Home » Rubriche »Very Important Planet » Paolo Rossi e l’ambiente. Intervista a un saltimbanco, tra arte, politica e vegani:

Paolo Rossi e l’ambiente. Intervista a un saltimbanco, tra arte, politica e vegani

settembre 2, 2016 Rubriche, Very Important Planet

Il suo primo e preferito amore è il teatro, ma nella sua lunga carriera artistica, iniziata a metà degli anni Settanta, ha lavorato in televisione confezionando programmi cult come “Su la Testa” e “Scatafascio”, recitato per grandi registi come Gabriele Salvatores e Giuseppe Bertolucci. Ma l’eclettico Paolo Rossi ha pure calcato il palcoscenico del Festival di Sanremo,  cantato con Fiorella Mannoia e i Modena City Ramblers. E alla musica si dedicherà questo autunno con RossiInTesta, concerti in giro per l’Italia dove interpreterà le canzoni del cantautore Gianmaria Testa, recentemente scomparso. In questa intervista Paolo Rossi ci parla però di arte e ambiente. A modo suo perché non ama i facili luoghi comuni e le ipocrisie.

D) Paolo,t i aspetta un autunno ricco di appuntamenti e sotto il segno della musica con lo spettacolo RossiInTesta che ha debuttato a maggio a Torino e che porterai in diverse città italiane. Ce ne parli?

R) Si tratta di una serie di concerti, un circuito distinto da quello teatrale. E’ uno spettacolo che nasce da un rapporto molto profondo e maturato nel tempo con Gianmaria, che prima di salutarci mi ha scritto delle canzoni, mi ha preso le misure come un sarto e le ha cucite su di me e per me. Un lavoro molto importante ed emozionante. Con lui ho lavorato tanto, abbiamo fatto numerosi eventi insieme, ha scritto le canzoni per i miei ultimi spettacoli, condiviso amicizia e lavoro. Il progetto è stato ideato e pensato da Produzioni Fuorivia in collaborazione con il Teatro Colosseo di Torino. Si può definire un concerto teatrale, diviso idealmente in 4 capitoli: il teatro, con canzoni dedicate al mestiere dell’attore e al rapporto tra persona e personaggio, le donne, il sociale e un omaggio a Enzo Jannacci, amatissimo da entrambi. In programma c’è anche la a realizzazione di un disco.

D) Un grande legame con Gianmaria Testa, si tratta di un tributo per l’amico scomparso?

R) Al contrario, è una festa. Nessun tributo, ricordo, commemorazione. Ci sono già troppi tributi, più semplicemente Gianmaria ha scritto delle canzoni per me e le interpreto. In gran parte sono canzoni nuove, inedite, poi tratte dagli spettacoli teatrali  ”L’amore è un cane blu” e”Molierè”, che ha scritto quando stava già male, ma ha voluto portare a termine il lavoro. Sul palco sarò accompagnato dai musicisti Emanuele Dell’Aquila e i Virtuosi del Carso: Stefano Bembi, Bika Blasko, Alex Orciari e Roberto Paglieri.

D) Musica e teatro, una formula che ami?

R) Sono stato tra i primi, con il mio gruppo, a mescolare musica e teatro. Nei miei spettacoli c’erano musicisti che recitavano e attori che cantavano,  riuscire è una questione di dosaggio tra i diversi elementi…

D) Nella tua carriera c’è tanto sociale, politica. E la questione ambientale?

R) Si spendesse per mettere a posto l’Italia, c’è tanto da fare! Per restare all’attualità leggo che spariscono le spiagge o che viene giù il Gran Sasso. Non sono un’ambientalista fondamentalista – per dirne una: odio i vegani! Ma credo sia necessario un intervento attivo dello Stato, un’attenzione maggiore.

D) Difendere l’ambiente, ma senza troppa filosofia…

R) Il discorso è  e deve essere politico.

D) Gli artisti, gli uomini di cultura possono contribuire ad una maggiore sensibilizzazione delle persone, della società per difendere l’ambiente e le risorse naturali?

R) Ognuno deve fare il suo, poi tutto quello che si ottiene è un’altra cosa. Io sono un saltimbanco che deve portare conforto, non in senso religioso sia chiaro, tutto ciò che viene  in più va bene

D) Programmi per il futuro?

R) Riprendiamo con lo spettacolo “Molière” da gennaio mentre da fine marzo a luglio 2017  si ritorna con la tourneé di “RossiInTesta”.

D) Hai avuto grandi soddisfazioni di pubblico in televisione con programmi di culto e molto amati dal pubblico come Su la Testa e Scatafascio. Pensi di ritornare sul piccolo schermo?

R) La televisione sta morendo, almeno quella generalista. Ci sono altri media con cui esprimersi, dipende da come si usano. Io per esempio pubblico i video degli spettacoli su You Tube e raggiungo il pubblico in modo immediato.

D) Non ti manca dunque il tubo catodico, nessun rimpianto…

R) Nessuno, né privato né pubblico. Assolutamente no.

Gian Basilio Nieddu

 


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

febbraio 1, 2018

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

Una nuova ricerca resa nota da Schneider Electric, leader mondiale dell’automazione e trasformazione digitale dell’energia, rivela che benché la gran parte delle grandi aziende si sentano pronte per affrontare un futuro decentralizzato, decarbonizzato e digitalizzato, molte, in realtà, non stanno ancora prendendo le necessarie misure per integrare e fare evolvere i loro programmi energetici e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende