Home » Rubriche »Very Important Planet » Peace & Love Therapy, la seconda vita di Elio Fiorucci:

Peace & Love Therapy, la seconda vita di Elio Fiorucci

febbraio 21, 2014 Rubriche, Very Important Planet

Niente piume d’oca nei giacconi, è il mio piccolo contributo alla salvaguardia della natura”, Elio Fiorucci, stilista, creativo, imprenditore eclettico e talent scout, racconta così il suo impegno a favore degli animali. “Sono attento alla questione ambientale, ma ho tante colpe. Non sono risoluto: sono vegetariano, ma non riesco ad essere vegano”, precisa. Da quando si circondava di icone stravaganti come Andy Warhol e Grace Jones, da architetti all’avanguardia come Sottsass e Amalia Del Ponte, da quel mitico negozio in Galleria Passerella, di tempo ne è passato. Il mondo è cambiato e lui pure. Ceduta la sua attività ai giapponesi della Edwin International oggi è a capo del progetto Love Therapy.  Amore, solo amore come antidoto ai mali della vita. Questa la filosofia del marchio. Visione etica del business. E non è poco di questi tempi pieni di ruberie e oltraggi in nome del denaro. Lui a 77 anni ancora studia, rovista, analizza, assimila nuove idee. Senza timore di andare oltre. “Dove finisce la paura inizia l’esistenza, è il mio motto”.

D) Fiorucci, come è possibile conciliare la sostenibilità con il mondo della moda?

R) Infatti, chi le ha detto che è conciliabile? Esiste una storiella che io racconto spesso. E’ la storia del nocciolo di pesco e della sua nascita. Per farla breve: dentro il nocciolo di pesco c’è  la storia della nostra esistenza. Tutta quella forza per spaccare il guscio, tutta quella forza per uscire e riuscire. E’ la forza della vita, la forza della natura che supera ogni ostacolo, che si dota di ogni mezzo per superare i freni. Così funziona per la creatività che ha un progetto, che si porta dentro oltre che la forma anche un’idea…

D) Lei è diventato vegetariano per ragioni etiche, dal 2011 è fra i garanti del manifesto “La coscienza degli animali”. Perché questa scelta?

R) Le religioni hanno cercato di spiegare l’inspiegabile, ma il mistero della vita sta dentro un seme, supera ogni credenza e alimenta il mistero. La natura è tutto. Nella natura ci sono le risposte.Never underestimate the power of persistence c’è scritto su una foto dove c’è un fiore che nasce dall’asfalto. Sono nato nel contado, sono rimasto legato al fenomeni della campagna, gli animali sono come gli uomini.

D) Lei ha ideato uno spazio per Expo 2015: costruire delle gabbie in cui chiudere i visitatori per 10 minuti e poi farli uscire in un campo verde, popolato da animali in libertà. In cosa consiste?

R) Sì, ma il progetto non è piaciuto, non è stato accettato. Non voglio entrare in polemica con l’Expo, ma penso che non sia assolutamente interessata a tematiche vegetariane. Dobbiamo fare pace con la natura, Ne va del futuro del nostro pianeta: era l’obiettivo di questa installazione. Allora ho pensato di fare altro, ma non abbandonare il messaggio. Mi piacerebbe proiettare dei filmati sui diritti degli animali con l’aiuto di Animal Amnesty. Insomma avevo pensato che all’interno dell’Expo, oltre la creatività, ci fosse spazio anche per la consapevolezza.  “Nutrire il pianeta” è il tema, ok, ma cerchiamo il modo che passi anche il messaggio che il cibo di qualità, quello buono, sia anche quello che non fa soffrire gli animali.

D) Anche col progetto Love Therapy ha voluto portare avanti un discorso improntato sulla questione etica, ce lo spiega?

R) Sostengo che un’attività commerciale deve partire da un pensiero, perché i consumatori sono sempre in grado di riconoscere i valori essenziali di un prodotto. Così, con Love Therapy, ho cercato di trasmettere i valori essenziali identificando abiti, accessori e oggetti che anche solo a guardarli, ispirano un sentimento di positività. Io sono partito dal punto che bisogna trattare meglio quelli che non comprano. Nei miei negozi, in passato, cercavo di creare una magia, il consumo va oltre il denaro. Love Therapy è, in sintesi, un pensiero di libertà naturalmente presente dentro ognuno di noi ma sempre frenato dalla paura. Ho imparato che la fine della paura è l’inizio di una nuova vita. I giovani che mi seguono lo sanno…

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende