazione tra Fater, l’azienda che produce e commercializza i pannolini Pampers in Italia (e che ha sviluppato il processo tecnologico), il Comune di Ponte nelle Alpi (che per due anni è stato il più “riciclone” in Italia e che si occuperà di separare, nella raccolta, pannolini per bambini e altri prodotti assorbenti) e il Centro Riciclo Vedelago, che differenzia e ricicla già i rifiuti di più di 1.200.000 abitanti di comuni nelle province di Treviso e Belluno. In pratica, dai pannolini sporchi nasceranno molteplici oggetti, ma anche cartoni per imballaggi industriali e perfino fertilizzanti.

“In Italia – ha spiegato Roberto Marinucci, direttore generale Faber, durante la conferenza stampa di presentazione del progetto a Milano – c’è un grande problema di rifiuti. Il nostro sistema contribuisce ad alleggerire le discariche, e provoca anche ricadute positive a livello economico”. Lo sanno bene a Ponte nelle Alpi. Ezio Orzes Assessore all’Ambiente del paese riciclone, ha ribadito: “I rifiuti sono energia e lavoro sprecato, un indicatore dell’inefficienza del nostro sistema economico e politico”. Visione condivisa dal sindaco Roger De Menech: “Dal 2007 siamo passati dal 23% di riciclo al 90% di oggi, il che significa un 15% di riduzione sulle tariffe dei rifiuti. Tutto questo sfata il mito che l’ecosostenibilità è costosa”. Tanto che il prossimo obiettivo è quello di estendere il progetto a livello nazionale.

Oggi, in Italia, finiscono in discarica 900mila tonnellate di assorbenti usati, il 3% di tutti i rifiuti; vengono smaltiti in discarica (per il 77% del volume) o tramite incenerimento (23%). Il nuovo sistema di raccolta e riciclo permetterà invece il riutilizzo totale del prodotto. Ambiente Italia, istituto indipendente di analisi e ricerca ambientale, ha evidenziato come il riciclo faccia risparmiare 17,7 kg di CO2 eq per tonnellata di pannolini. A ciò si aggiunge che il riciclo minimizza emissioni pericolose derivanti da processi di combustione o degradazione anaerobica tipiche di discariche e inceneritori, perché utilizza solo vapore a pressione e non agenti chimici. Numeri alla mano, nella zona in cui lo si intende implementare, il riciclo dei pannolini eliminerà, a regime, 1.874 tonnellate all’anno di CO2, ovvero la quantità di anidride carbonica catturata ogni anno da oltre 62.000 alberi. Ogni anno, saranno anche ridotti i rifiuti in discarica almeno 4.600 tonnellate. Ma non basta, perchè si risparmieranno 11.609 MJ/anno, il consumo elettrico medio di più di 500 famiglie.

L’inventore del rivoluzionario sistema Pampers è Marcello Somma, giovane ingegnere salernitano, con una lunga lista di brevetti depositati a proprio nome. “Il cuore del sistema – ha spiegato - è un autoclave che, grazie al vapore, sterilizza il pannolino per eliminare la sua carica potenzialmente patogena. Il prodotto viene poi asciugato. Infine, si separano meccanicamente le componenti”. Semplice da raccontare, un po’ meno a realizzarlo. In definitiva, però, da 1 tonnellata di prodotti usati si ottengono 150 kg. di plastica e 350 kg. di materia organico-cellulosica. Ipotizzando di poter riapplicare il sistema sperimentale promosso da Fater all’intero territorio italiano e per tutti i prodotti assorbenti per la persona, si risparmierebbero in termini di volumi di rifiuti l’equivalente di almeno 3 discariche l’anno; in termini di CO2, solo per i pannolini, si risparmierebbero 64 milioni di kg di CO2 equivalente l’anno.

Il sistema di riciclo fa parte di una più vasta strategia sostenibile seguita da Pampers che, negli anni, ha ridotto del 45% il peso del pannolino e del 68% il packaging.

Agnese Pellegrini

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

settembre 15, 2018

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

Per il trentunesimo anno consecutivo, domenica 16 settembre torna a Cambiano, in provincia di Torino, la manifestazione “Cambiano come Montmartre“, un evento per stimolare la creatività dei cittadini con una serie di iniziative che quest’anno ruoteranno intorno al tema “Riuso, Riciclo Creativo e Sostenibilità”. Gli artisti, le associazioni del territorio, le scuole e i diversi attori [...]

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

settembre 4, 2018

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

Repower presenterà alla 58° edizione del Salone Nautico di Genova, dal 20 al 25 settembre prossimi, la sua nuova creazione, una delle prime barche nate “full electric”, ricaricabile anche attraverso sistemi di ricarica veloce del mondo e-cars. Con RepowerE, evoluzione cabinata della Reboat, una imbarcazione aperta attiva dal 2016 sul Lago di Garda, l’azienda svizzera – [...]

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

agosto 30, 2018

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

Due giorni incentrati sulle innovazioni che le politiche di sostenibilità generano nella pianificazione urbanistica e territoriale, nella progettazione urbana e architettonica, nelle tecniche costruttive e nella erogazione dei servizi urbani. Per il secondo anno consecutivo, il 20 e 21 settembre, si terrà a Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato dell’Università Iuav di Venezia, Urbanpromo [...]

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

agosto 27, 2018

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

In un periodo in cui inondazioni e siccità devastano comunità e paesi in tutto il mondo, il nuovo rapporto del WWF internazionale “Valuing Rivers” sottolinea la capacità che hanno i fiumi, quando sono in buono stato di salute, di mitigare i disastri naturali: benefici che potremmo perdere se si continua a sottovalutare e trascurare il vero valore dei [...]

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

agosto 24, 2018

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

Oggi ricorre il secondo anniversario di quel 24 agosto 2016, quando un terribile terremoto colpì un’ampia fascia appenninica dell’Italia centrale portando con sé lutti e distruzione. A due anni di distanza il Consiglio Nazionale dei Geologi ha fatto quindi il punto, ricordando innanzitutto chi non c’è più e a chi ha perduto tutto – dai propri [...]

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

agosto 22, 2018

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

GSE, il Gestore Servizi Energetici conferma il suo impegno nell’iniziativa “Premi di Laurea” del Comitato Leonardo, giunta quest’anno alla XXI edizione, mettendo in palio una borsa di studio del valore di 3.000 euro per la migliore tesi di laurea in grado di presentare lo “Sviluppo di sistemi energetici in ambito agro-alimentare per promuovere nuovi modelli di bio-economia [...]

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

agosto 21, 2018

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

Il film documentario di Patagonia, “Blue Heart” – disponibile a partire da oggi, 21 agosto 2018, in tutto il mondo, su piattaforme di streaming come iTunes, Amazon Video, Google Play e Sony PlayStation – racconta della lotta per proteggere gli ultimi fiumi incontaminati d’Europa e concentra l’attenzione internazionale sul potenziale disastro ambientale che potrebbe colpire l’Europa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende