Home » Off the Green »Rubriche » Referendum trivelle: il futuro vincerà, con o senza quorum:

Referendum trivelle: il futuro vincerà, con o senza quorum

aprile 13, 2016 Off the Green, Rubriche

Matteo Renzi non se n’è accorto, ma ha già perso la sfida con il futuro, comunque vada il referendum del 17 aprile. Con l’invito all’astensionismo e le leggi ad trivellam è finito definitivamente “dal lato sbagliato della Storia”. In realtà non ha mai dimostrato, nemmeno prima, grande sensibilità alle questioni ambientali (nostro articolo del 2014), ma finora era riuscito ad evitare il confronto diretto con la green economy e dirottare l’attenzione sulla sua presunzione di essere “nuovo”, “innovativo”, “dinamico”.

Ma dov’è la novità in Renzi? Non bastano certo la strafottenza “giovanile” o un iPhone sempre pronto a tweettare. Dopo pochi anni a contatto con il potere, quasi fosse una reazione chimica, il “rottamatore” e cacciatore di gufi si è trovato vittima dei suoi stessi incubi, ingrigito dalle frequentazioni fossili, deformato dalle troppe pacche sulle spalle dei lobbisti, incapace di vedere un futuro che non sia solo la sterile autoreferenzialità delle sue “vittorie” in Parlamento e nella segreteria del Partito. E’proprio vero che non sempre l’abito (né l’età) fa il monaco: il compianto Casaleggio, avanti anni luce rispetto al premier, sembrava esteticamente un hippy fuori tempo massimo, il fighetto Renzi, acclamato dai giovani di Maria De Filippi, ha, in realtà, la stessa visione industriale, energetica e ambientale di un democristiano degli anni ’80.

Mentre il suo Governo difende le estrazioni petrolifere, in Olanda si discute di bandire, dal 2025, le auto a benzina e gasolio. Basta guardare la nostra “copertina” di oggi per avere qualche semplice traccia di quale direzione abbia preso il futuro: la formula integrata di mobilità elettrica e servizi di una start up come Spin8, la svolta “verde” del Giro d’Italia, la visione dell’efficienza energetica di un colosso come Schneider Electric. Sono solo alcuni esempi, tra le migliaia, che raccogliamo ogni anno nei nostri articoli. Addirittura un banchiere ottantenne come Giuseppe Guzzetti riconosce oggi che “lavorare in ambito green non è solo una tendenza, negli ultimi tempi, ma anche un’aspirazione di molti giovani”.

Il 22 aprile, in occasione della Giornata Mondiale della Terra, i capi di stato e di governo di 195 Paesi del mondo più l’Unione Europea, firmeranno ufficialmente, davanti al Segretario Generale delle nazioni Unite Ban Ki-Moon, l’Accordo della COP21 di Parigi, che – scrive nel proprio appello al voto Legambiente – “rappresenta l’avvio definitivo del passaggio dai combustibili fossili (petrolio, carbone, gas, responsabili principali del cambiamento climatico oggi in atto) alle energie rinnovabili, al risparmio energetico” e a tutte quelle tecnologie (già in gran parte disponibili) capaci di ridurre l’impatto ambientale e migliorare le condizioni di salute e di vita della popolazione mondiale. Renzi può continuare a crogiolarsi alle parole dei “guru” de noantri, dei Davidi Serra & Tabarelli – lo squalo della finanza con sede a Londra e il venerato presidente di Nomisma Energia (dal quale ho sentito, negli ultimi giorni, le riflessioni più assurde e anacronistiche della settimana televisiva italiana) – ma tanto perderà. Forse non in questo referendum, ma è solo questione di tempo. Pagherà la sua totale mancanza di umiltà e capacità di ascolto, il suo agio a stare con “i vecchi” e i potenti di oggi, la sua incapacità di comprendere i modelli di business più innovativi che nascono ogni giorno e trasformeranno anche il mercato. Presto non gli basterà più il sorriso smagliante alla casalinga di Voghera e l’invito agli italiani più disillusi ad andare al mare il giorno del referendum. Se questo Paese saprà esprimere il meglio di sé, già domenica lo vedremo, altrimenti aspetteremo ancora qualche tempo. Ma la via è tracciata ed è più forte dei singoli politici.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

novembre 24, 2016

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ieri mattina ha accolto la richiesta di Greenpeace e del Pesticide Action Network (PAN) Europe stabilendo che i test di sicurezza condotti dalle aziende chimiche per valutare i pericoli dei pesticidi devono essere resi pubblici. Per la Corte di Giustizia questi studi rientrano infatti nell’ambito delle “informazioni sulle emissioni nell’ambiente“, [...]

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

novembre 24, 2016

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

Guido Barilla, Presidente della Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition, ha incontrato ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per presentare il 7° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione dal titolo “Mangiare Meglio, Mangiare Meno, Mangiare Tutti” che si terrà il 1° dicembre 2016, all’Università Bocconi di Milano. Un grande evento interdisciplinare per creare un [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende