Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Progetto Manifattura: da fabbrica di tabacchi a nuova casa della green economy:

Progetto Manifattura: da fabbrica di tabacchi a nuova casa della green economy

dicembre 11, 2013 Campioni d'Italia, Rubriche

La vecchia fabbrica ottocentesca si trasforma e diventa spazio per l’economia verde di domani. Con soldi pubblici e la firma di grandi architetti come Carlo Ratti e Kengo Kuma, a Rovereto sta da alcuni anni prendendo corpo Progetto Manifattura, destinato a diventare, nelle intenzioni della Provincia autonoma di Trento, un grande polo della green economy, con 70.000 metri quadrati ristrutturati e per metà costruiti ex novo secondo i canoni della bioedilizia, con centinaia di imprese attive nei settori delle energie rinnovabili, edilizia sostenibile e tecnologie per l’ambiente.

La prima parte della storia di questo progetto affonda le radici due secoli fa e corrisponde agli anni di grande attività della Manifattura Tabacchi: entrata in funzione a metà del 1800, ha rappresentato per molti decenni l’industria trentina con la maggiore capacità di assorbimento di manodopera, ma anche il luogo sul territorio dove hanno preso avvio numerose innovazioni sociali, come il primo asilo nido aziendale, il primo banco di mutuo soccorso, la prima organizzazione sindacale. Dopo la seconda guerra mondiale, la produzione si trasforma, passando dai sigari alle sigarette, e l’azienda, nonostante un cambio di proprietà e un dimezzamento dei dipendenti, rimane attiva fino al 2008. Dopo la chiusura, in un buon esempio di recupero industriale e promozione della green economy, la fabbrica non smette di generare innovazione: “Quando nel 2009 la Manifattura ha chiuso e la Provincia l’ha comprata, ci si è chiesti se non poteva diventare l’ultimo passo del percorso trentino sulla strada dello sviluppo di un’economia sostenibile”, spiega Gianluca Salvatori, presidente e AD di Manifattura Domani, la società pubblica che sta gestendo il progetto. “Abbiamo deciso di riqualificare il 50% e costruire ex novo l’altra metà del complesso, utilizzando in entrambi i casi le migliori soluzioni costruttive sostenibili, approfittando di questa occasione per testare e mostrare le possibili applicazioni delle tecnologie nate all’interno di Habitech, il distretto trentino dell’abitare sostenibile”.

Di riflesso, le performance ambientali  del complesso, che sarà certificato LEED Platinum e realizzato con materiali a basse emissioni, saranno molto alte: il 50% degli edifici avrà un bilancio energetico pari a zero e rispetto alla situazione attuale, il Masterplan prevede una riduzione di circa l’80% delle emissioni generate per la produzione di energia elettrica e termica e un maggiore sfruttamento della luce solare del 20%. Il 75% degli utenti e visitatori dovranno raggiungere la Manifattura a piedi, in bici o con i mezzi pubblici, e per chi sceglierà la macchina, meglio se elettrica e in condivisione: un impianto fotovoltaico da 730 kw alimenterà le auto del car sharing.

La parte già completata, pari a 7.000 metri quadrati, è stata “popolata” di giovani imprese green appena nate o in fase di crescita: “In tutto sono 37, per un totale di 120 addetti. Di queste, i due terzi sono nate in Trentino, mentre un terzo si è trasferito a Rovereto per le opportunità che offriamo. Molte collaborano già tra loro, perché questo progetto si è rivelato un fattore di moltiplicazione delle opportunità straordinario”. E a regime gli spazi saranno dieci volte maggiori, così come aumenteranno di molto le opportunità di partnership per le imprese insediate.

Alla ex Manifattura Tabacchi ha sede anche la sezione italiana del Green Building Council, l’organizzazione che promuove il sistema di certificazione LEED e che, dall’8 al 10 ottobre 2014, porterà in Italia, a Verona, la prima edizione europea di Greenbuild, la più grande fiera al mondo per l’edilizia sostenibile.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

maggio 4, 2019

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

Per la prima volta dalla nascita di questa competizione sportiva, uno speciale progetto di salvaguardia ambientale, accompagnerà la Red Bull Cliff Diving World Series, il campionato mondiale di tuffo da scogliere naturali, per lanciare un forte messaggio in difesa degli oceani, grazie alla volontà e tenacia di due giovanissimi campioni: Eleanor Townsend Smart, high diver americana, e Owen Weymouth, [...]

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

aprile 29, 2019

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

Domenica 28 aprile si è celebrata la “Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto”, una ricorrenza per ricordare che, ancora oggi, sono circa 125 milioni i lavoratori esposti alla fibra killer, che provoca non meno di 107.000 decessi ogni anno (secondo le stime OMS), di cui circa 6.000 solo in Italia. Una guerra al “killer silenzioso” che non può essere vinta [...]

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende