Home » Rubriche »Very Important Planet » Remo Girone, un attore per l’acqua:

Remo Girone, un attore per l’acqua

settembre 18, 2015 Rubriche, Very Important Planet

Il suo volto si è legato negli anni ’80 al personaggio di Tano Cariddi, un villain di grande caratura protagonista del famoso sceneggiato La Piovra 3, del 1987. Ma Remo Girone è noto per aver calcato palcoscenici di teatro di tutta Italia e aver partecipato a numerose pellicole sul grande schermo. Quest’anno è tornato al cinema con Il bacio azzurro di Pino Tordiglione, assegnatario di un riconoscimento speciale del Green Drop Award nell’ambito della kermesse cinematografica di Venezia.

D) Girone, lei è stato anche Presidente della Giuria del Green Drop Award, come descriverebbe questo premio?

R) Green Cross è un’organizzazione con progetti realmente validi e il Green Drop Award è diventato un riconoscimento importante. Quest’anno lo abbiamo assegnato a un film cinese, un film bellissimo e molto potente. Probabilmente avrà una vita difficile in patria, perché è chiaramente un film contro l’inquinamento del mondo, del denaro e dei corpi umani.

D) Ci parli più nello specifico di questo film

R) La pellicola si chiama Behemoth, firmata del regista cinese Zhao Liang. Si ispira alla Divina Commedia e si compone di tre parti: inferno, purgatorio e paradiso. Ma il paradiso non è che un paradiso artificiale, costituito da intere città che in Cina vengono costruite puramente per fini finanziari, in realtà sono luoghi completamente disabitati. L’inferno è costituito, invece, dalle miniere di carbone, posti di estensione enorme dove la gente tuttora muore. Mentre la seconda parte, il purgatorio, è costituito dagli altiforni e anche in questo caso veder lavorare queste persone sofferenti ti strappa il cuore. È un film che tutti dovrebbero vedere…

D) Lei è tonato protagonista anche con “Il bacio azzurro”, cosa l’ha convinta a partecipare a questo film?

R) Il personaggio che interpreto è un nonno che spiega al suo nipotino l’importanza dell’acqua. Io ho molti nipoti e mi è piaciuta l’idea di partecipare a un film che avesse a cuore una tematica così importante, interpretando peraltro il ruolo di un bravo nonno.

D) Il film ha un approccio originale al problema dell’acqua, cosa ne pensa dei film a tematica ambientale?

R) Film di questo tipo sono decisivi in questo momento, non solo perché è il problema del giorno, ma anche perché è una questione fondamentale sapere cosa lasciare alle prossime generazioni in un mondo così devastato. In questo senso, il cinema è un’arma potente di propaganda e permette di far capire, attraverso un linguaggio semplice, grandi problematiche.

D) Qual è invece il suo rapporto personale con l’ambiente?

R) Sono nato in Eritrea e ho vissuto lì fino a 23 anni. Ho sempre avuto l’idea dei grandi spazi. E anche qualche anno fa, quanto ho dovuto fare un Cechov, il regista ci ha portati in Russia per capire i grandi spazi, è stata un’esperienza toccante. In questi Paesi si possono fare anche 100 km senza incontrare un essere umano. Sono luoghi che oggi hanno molti problemi, ma in molte aree la natura è ancora incontaminata. Spesso invece in Italia sento che le nostre città vengono utilizzate come si utilizzerebbe uno strofinaccio vecchio ed è uno sbaglio perché noi viviamo lì! E questo va ricordato, soprattutto alle giovani generazioni.

D) Ha un “vissuto” dell’acqua legato al periodo che ha trascorso ad Asmara?

R) In Eritrea la considerazione dell’acqua è molto importante. In certe zone, quando vivevo lì, ricordo che si vedevano pozzi e file di persone che andavano a prendere l’acqua. L’accesso all’acqua, così come anche al cibo, è una ricchezza fondamentale e questa è una delle cose che uno capisce bene quando la vede con i propri occhi.

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende