Home » Bollettino Europa »Rubriche » Parlamento UE senza ambizioni: gli obiettivi sull’efficienza energetica restano “non vincolanti”:

Parlamento UE senza ambizioni: gli obiettivi sull’efficienza energetica restano “non vincolanti”

novembre 16, 2015 Bollettino Europa, Rubriche

Nessun target vincolante per quanto riguarda l’efficienza energetica. Nemmeno l’Europarlamento è riuscito a imporre la quota che rimane “almeno al 27%”.

È quanto si legge nella Risoluzione approvata dalla Commissione Industria Ricerca ed Energia del Parlamento UE, che contiene le richieste dei deputati in tema di “Unione dell’Energia”. Tra queste, un mercato energetico integrato che garantisca la sicurezza delle forniture puntando sulle risorse proprie, Un “mercato interno dell’energia pienamente funzionante e interconnesso è la spina dorsale della futura Unione dell’energia“, sottolinea, infatti, il documento in cui “la diversità nazionale” nei mix energetici dei 28 “non deve rappresentare una barriera al mercato unico”.

Tra gli elementi chiave, poi, il via libera allo shale gas europeo ma nel rispetto dei “principi minimi” stabiliti dalla Commissione per il fracking. Un sistema di stress test per il gas, e un meccanismo volontario per gli acquisti collettivi completano infine il quadro generale. Al quale si aggiunge il tentativo degli Eurodeputati di fare passare il messaggio che la legislazione in materia deve essere decisa in misura uguale dagli Stati membri, sottintendendo il Consiglio, e Parlamento. Il motivo di questa posizione risiede, principalmente, nel fatto che la mancanza di obiettivi vincolanti a livello nazionale rende necessario un sistema di governance europeo per l’Unione dell’Energia, affinché sia possibile assicurare il raggiungimento dei target almeno a livello comunitario. È, quindi, forte il rischio che al Parlamento Europeo venga lasciato un ruolo marginale nelle decisioni.

Ed ecco il tasto dolente. Per quanto riguarda l’efficienza energetica e le rinnovabili, sottolineano gli Europarlamentari, “giocheranno un ruolo chiave nel realizzare gli obiettivi UE di lungo termine di ridurre le emissioni di gas a effetto serra in modo conveniente”. Tuttavia, i target per il 2030 adottati nella Risoluzione rimangono in linea con quelli di Commissione e Consiglio, incluso “l’almeno 27%” per l’efficienza – non vincolante! Per 31 voti a 30, la commissione Trasporti non è, infatti, riuscita a far passare l’emendamento che avrebbe cambiato le carte in tavola. I Verdi cercavano di alzare ad almeno il 30% la quota di energie pulite, e di almeno il 40% quella dell’efficienza energetica, che invece è rimasta al 27. L’unico obiettivo vincolante è ridurre le emissioni di gas serra di almeno il 40% rispetto ai livelli del 1990 entro il 2030.

Monica Frassoni, presidente dell’Alleanza Europea per il Risparmio Energetico (European Alliance to Save Energy – EU-EASE) e co-Presidente del Partito Verde Europeo, ha dichiarato tutto il suo disappunto: “Come può il Parlamento europeo apparire serio sulla transizione energetica con un tale comportamento a pochi giorni dalla COP21? La comunità imprenditoriale progressista chiede agli Eurodeputati di riconfermare la propria posizione ambiziosa per garantire investimenti in Europa e creare posti di lavoro sui territori”. Inoltre, secondo Frassoni, in vista della Conferenza di sul clima di Parigi si tratta di una contraddizione che mette in gioco la credibilità del Parlamento Europeo visto che c’è già un’altra risoluzione dell’Aula che chiede il 40% vincolante proprio per l’efficienza energetica.

Beatrice Credi

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende