Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Spring Color: dai prodotti agricoli pitture e malte per la bioedilizia:

Spring Color: dai prodotti agricoli pitture e malte per la bioedilizia

maggio 27, 2015 Campioni d'Italia, Rubriche

Uova, latte, olio di lino cotto, e poi pigmenti di origine vegetale come carbone, mallo di noce, guado. Nelle etichette delle vernici e malte della Spring Color, azienda della provincia di Ancona pioniera della bioedilizia, ci sono solo ingredienti di origine naturale. Zero petrolchimica, zero metalli pesanti. Risultato di un percorso iniziato nel 1992 che ha portato a una riconversione completa delle linee di produzione, con un abbandono della chimica in favore dell’innovazione applicata al recupero di antichi saperi.

L’azienda di Castelfidardo viene fondata nel 1958 dalla famiglia Mosca, che nella Spring Color fa confluire l’esperienza di generazioni di restauratori, ebanisti, decoratori, abituati a prodursi da soli colori e vernici. Il cambio di passo arriva poi negli primi anni Novanta, quando Roberto Mosca, di fronte alle malattie professionali del nonno e del padre, decide di puntare sulla bioedilizia. “Roberto ha fatto molte ricerche su antiche ricette, e piano piano, sperimentando, ha messo insieme negli anni una vasta gamma di prodotti. Quando ci siamo conosciuti, circa venti anni fa, io lavoravo per Greenpeace e insieme abbiamo convertito la produzione”, spiega Gloria Ristic, antropologa, diventata ad dell’azienda dopo la recente scomparsa del marito. Una strategia di riduzione dell’impatto ambientale che dà i suoi frutti: nel 2005 l’impresa viene inserita dal ministero del Lavoro tra i trenta casi di eccellenza nella responsabilità sociale d’impresa.

Il punto di forza della Spring Color è stato aver trovato un modo per conservare le vernici naturali, basandosi su processi di acidificazione e alcalinizzazione con aceti, oli essenziali, acidi citrici, borati, sali, calce, propoli che stabilizzano il ph e la carica batterica. “Il sistema di conservazione è coperto da tre o quattro brevetti. Prima le vernici si preparavano per utilizzarle subito, mentre per noi c’era bisogno di conservarle in barattolo per mesi. Così, abbiamo recuperato le ricette della tradizione, e studiato metodi per mantenere le prestazioni dei colori anche a distanza di tempo”.

Nella formulazione di pitture senza chimica, l’aspetto più difficile è stata la sostituzione di leganti sintetici con sostanze naturali: “Usiamo cera d’api, uova e latte fresco, provenienti quando possibile dal nostro territorio. Siamo riusciti anche a realizzare una pittura naturale in polvere, da miscelare con l’acqua, grazie alla quale nel 2011 abbiamo vinto il premio per lo Sviluppo sostenibile”. Malte in polvere a base di calce e pitture murali formulate con leganti naturali e pigmenti vegetali, che garantiscono un’alta traspirabilità e sono stati usati anche per numerosi restauri di monumenti. “La lista è lunga e comprende le Scuderie del Quirinale e il complesso di Santa Cecilia a Roma, il duomo di Foligno, la Villa d’Este a Tivoli”, continua Gloria Ristic.

La gamma dei prodotti Spring color comprende anche vernici per il legno. “I componenti di questi oli protettivi impregnanti sono da ricercarsi fra l’olio di lino cotto senza piombo, la trementina naturale di pura gemma, il terpene d’arancio, l’aceto di vino, l’alcool, il propoli, la cera d’api. I pigmenti sono normalmente terre naturali e ossidi”, spiegano dall’azienda.

Gli ultimi arrivati sono i colori di Madre Natura: tempere ecologiche per bambini realizzate con ingredienti naturali e atossici. “E’ una linea di prodotti su cui puntiamo molto, perché è dai più piccoli che può partire il vero cambiamento”, aggiunge l’amministratrice.

Oggi l’azienda commercializza i propri prodotti, oltre che in Italia, anche in Francia, Germania, Danimarca, Stati Uniti, Australia, Israele. Le prospettive future sono tante e spaziano anche in ambiti diversi dall’edilizia: “Mio marito ci ha lasciati con molti progetti di innovazione nel cassetto. Stava lavorando per ottenere un lucido ecologico per scarpe, formulare inchiostri naturali, riuscire a produrre la calce dai gusci d’uovo per ridurre le estrazioni nelle cave. Tutti progetti a cui continuiamo a lavorare, insieme anche allo sviluppo di altri prodotti per bambini: Roberto aveva già sperimentato una colla atossica a base di latte”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

aprile 28, 2017

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

Di recente il Parlamento Europeo ha annunciato di aver raggiunto un accordo su un nuovo tipo di etichetta energetica per gli elettrodomestici con l’obiettivo di creare un sistema che sia realmente “2.0″. L’intenzione è fare in modo che, grazie alla presenza di QR code e link, entro la fine del 2019 ogni etichetta rimandi ad [...]

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende