Home » Campioni d'Italia »Rubriche » “Restauro Bici”: Francesco e l’arte di trasformare un telaio arrugginito in bicicletta di design:

“Restauro Bici”: Francesco e l’arte di trasformare un telaio arrugginito in bicicletta di design

febbraio 27, 2019 Campioni d'Italia, Rubriche

La bici nell’epoca della riproducibilità tecnica torna opera d’arte. Con le macchie di ruggine, con il ferro, la gomma, i legacci. Materiali poveri ma densi contenitori di significato ed emozioni. Lavora con le mani, ma all’interno di una “visione filosofica”, Francesco Cozzani, meccanico di biciclette di Mantova, che soffia la vita su vecchi telai polverosi e abbandonati recuperati in garage e cantine.

Francesco trasforma le due ruote in oggetti di design. Le sue ristrutturazioni sono “archeologiche”, ovvero restauro conservativo, ma con un pizzico, fondamentale, di fantasia per rendere il velocipede un pezzo unico.

Tutto è iniziato in piena crisi. Correva l’anno 2009, quando i giganti della finanza si sgretolavano e Francesco chiuse quella porta. Dopo oltre vent’anni di carriera nel mondo della moda: “E’ arrivato un momento dove ho sentito la saturazione. Troppi sconti e saldi, collezioni sempre più veloci e rapide. Si stava perdendo di vista il lavoro sul singolo cliente, la relazione. Un sistema dove si badava solo ai numeri della fatturazione. Ho avuto un momento di crisi e ho cessato tutto quello che stavo facendo”.

E’l'inizio di una nuova vita. “Ero a casa, da qualche tempo. In garage c’era una vecchia bici. E’ nato tutto per caso, da un passatempo. Ho sistemato la bici, un lavoro apprezzato e da lì è stato tutto un passaparola…”. Per Francesco nasce una professione: “Ho innestato la mia esperienza nell’abbigliamento su questo vecchio mestiere. Non c’era, in quel momento, una figura che arricchisse un vecchio telaio arrugginito e lo trasformasse in oggetto interessante”. Francesco trasforma anche l’approccio e lo rende sartoriale. Non vuole certo essere il classico meccanico che quando gli porti la bici ti dice “poggiala lì…”. Lui investe energie nella relazione con il cliente, cura l’ascolto, studia i bisogni e le necessità del committente. Il restauro non è mera pulizia e rimessa a nuovo, è qualcosa di più, per cui serve anima, non solo mani: “Non elimino i graffi mentre per le manopole uso, per esempio, il legaccio del salame”. (Ecco l’anima mantovana, per cui del salame non si butta via nulla!).

La consegna della bici al cliente non è semplicemente l’atto finale di un rapporto di lavoro, spesso si trasforma in un momento di festa, di cui Francesco cura la scenografia: “utilizzo il telo, da scoprire davanti agli amici”. Un rito teatrale, per dare valore a quel “pezzo di ferro” che nasconde spesso grande tecnologia artigianale ed industriale e creare un’esperienza indimenticabile.

La sensibilità verso il vintage rivisitato negli ultimi anni sta aumentando: “All’inizio le bici me le tiravano dietro, volevano solo disfarsene – ci confessa Francesco – ora non te le regala più nessuno, hanno capito che hanno una potenzialità, sono ricercate nei mercatini”. La valorizzazione materiale deve quindi procedere di pari passo con una forte comunicazione, che faccia percepire il valore aggiunto del valore del restauro. Ma Francesco arriva dal mondo della moda e queste capacità certo non gli mancano. “Sono stato il primo in questo ambito a stare sui social, non c’erano persone ad occupare questo campo. Anche il nome restauro bici mi ha fatto arrivare in testa alle ricerche su Google”. Grazie a tutto questo Francesco viene contattato non solo da privati, ma anche da aziende a livello internazionale: “ho fatto bici per Louis Vuitton, per Bugatti a Zurigo, per la Gibson delle chitarre, installazioni a Milano”.

Il legame con il mondo della moda, in fondo, resta, Francesco non ha perso quel filo esistenziale, ma l’ha reinventato. Valorizzare una bici ha un risvolto ecologico, ma anche l’ecologia ha bisogno del culto della bellezza, perché solo la bellezza potrà salvare il mondo…

Gian Basilio Nieddu

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

marzo 8, 2019

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

Dell Technologies, tra i maggiori produttori mondiali di soluzioni tecnologiche, ha lanciato nei giorni scorsi un appello ai Governi europei e all’intero settore IT per stimolare un maggiore impegno congiunto verso la sostenibilità, con particolare attenzione all’ambito del public procurement dei servizi IT. Si calcola infatti che, nell’Unione Europea, la spesa pubblica si aggiri intorno a [...]

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

marzo 7, 2019

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

“L’Italia produce ogni anno oltre 4.720 miliardi di bottiglie di acqua minerale in PET e ne rilascia oltre 132.000 tonnellate nelle acque costiere, che in termini di CO2 prodotta corrispondono a 472.000 tonnellate emesse per la loro produzione e 925.000 tonnellate emesse per il loro trasporto, per un totale di 1.397.000 tonnellate di CO2 emesse!”. [...]

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

marzo 1, 2019

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

Da area industriale a enorme quartiere dell’innovazione: NOI Techpark è il nuovo polo culturale e tecnologico di Bolzano nato per ospitare aziende, start up, centri di ricerca e università.  Nature Of Innovation: è questo il significato dell’acronimo NOI Techpark. Un’opera di rigenerazione urbana che già nel nome rivela la sua natura inclusiva, destinata a trasformare [...]

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

marzo 1, 2019

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

Il prossimo 12 aprile 2019 a Firenze, il Museo Salvatore Ferragamo inaugura “Sustainable Thinking“, un percorso narrativo che si snoda tra le pionieristiche intuizioni del fondatore Salvatore Ferragamo nella ricerca sui materiali naturali, di riciclo e innovativi, e le più recenti sperimentazioni in ambito “ecofashion”. Il progetto espositivo, ideato da Stefania Ricci, Direttore del Museo [...]

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

febbraio 21, 2019

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

Il Comitato ‘Liberi Cittadini di Certosa’ sostenuto dall’ONA (Osservatorio Nazionale Amianto) e assistito e difeso dal suo Presidente, Avv. Ezio Bonanni, ha presentato ieri mattina alla Procura della Repubblica di Genova un dettagliato esposto che fa riferimento al potenziale rischio amianto e presenza di polveri nocive in relazione al tragico crollo del ponte del 14 agosto 2018 che, oltre [...]

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

febbraio 20, 2019

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

Le infestazioni in magazzino sono uno dei problemi che più colpisce la filiera agroalimentare italiana. Dal campo alla tavola, il danno provocato durante lo stoccaggio rischia di compromettere intere produzioni. Per risolvere questa problematica l’azienda di San Marino Bioagrotech srl, specializzata nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti e trattamenti organici per l’agricoltura biologica, ha introdotto sul [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende