Home » Rubriche »Very Important Planet » Sci di fondo, uno sport a basso impatto. Intervista a Silvio Fauner:

Sci di fondo, uno sport a basso impatto. Intervista a Silvio Fauner

novembre 23, 2012 Rubriche, Very Important Planet

Per la prima volta quest’anno, le nazionali italiane maschile e femminile di sci di fondo hanno scelto la stessa località per preparare la stagione che sta per iniziare. Si stanno allenando sulle piste di Riale, nell’Alta Val Formazza, in provincia di Verbania. Un territorio che, come ricorda l’assessore provinciale al turismo Guidina Dal Sasso (che ha gareggiato in tre Olimpiadi invernali proprio con la nazionale di fondo), “cerca di rilanciarsi attraverso grandi manifestazioni, anche sportive”. Con grande attenzione a limitare l’impatto sull’ambiente “ma provando comunque ad attirare turisti e appassionati”, che in questi giorni avranno la possibilità di sciare accanto agli azzurri.

Silvio Fauner è il direttore tecnico della squadra, ed è convinto di aver scelto il luogo giusto per allenare i suoi atleti, anche in vista dei Mondiali di sci nordico organizzati in Val di Fiemme dal 20 febbraio al 3 marzo 2013.

D) Fauner, perché avete scelto l’Alta Val Formazza per preparare la stagione?

R) Il prossimo 24 novembre avremo la prima gara di Coppa del mondo in Svezia, e non era facile trovare già ora piste con neve sufficiente. Riale è sui 1800 metri ed è perfetta: qui abbiamo neve a una quota relativamente bassa, ma che nello stesso tempo ci garantisce i vantaggi dell’allenamento in altura.

D) L’assessore parla di progetti di marketing territoriale per rilanciare la valle. Pensa che lo sport possa essere utile a questo scopo?

R) Credo proprio di sì, e lo sci di fondo in modo particolare: il nostro sport ha un bassissimo impatto sulla natura, non servono impianti di risalita e per praticarlo basta che un battipista passi ogni tre o quattro giorni a pulire il percorso. Penso inoltre che possa avere buone ricadute anche a livello turistico.

D) Insomma, uno sport che si adatta al territorio…

R) Sì, si possono creare piste bellissime senza muovere un centimetro di terreno. In località come Asiago o l’Alpe di Siusi ci sono altopiani dove, già con le prime nevicate, basta un gatto delle nevi per creare tutte le piste che servono.

D) Durante la stagione di Coppa voi viaggiate molto: come cambia l’approccio alla montagna da un Paese all’altro?

R) Direi che c’è un rapporto abbastanza omogeneo, c’è ovunque grande attenzione. Dalla Scandinavia, all’Austria, alla Svizzera: tutti gli organizzatori si impegnano per preparare quello che serve allo sci di fondo incidendo il meno possibile sull’ambiente intorno.

D) A febbraio ci saranno i mondiali in Val di Fiemme, quali sono gli obbiettivi della nazionale italiana?

R) Non è mai facile gestire una competizione così importante quando si gioca in casa. Ma la squadra è forte, abbiamo buoni atleti e cercheremo di arrivare nelle migliori condizioni. Poi speriamo di avere anche un po’ di fortuna.

D) Che condizioni ambientali troverete rispetto a quelle in cui vi state allenando?

R) Innanzitutto è diversa l’altura: la Val di Fiemme è all’incirca settecento metri più bassa di Riale. Ma per allenarci abbiamo scelto queste piste perché sono abbastanza simili, ugualmente impegnative e con dislivelli simili.

D) Certo un mondiale in casa può dare una bella spinta a tutto il movimento.

R) I buoni risultati della nazionale rilanciano sempre la passione per lo sci di fondo. Ma quando arriviamo in zone come la Val Formazza ci rendiamo conto che non è poi così necessario: sono valli che vivono la montagna e questo sport 365 giorni all’anno, anche senza il nostro aiuto.

Matteo Acmè

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

aprile 19, 2018

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

laF, il canale satellitare del gruppo editoriale Feltrinelli (Sky 139) dedica all’Earth Day di domenica 22 aprile una speciale rassegna a tema “green”, che accompagnerà l’intero daytime di programmazione. Alle 10.55 il documentario “Spira Mirabilis” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitore del Green Drop Award alla 73ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, esplora i concetti di immortalità e rigenerazione [...]

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

aprile 17, 2018

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

Al Politecnico di Torino arriva la settima edizione del Global Energy Prize Summit. Il 18 aprile scienziati di importanza mondiale, politici ed esperti del settore di otto nazioni si incontreranno all’Energy Center, dalle 9.30 alle 13.00, per discutere delle più urgenti questioni riguardanti energia e clima nella conferenza “Modelisation & simulation of energy mix in [...]

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

aprile 14, 2018

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

Vini biologici, biodinamici, artigianali, a Vinitaly 2018 – in programma dal 15 al 18 aprile – ogni espressione dell’enologia “ecologica” trova il suo spazio espositivo e commerciale. Anche quest’anno saranno due gli spazi speciali nel Padiglione 8 (quello più “green” del Salone Internazionale del Vino e dei Distillati): VinitalyBio e Vivit – Vite Vignoioli Terroir. A [...]

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

aprile 10, 2018

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

Una mobilità a emissioni zero, capace di garantire qualità dell’aria e salute, controllo del cambiamento climatico e in grado di innescare meccanismi virtuosi di green economy. Infrastrutture efficienti e mezzi sicuri per cittadini liberi di muoversi, tutti, più di oggi, anche se sempre meno “proprietari” del mezzo. Non è uno scenario futuribile, ma il domani alle [...]

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

aprile 4, 2018

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

Morini Rent – il gruppo italiano fondato a Torino, che opera dal 1949 nel settore del noleggio di auto, veicoli commerciali e isotermici – arricchisce da oggi la propria offerta allargando la flotta di 2.600 mezzi con i Van Ɛ-Morini Full Electric. Morini Rent metterà dunque a disposizione dei propri clienti i Van Citroën Berlingo [...]

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

aprile 3, 2018

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili – l’associazione di Confindustria che raggruppa le imprese costruttrici di componenti e impianti e quelle fornitrici di servizi di gestione e di manutenzione nei settori del fotovoltaico, eolico, biomasse, geotermoelettrico, idroelettrico e solare termodinamico – nei primi due mesi del 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e [...]

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

marzo 27, 2018

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

Il finanziamento e l’attuazione di progetti per la riqualificazione e il riuso sociale, ambientale e culturale di circa 450 stazioni abbandonate e delle linee ferroviarie dismesse del network di Rete Ferroviaria Italiana. Questi i temi del Protocollo d’intesa firmato ieri a Milano da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane e da [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende