Home » Off the Green »Rubriche » Si scrive PD si legge Petroleum Development. Le rogne ambientali del Governo Renzi:

Si scrive PD si legge Petroleum Development. Le rogne ambientali del Governo Renzi

aprile 1, 2016 Off the Green, Rubriche

Se il Governo targato Matteo Renzi voleva chiarire il proprio livello di insensibilità ai temi ambientali, negli ultimi giorni ci sta riuscendo alla grande.

Prima il Ministro dell’Ambiente (mai qualifica fu più inappropriata) Gian Luca Galletti, con la dichiarazione urbi et orbi di volersi astenere dal voto sulle trivelle del 17 aprile. Non pago, il Ministro ha ribadito giusto ieri a Radio Capital (con un certo orgoglio), di aver confuso anche i figli: “uno di loro era partito per il sì poi quando l’ho portato a ragionare è diventato più indeciso“. Congratulazioni ministro per la capacità di illustrare alle nuove generazioni i concetti di sviluppo sostenibile e green economy!

«Galletti è un ambientalista doc – ironizza Beppe Grillo – voleva mettere centrali nucleari in Emilia Romagna ed è stato un fiero oppositore del referendum sull’acqua pubblica, che infatti il governo sta stralciando in questi giorni. Il ministro dell’ambiente trivellato!». Forse Grillo parlava come comico, ma il WWF no, quando ha chiesto di porre fine a una penosa lezione di “diseducazione civica”, richiedendo al Ministro, con una formulazione di grande eleganza, “maggiore equilibrio istituzionale”: “purtroppo il Ministro sembra essersi accodato a quanti, ben sapendo che la stragrande maggioranza degli italiani è per il sì, punta all’astensionismo per scoraggiare ogni confronto e l’esercizio democratico del voto”. “Chi invita all’astensionismo – aggiunge in una nota stampa l’associazione ambientalista - sa di perdere nel confronto democratico e si rifugia nell’unica arma a disposizione, quella della delegittimazione della scadenza referendaria“.

E ora il Ministro Federica Guidi - che certo non ha mai brillato per ambientalismo - dimessosi ieri sera per una torbida vicenda che vede indagato il proprio compagno Gianluca Gemelli, “imprenditore” costantemente a caccia di contratti nel settore petrolifero per la propria società. L’inchiesta esplosa in Basilicata ha due filoni d’indagine, che hanno già visto sei arresti (tra cui Rosaria Vicino, ex sindaca del PD di Corleto Perticara) per traffico e smaltimento di rifiuti, 60 indagati e la sospensione della produzione di petrolio ENI in Val D’Agri.

Da un lato, infatti, la Procura di Potenza contesta al Centro Oli di Viggiano dell’”azienda di stato”  lo sforamento consapevole dei limiti di emissione in atmosfera (con tanto di manipolazione dei dati) e il declassamento a “non pericolosi” di rifiuti speciali che avrebbero, al contrario, dovuto subire un trattamento “adeguato”, ben più costoso per l’azienda. “Dispiace rilevare che per risparmiare denaro ci si riduca ad avvelenare un territorio con meccanismi truffaldini“, ha commentato amaramente il Procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti. ”Non è giustizia a orologeria – ha aggiunto Roberti, con riferimento al voto per il referendum del 17 aprile e le comunali di giugno - le indagini sono iniziate nel 2013 e sono state complesse e delicate: le richieste di misura cautelare sono state presentate tra agosto e novembre del 2015. Quindi prima del referendum e in tempi non sospetti“.

Il secondo filone d’indagine riguarda invece l’affidamento di appalti e lavori per l’infrastrutturazione del giacimento “Tempa Rossa” della Total. Il compagno della Guidi, Gemelli, è accusato di traffico di influenze illecite perché, si legge nelle carte della Procura “sfruttando la relazione di convivenza che aveva col ministro allo Sviluppo Economico indebitamente si faceva promettere e otteneva da Giuseppe Cobianchi, dirigente della Total, le qualifiche necessarie per entrare nella bidder list delle società di ingegneria” della multinazionale francese, per poter così “partecipare alle gare di progettazione ed esecuzione dei lavori per l’impianto estrattivo di Tempa Rossa”. Una gara da più di due milioni di euro già vinta in partenza, che gli viene infatti assegnata nei giorni successivi all’interessamento del Ministro Guidi con la collega Maria Elena Boschi, Ministro dei Rapporti con il Parlamento, che – a quanto emerge dalle intercettazioni – avrebbe assicurato la reintroduzione, nella Legge di Stabilità, di un articoletto di legge che un emendamento del M5S aveva fatto stralciare dal precedente decreto “Sblocca Italia” (già prevedendone i rischi).

Se fossi Crozza mi verrebbe da ironizzare sul nuovo significato della sigla “PD” & Co., ma non sono un comico e non c’è niente da ridere.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende