Home » Rubriche »Very Important Planet » Paolo Rossi e l’ambiente. Intervista a un saltimbanco, tra arte, politica e vegani:

Paolo Rossi e l’ambiente. Intervista a un saltimbanco, tra arte, politica e vegani

settembre 2, 2016 Rubriche, Very Important Planet

Il suo primo e preferito amore è il teatro, ma nella sua lunga carriera artistica, iniziata a metà degli anni Settanta, ha lavorato in televisione confezionando programmi cult come “Su la Testa” e “Scatafascio”, recitato per grandi registi come Gabriele Salvatores e Giuseppe Bertolucci. Ma l’eclettico Paolo Rossi ha pure calcato il palcoscenico del Festival di Sanremo,  cantato con Fiorella Mannoia e i Modena City Ramblers. E alla musica si dedicherà questo autunno con RossiInTesta, concerti in giro per l’Italia dove interpreterà le canzoni del cantautore Gianmaria Testa, recentemente scomparso. In questa intervista Paolo Rossi ci parla però di arte e ambiente. A modo suo perché non ama i facili luoghi comuni e le ipocrisie.

D) Paolo,t i aspetta un autunno ricco di appuntamenti e sotto il segno della musica con lo spettacolo RossiInTesta che ha debuttato a maggio a Torino e che porterai in diverse città italiane. Ce ne parli?

R) Si tratta di una serie di concerti, un circuito distinto da quello teatrale. E’ uno spettacolo che nasce da un rapporto molto profondo e maturato nel tempo con Gianmaria, che prima di salutarci mi ha scritto delle canzoni, mi ha preso le misure come un sarto e le ha cucite su di me e per me. Un lavoro molto importante ed emozionante. Con lui ho lavorato tanto, abbiamo fatto numerosi eventi insieme, ha scritto le canzoni per i miei ultimi spettacoli, condiviso amicizia e lavoro. Il progetto è stato ideato e pensato da Produzioni Fuorivia in collaborazione con il Teatro Colosseo di Torino. Si può definire un concerto teatrale, diviso idealmente in 4 capitoli: il teatro, con canzoni dedicate al mestiere dell’attore e al rapporto tra persona e personaggio, le donne, il sociale e un omaggio a Enzo Jannacci, amatissimo da entrambi. In programma c’è anche la a realizzazione di un disco.

D) Un grande legame con Gianmaria Testa, si tratta di un tributo per l’amico scomparso?

R) Al contrario, è una festa. Nessun tributo, ricordo, commemorazione. Ci sono già troppi tributi, più semplicemente Gianmaria ha scritto delle canzoni per me e le interpreto. In gran parte sono canzoni nuove, inedite, poi tratte dagli spettacoli teatrali  ”L’amore è un cane blu” e”Molierè”, che ha scritto quando stava già male, ma ha voluto portare a termine il lavoro. Sul palco sarò accompagnato dai musicisti Emanuele Dell’Aquila e i Virtuosi del Carso: Stefano Bembi, Bika Blasko, Alex Orciari e Roberto Paglieri.

D) Musica e teatro, una formula che ami?

R) Sono stato tra i primi, con il mio gruppo, a mescolare musica e teatro. Nei miei spettacoli c’erano musicisti che recitavano e attori che cantavano,  riuscire è una questione di dosaggio tra i diversi elementi…

D) Nella tua carriera c’è tanto sociale, politica. E la questione ambientale?

R) Si spendesse per mettere a posto l’Italia, c’è tanto da fare! Per restare all’attualità leggo che spariscono le spiagge o che viene giù il Gran Sasso. Non sono un’ambientalista fondamentalista – per dirne una: odio i vegani! Ma credo sia necessario un intervento attivo dello Stato, un’attenzione maggiore.

D) Difendere l’ambiente, ma senza troppa filosofia…

R) Il discorso è  e deve essere politico.

D) Gli artisti, gli uomini di cultura possono contribuire ad una maggiore sensibilizzazione delle persone, della società per difendere l’ambiente e le risorse naturali?

R) Ognuno deve fare il suo, poi tutto quello che si ottiene è un’altra cosa. Io sono un saltimbanco che deve portare conforto, non in senso religioso sia chiaro, tutto ciò che viene  in più va bene

D) Programmi per il futuro?

R) Riprendiamo con lo spettacolo “Molière” da gennaio mentre da fine marzo a luglio 2017  si ritorna con la tourneé di “RossiInTesta”.

D) Hai avuto grandi soddisfazioni di pubblico in televisione con programmi di culto e molto amati dal pubblico come Su la Testa e Scatafascio. Pensi di ritornare sul piccolo schermo?

R) La televisione sta morendo, almeno quella generalista. Ci sono altri media con cui esprimersi, dipende da come si usano. Io per esempio pubblico i video degli spettacoli su You Tube e raggiungo il pubblico in modo immediato.

D) Non ti manca dunque il tubo catodico, nessun rimpianto…

R) Nessuno, né privato né pubblico. Assolutamente no.

Gian Basilio Nieddu

 


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

giugno 20, 2018

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

Ubeeqo, gestore di car sharing parte di Europcar Mobility Group, si è qualificato come operatore certificato di car sharing al bando indetto da ICS Iniziativa Car Sharing, una Convenzione di Comuni e altri Enti locali, sostenuto dal Ministero dell’Ambiente. Obiettivo di ICS è quello di promuovere e sostenere la diffusione del car sharing come strumento di [...]

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

giugno 19, 2018

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

Le imprese e le famiglie residenti ad Affi, in provincia di Verona, potranno partecipare al finanziamento dell’impianto eolico, della potenza complessiva di 4 MW, realizzato dalla multiutility locale AGSM nel 2017. L’operazione replica uno schema già adottato con successo per il vicino impianto eolico di Rivoli Veronese realizzato dalla stessa società nel 2013, e prevede un’emissione di obbligazioni (“Affi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende