Home » Rubriche »Very Important Planet » Peace & Love Therapy, la seconda vita di Elio Fiorucci:

Peace & Love Therapy, la seconda vita di Elio Fiorucci

febbraio 21, 2014 Rubriche, Very Important Planet

Niente piume d’oca nei giacconi, è il mio piccolo contributo alla salvaguardia della natura”, Elio Fiorucci, stilista, creativo, imprenditore eclettico e talent scout, racconta così il suo impegno a favore degli animali. “Sono attento alla questione ambientale, ma ho tante colpe. Non sono risoluto: sono vegetariano, ma non riesco ad essere vegano”, precisa. Da quando si circondava di icone stravaganti come Andy Warhol e Grace Jones, da architetti all’avanguardia come Sottsass e Amalia Del Ponte, da quel mitico negozio in Galleria Passerella, di tempo ne è passato. Il mondo è cambiato e lui pure. Ceduta la sua attività ai giapponesi della Edwin International oggi è a capo del progetto Love Therapy.  Amore, solo amore come antidoto ai mali della vita. Questa la filosofia del marchio. Visione etica del business. E non è poco di questi tempi pieni di ruberie e oltraggi in nome del denaro. Lui a 77 anni ancora studia, rovista, analizza, assimila nuove idee. Senza timore di andare oltre. “Dove finisce la paura inizia l’esistenza, è il mio motto”.

D) Fiorucci, come è possibile conciliare la sostenibilità con il mondo della moda?

R) Infatti, chi le ha detto che è conciliabile? Esiste una storiella che io racconto spesso. E’ la storia del nocciolo di pesco e della sua nascita. Per farla breve: dentro il nocciolo di pesco c’è  la storia della nostra esistenza. Tutta quella forza per spaccare il guscio, tutta quella forza per uscire e riuscire. E’ la forza della vita, la forza della natura che supera ogni ostacolo, che si dota di ogni mezzo per superare i freni. Così funziona per la creatività che ha un progetto, che si porta dentro oltre che la forma anche un’idea…

D) Lei è diventato vegetariano per ragioni etiche, dal 2011 è fra i garanti del manifesto “La coscienza degli animali”. Perché questa scelta?

R) Le religioni hanno cercato di spiegare l’inspiegabile, ma il mistero della vita sta dentro un seme, supera ogni credenza e alimenta il mistero. La natura è tutto. Nella natura ci sono le risposte.Never underestimate the power of persistence c’è scritto su una foto dove c’è un fiore che nasce dall’asfalto. Sono nato nel contado, sono rimasto legato al fenomeni della campagna, gli animali sono come gli uomini.

D) Lei ha ideato uno spazio per Expo 2015: costruire delle gabbie in cui chiudere i visitatori per 10 minuti e poi farli uscire in un campo verde, popolato da animali in libertà. In cosa consiste?

R) Sì, ma il progetto non è piaciuto, non è stato accettato. Non voglio entrare in polemica con l’Expo, ma penso che non sia assolutamente interessata a tematiche vegetariane. Dobbiamo fare pace con la natura, Ne va del futuro del nostro pianeta: era l’obiettivo di questa installazione. Allora ho pensato di fare altro, ma non abbandonare il messaggio. Mi piacerebbe proiettare dei filmati sui diritti degli animali con l’aiuto di Animal Amnesty. Insomma avevo pensato che all’interno dell’Expo, oltre la creatività, ci fosse spazio anche per la consapevolezza.  “Nutrire il pianeta” è il tema, ok, ma cerchiamo il modo che passi anche il messaggio che il cibo di qualità, quello buono, sia anche quello che non fa soffrire gli animali.

D) Anche col progetto Love Therapy ha voluto portare avanti un discorso improntato sulla questione etica, ce lo spiega?

R) Sostengo che un’attività commerciale deve partire da un pensiero, perché i consumatori sono sempre in grado di riconoscere i valori essenziali di un prodotto. Così, con Love Therapy, ho cercato di trasmettere i valori essenziali identificando abiti, accessori e oggetti che anche solo a guardarli, ispirano un sentimento di positività. Io sono partito dal punto che bisogna trattare meglio quelli che non comprano. Nei miei negozi, in passato, cercavo di creare una magia, il consumo va oltre il denaro. Love Therapy è, in sintesi, un pensiero di libertà naturalmente presente dentro ognuno di noi ma sempre frenato dalla paura. Ho imparato che la fine della paura è l’inizio di una nuova vita. I giovani che mi seguono lo sanno…

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende