Home » Rubriche »Very Important Planet » Pipin Ferreras, il re dell’apnea: “Il mare è più forte di noi”:

Pipin Ferreras, il re dell’apnea: “Il mare è più forte di noi”

Uno degli apneisti più forti della storia, il primo a toccare i -171 metri. Una vita sempre al limite quella di Francisco Ferreras alias Pipin come lo chiamavano già da bambino a Cuba dove è nato il 18 gennaio 1962. Subito sott’acqua, la leggenda narra che ha imparato prima a galleggiare che a camminare. Uomo d’acqua allenato a superare record su record, ben 21 nella sua carriera. Fino al 2003, un anno dopo la morte della moglie Audrey Mestre in un’immersione. L’ultimo tuffo, l’ultimo record. Poi scrive “The Dive”, un bestseller internazionale che conquista il regista James Cameron - quello di Titanic – che ne compra i diritti. Pipin si dedica al cinema. Ci ha svelato i suoi progetti alla fiera Eudi Show di Bologna dove lo abbiamo incontrato.

D) Pipin da tempo  ti sei innamorato del cinema con la tua Camm Production. Al centro sempre il mare, ci sveli i tuoi progetti futuri?

R) Sto lavorando ad un film storico, ambientato a Cuba nel 1700. Una storia di tesori, una battaglia navale, spionaggio, traffici, navi, amore. Poi ho in corso la produzione di una serie televisiva a Miami in 13 episodi: Hunting the Abyss. E ancora la collaborazione con James Cameron per la realizzazione del film tratto dal mio libro The Dive, il mio racconto biografico, la mia storia con mia moglie, l’apneista francese Audrey Mestre (scomparsa nel 2002 durante una tragica immersione proprio a -171 m, Ndr).

D) Forte interesse per la fiction dunque, ma hai realizzato anche tanti documentari…

R) Quasi un dovere. Quello di condividere la grande bellezza vista e vissuta durante le esplorazioni subacquee. Un omaggio al mare e all’oceano. Ho iniziato come protagonista di documentari e film in tutto il mondo, poi la collaborazione con tanti registi, non solo con James Cameron.  Tante esperienze utili per far crescere CAMM Productions, la mia casa di produzione ora in espansione con diversi lavori e più progetti in cantiere. Una grande soddisfazione professionale. Anche per la produzione e realizzazione di tanti documentari naturalistici in questi ultimi 20 anni.

D) Tante immersioni in Oceano, ma anche nei mari italiani. Nel Mediterraneo, il Mare Nostrum. Che rapporto hai con l’Italia?

R) Ho un legame molto forte con il vostro Paese. La mia carriera è partita qui, ho fatto dei record, ho vissuto in questa bella terra. Collaboro  dal 2016 con un’azienda italiana, la SNSI, con la quale ho iniziato una  relazione che ha portato allo sviluppo di un nuovo sistema didattico dedicato all’apnea. Con gli italiani ho un  bellissimo rapporto, lo tocco con mano qui in fiera dove in tanti vengono a fare domande o anche per una semplice stretta di mano o per un autografo…

D) Da atleta ad istruttore, anzi formatore. Vuoi diventare il maestro dei maestri della subacquea?

R) Sono molto impegnato su questo fronte. Un  programma dove convivono l’esperienza e la tecnica sviluppati in tanti anni  con l’innovazione e la tecnologia. Strumenti  molto utili per la realizzazione  dei nuovi corsi.

D) Dopo il 2003 hai  chiuso con l’agonismo. Un addio definitivo?

R) Ho un’altra prova da affrontare. Il 5 novembre prossimo in Florida, sarò impegnato in un nuovo tentativo di record del mondo: -151 metri in assetto variabile no limits nella categoria master 50. Un grande evento!

D) Tu che sei in acqua da sempre, vedi soffrire il mare dal punto di vista ambientale?

R) Si senza dubbio, mentre dovremmo nutrire un grande rispetto verso di lui. Ricordiamoci che non possiamo distruggerlo, lui è più forte di tutti noi. Dobbiamo stare attenti, molto attenti…

Gian Basilio Nieddu

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

giugno 20, 2018

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

Ubeeqo, gestore di car sharing parte di Europcar Mobility Group, si è qualificato come operatore certificato di car sharing al bando indetto da ICS Iniziativa Car Sharing, una Convenzione di Comuni e altri Enti locali, sostenuto dal Ministero dell’Ambiente. Obiettivo di ICS è quello di promuovere e sostenere la diffusione del car sharing come strumento di [...]

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

giugno 19, 2018

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

Le imprese e le famiglie residenti ad Affi, in provincia di Verona, potranno partecipare al finanziamento dell’impianto eolico, della potenza complessiva di 4 MW, realizzato dalla multiutility locale AGSM nel 2017. L’operazione replica uno schema già adottato con successo per il vicino impianto eolico di Rivoli Veronese realizzato dalla stessa società nel 2013, e prevede un’emissione di obbligazioni (“Affi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende