Home » Bollettino Europa »Rubriche » Parlamento UE: ristrutturazioni, efficienza energetica e mobilità sostenibile per ridurre le emissioni:

Parlamento UE: ristrutturazioni, efficienza energetica e mobilità sostenibile per ridurre le emissioni

dicembre 6, 2010 Bollettino Europa, Rubriche

Courtesy of European Parliament, Flickr.comCombattere il cambiamento climatico è il diktat. L’obiettivo è sempre quel 20% di riduzione delle emissioni e una buona politica energetica europea è lo strumento per farlo. La revisione del Piano d’Azione per l’Efficienza Energetica sarà uno degli argomenti che il Parlamento Europeo affronterà nella seduta plenaria di lunedì 13 dicembre.

Nella mozione in discussione sono tante le soluzioni avanzate contro le emissioni:  le smart grid e i contatori intelligenti, le reti del gas con integrazione di biogas e la sfida di uno stoccaggio di energia che possa agevolare l’efficienza mediante una riduzione della congestione e delle interruzioni di fornitura e una più facile integrazione delle tecnologie rinnovabili.

Un impegno che deve nascere dal basso: centri urbani, province e regioni devono dare il loro contributo. Per questo si guarda con favore ad alcune iniziatve come il Patto dei Sindaci e le Città Intelligenti.

Ma si invita soprattutto a valutare il potenziale di miglioramento degli edifici esistenti, iniziando da quelli pubblici, scuole incluse, ma anche adeguando le abitazioni delle famiglie vittime di povertà ai più elevati standard energetici, senza per questo far aumentare le spese giornaliere. Si  chiede cioè il buon esempio, degli Stati soprattutto. Le autorità pubbliche si devono spingere ben oltre le prescrizioni della direttiva sulla prestazione energetica nell’edilizia, riqualificando quanto prima tutte le unità immobiliari esistenti di loro proprietà.

Il problema degli edifici nelle nostre città non è infatti secondario. Palazzi e case assorbono circa il 40% del consumo di energia e sono responsabili di circa il 36% delle emissioni di gas a effetto serra nell’UE. Se si pensa poi che ‘edilizia rappresenta un’ampia parte dell’economia dell’UE, con circa il 12% del Pil, il tasso di ristrutturazione degli edifici esistenti risulta ancora troppo esiguo. E’ indispensabile, quindi, incrementare il numero e il livello degli interventi di ristrutturazione radicale del parco immobiliare esistente, per poter raggiungere gli obiettivi fissati per il 2020 e il 2050 in materia di clima e di energia

Per quanto riguarda i trasporti, questi generano quasi il 30% del totale delle emissioni europee di gas a effetto serra: il passaggio da automobili a carburanti fossili convenzionali a veicoli con tecnologie elettriche alimentate da fonti rinnovabili contribuirebbe dunque ad una significativa riduzione della CO2. Senza dimenticare nuovi requisiti e parametri anche per gli impianti di illuminazione stradale. L’efficienza e il risparmio energetico, insieme alla mobilità sostenibile, sono infatti il modo più efficace, sia sotto il profilo dei costi che dei tempi, per ridurre le emissioni di CO2 e aumentare la sicurezza dell’approvvigionamento.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende