Home » Rubriche »Very Important Planet » Phie Ambo, la regista danese in concorso a Cinemambiente:

Phie Ambo, la regista danese in concorso a Cinemambiente

ottobre 2, 2015 Rubriche, Very Important Planet

Classe 1973, la danese Phie Ambo ha diretto diversi film a tematica sociale. Al Festival Cinemambiente parteciperà al concorso con il suo film Good Things Await, nella sezione documentari. La pellicola racconta la storia di Niels Stokholm, uno dei più apprezzati agricoltori danesi, fornitore di tanti ristoranti fra cui Il Noma di Copenhaghen. Nonostante abbia sempre lavorato secondo i criteri della biodinamica, in accordo con i pianeti e gli istinti primari degli animali, le autorità minacciano di revocargli la licenza per allevare il bestiame; in più, gli edifici della fattoria si stanno deteriorando e non ha un successore che prosegua la sua attività. Phie ha raccontato a Greenews.info il backstage del film.

D) Phie, come è nato il progetto di questo documentario?

R) Ho iniziato a girare nella fattoria molto prima di immaginare che questo materiale sarebbe poi diventato un documentario. Avevo bisogno della quiete che ti regala il passar del tempo in mezzo alla natura e volevo osservare, con tutta calma, come e quanto le stagioni influenzano tutto ciò che ci circonda, dal più piccolo microorganismo agli esseri umani. Quindi all’inizio non avevo nessun obiettivo particolare se non quello di descrivere la vita all’interno di una fattoria biodinamica. Quando poi hanno minacciato Niels di fargli chiudere la fattoria, ho cominciato a vedere le potenzialità di una storia che doveva essere raccontata perché dice molto sul periodo che stiamo vivendo: stiamo uscendo da un’era industriale molto buia e ci stiamo affacciando a un approccio più positivo e olistico nel nostro stile di vita. Questo contrasto per me era interessante. Così è nato il documentario che ora è distribuito nelle sale e in DVD.

D) Cosa ti ha lasciato questa esperienza vissuta a contatto con Niels Stokholm?

R) La sfida più grande nel lavoro fianco a fianco con Niels è stata quella di abbandonare ogni controllo sulle riprese, perché Niels non voleva mai pianificarle. Il primo anno – ho girato in fattoria per due anni e mezzo – questo approccio mi ha messo in grande difficoltà, ma poi ho realizzato che le scene che ottenevo senza forzare o senza controllare ogni dettaglio erano di gran lunga migliori. Questa esperienza mi ha formato e ispirato, tanto che ho voluto ripeterla e portarla all’estremo nel mio lavoro successivo.

D) La Danimarca è nota per strategie ambientali all’avanguardia, pensi che il vostro modello possa essere adottato anche in altri Paesi?

R) Al momento abbiamo un governo in Danimarca che sta facendo marcia indietro su molti dei fronti in cui siamo stati pionieri nel settore ambientale. Questo comporta costi elevati per le macchine elettriche, più fertilizzanti nei campi, meno fondi per i trasporti pubblici. Non credo pertanto che il mondo debba guardare alla Danimarca per ispirarsi. La buona notizia è che molti danesi non condividono le scelte di questo governo e si stanno organizzando in tante piccole iniziative indipendenti…

D) Quali sono i tuoi progetti futuri in ambito ambientale?

R) Per me è importante che i bambini apprendano il concetto del sistema ciclico e olistico, per questo ho fondato la Green Free School, una scuola dove i bambini imparano l’importanza e la bellezza della natura. L’obiettivo è quello di restituire loro la sensazione di appartenenza alla natura, insieme al rispetto per la sua complessità. Dobbiamo iniziare trasmettendo l’amore per la natura, per fare in modo che si rispetti ogni essere vivente. Credo che i bambini abbiano già questa predisposizione, ma la perdono a mano a mano che crescono. Io voglio preservare quell’istinto, svilupparlo fino a farlo diventare un valore.

Daniela Falchero

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

agosto 9, 2018

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

E’ salpato sabato 21 luglio il primo Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Un’assoluta novità per la più prestigiosa scuola di vela del Mediterraneo che ha pensato di unire i contenuti di un classico corso di cabinato ad un’esperienza formativa dal punto di vista culturale e naturalistico, grazie alla presenza di un esperto [...]

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende