Home » Racconti d'Ambiente »Rubriche » Se fossi una pecora verrei abbattuta?:

Se fossi una pecora verrei abbattuta?

novembre 8, 2011 Racconti d'Ambiente, Rubriche

Per la rubrica “Racconti d’Ambiente” pubblichiamo oggi un estratto del libro “Se fossi una pecora verrei abbattuta? Storie di persone, animali e inquinamento”, di Liliana Coriedito da Scienza Express Edizioni (pag. 190, 12.80 euro).

Il mio nome è Silvana, suona bene quando mi chiamano che sto brucando tranquilla, su quei prati immensi costellati di cespugli duri e pieni di spine. Arriva da lontano la voce che rimbalza sui massi rosati, affacciati sulla distesa bianca, azzurra e poi blu intenso, lontana ma che pare di cascarci dentro. Di solito è quel piccoletto di Efisio, lui sì che ne ha di energia, quando canta smetto pure di brucare tanto mi piace. Mi siedo all’ombra e chiudo gli occhi, mi porta lontano, mi fa sentire agnellina, sento che il latte si addolcisce un po’. Infatti, quando mi munge, è una carezza, e lui dice sempre che come il formaggio del nostro gregge non ce n’è davvero, né qui né in continente. Il continente! Non ci potevo credere, ci ha caricate sul pick up una mattina, eravamo in venti: spazzolate il giorno prima, il vello lungo che già avevamo capito di doverci mostrare ben bene. Una fiera, una festa con tutti quei bambini che urlano e le nonne che li inseguono e la musica e i cori. Bello, son soddisfazioni, un sacco di complimenti tutte le volte. E i cori: quelle voci che scendono e salgono fino al cielo non me le dimentico per settimane.

Invece niente: si arriva molto vicino al mare, quello che di solito vediamo laggiù di lontano. C’è un odore forte che non ho sentito mai, è salato e aspro allo stesso tempo, amaro e scuro, entriamo nella pancia di un mostro tutto di metallo, un rumore orribile intorno. Meno male che ci fanno scendere e stare in un recinto arioso: siamo su una nave! Vabbè, se nessuno si preoccupa andrà tutto bene. Efisio chiacchiera, e chi lo ferma quello, sono una piccola folla, tutti agitati e parlano e urlano e cantano assieme e a volte anche piangono un po’. Uno scrive, uno fotografa, uno si è già addormentato, e tutti parlano del continente, di Roma, chissà che bellezza, e di quanta gente ci sarà e se qualcuno ci ascolterà, e che succederà poi.

Il continente è qualcosa che non posso descrivere, è tutto troppo strano e troppo grande, ed è successo troppo in fretta: strade, camion, macchine, macchine, macchine. Le colline verdi ci sono anche qui, ma sono ben lontane,come quando dal mio prato vedo il mare, lontano lontano. E a guardare proprio bene si vedono pure i puntini bianchi, quindi anche lì le pecore non mancano: si può stare tranquilli, la zona è amica. E poi case, ma case che non le avete mai viste tanto sono grandi, e quante ce ne sono, noi venti pecore sembriamo formiche, altroché. Arrivati! Un recinto giallo, un’altra ventina di sconosciute, ce n’è pure una nera, la solita che si vuol far notare, ma simpatiche. E poi che folla! Mai visti tanti umani agitati, col cappellino giallo, e urlano e distribuiscono fogli, e chiamano di qua e abbraccianodi là.

Arrivano a farci le foto, allora sì che ci si diverte: i flash e le pose e l’agnellino che bela. Lo vedo, qualcunoci guarda e pensa all’arrostino, ma che ci volete fa’, ci sono sempre un bel po’ di selvaggi in giro: è il bello della biodiversità! Ecco qui, Efisio che offre il nostro formaggio a una bella giornalista bruna e le dice: “Ecco, non ce la facciamo più, questo ce lo pagano così poco che ormai lo facciamo solo per amore, e l’amore ci nutre, ma non ci permette di vedere il futuro, di tenere nelle mani la nostra terra, di pascolare queste belle pecore e di fare per voi cittadini maglioni e tappeti, e formaggi da leccarsi le labbra!”

È l’ottobre del 2010, e la lotta è solo all’inizio.

Dedicato a tutti i pastori che stanno lottando per continuarea fare i pastori. E alle loro pecore.

Liliana Cori*

*È ricercatrice dell’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Unità Operativa di Epidemiologia, nella sede di Roma, dal 2006. Coordina il lavoro di comunicazione che accompagna le indagini di epidemiologia ambientale dell’Istituto e le attività di ricerca nel settore ambiente e salute. Ha curato con Fiorella Battaglia e Fabrizio Bianchi ”Ambiente e salute” (Pensiero scientifico, 2009) e con Vincenza Pellegrino ”Corpi in trappola” (Editori Riuniti 2011).

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

febbraio 21, 2019

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

Il Comitato ‘Liberi Cittadini di Certosa’ sostenuto dall’ONA (Osservatorio Nazionale Amianto) e assistito e difeso dal suo Presidente, Avv. Ezio Bonanni, ha presentato ieri mattina alla Procura della Repubblica di Genova un dettagliato esposto che fa riferimento al potenziale rischio amianto e presenza di polveri nocive in relazione al tragico crollo del ponte del 14 agosto 2018 che, oltre [...]

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

febbraio 20, 2019

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

Le infestazioni in magazzino sono uno dei problemi che più colpisce la filiera agroalimentare italiana. Dal campo alla tavola, il danno provocato durante lo stoccaggio rischia di compromettere intere produzioni. Per risolvere questa problematica l’azienda di San Marino Bioagrotech srl, specializzata nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti e trattamenti organici per l’agricoltura biologica, ha introdotto sul [...]

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

febbraio 15, 2019

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

Secondi dati di Ebay diffusi nei giorni scorsi, nel 2018 il 65% delle nuove aziende che si sono aperte allo shopping online provengono da città medio-piccole. Approfittano di un nuovo canale di vendita che offre ampie possibilità di espansione e di ritorno economico. L’e-commerce può essere un antidoto all’abbandono del commercio e delle imprese nei [...]

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

gennaio 29, 2019

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

Il gruppo francese Air Liquide ha annunciato ieri di aver acquisito una quota del 18,6% del capitale della società canadese Hydrogenics Corporation, specializzata in impianti di produzione di idrogeno per elettrolisi e celle a combustibile. Questa operazione strategica, che rappresenta un investimento di 20,5 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro), consente al Gruppo [...]

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

gennaio 25, 2019

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

“Non c’è più spazio per fregarsene” è l’allarme lanciato dall’Associazione Marevivo con la campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo delle plastiche monouso #StopSingleUsePlastic e la realizzazione di un video che mostra come ormai siamo invasi dalla plastica. A dimostrare quanto sia importante cambiare rotta i dati diffusi dal programma per l’ambiente delle Nazioni Unite (Unep) sull’inquinamento da plastica. [...]

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende