Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Sumus: il sacchetto in carta riciclata per la raccolta dell’organico:

Sumus: il sacchetto in carta riciclata per la raccolta dell’organico

marzo 25, 2015 Campioni d'Italia, Rubriche

Lo slogan preferito di Davide Lolli, ad di Sumus Italia, è “usare un rifiuto per raccogliere un rifiuto”. La sua società ha acquisito nel 2013 la start up che ha inventato e brevettato Sumus, il sacchetto compostabile in carta riciclata per la raccolta dei rifiuti organici, pensato per risolvere tutte le criticità delle buste in bioplastica.

“Sumus è robusto, ha un’alta resistenza meccanica e al calore. Rispetto alla bioplastica, la carta fa respirare i rifiuti, evitando così che questi inizino a marcire e si formino liquidi con cattivo odore. L’umidità dello scarto è assorbita dalla carta e il sacchetto ha un fondino rinforzato, con una capacità di oltre due chili. Inoltre, il nostro sacchetto non ha data di scadenza, basta conservarlo all’asciutto”. A questo, dice Lolli, si aggiunge il fatto che “negli impianti di compostaggio la carta si degrada in meno tempo della bioplastica, permettendo di ottenere un compost di maggiore qualità”.

Sumus, certificato FSC e CIC (Consorzio italiano di compostaggio), è prodotto in un’area di 10 chilometri, nel distretto del packaging padovano, a Carmignano di Brenta. “La società è controllata dalle due aziende che producono materialmente Sumus: una cartiera e un sacchettificio. In questo modo riusciamo a controllare tutta la filiera, concentrata in uno spazio molto piccolo. Anche il macero viene dal territorio: farlo arrivare da troppo lontano, oltre a non essere sostenibile, costerebbe troppo”.

Oltre ai vantaggi ambientali di un sacchetto ottenuto con carta riciclata, ci sono i benefici economici: “Evitando la formazione di liquidi, Sumus assicura un rifiuto più leggero e dunque costi minori per la società di gestione dei rifiuti, che per conferire l’organico ai centri di compostaggio pagano dagli 85 ai 95 euro a tonnellata”. Per i consumatori privati, “Sumus ha un prezzo un po’ più alto del sacchetto in bioplastica, ma consente comunque di risparmiare perché ha una durata più lunga. In un anno, una famiglia utilizza 120-150 sacchetti Sumus, contro gli oltre 300 in bioplastica”. Per approfondire l’impronta ecologica del prodotto, l’azienda sta completando un’analisi del ciclo di vita di Sumus per ottenere la certificazione PEF (Product Environmental Footprint), in collaborazione con la Scuola superiore Sant’Anna di Pisa e l’Università Bocconi.

Oltre a Sumus, l’azienda produce anche sacchi in carta riciclata per la raccolta differenziata del verde e della carta. “Stanno andando molto bene, perché permettono di non separare il contenuto dal sacco. Non ha senso utilizzare una busta in plastica per la raccolta differenziata della carta”, continua Lolli. La novità del 2015 è il telo da pacciamatura in carta riciclata, di cui si sta completando la fase di industrializzazione: “Arriverà sul mercato nel secondo semestre dell’anno, speriamo di poterlo presentare già a Expo. Il telo è  spalmato con una sostanza di origine naturale che inibisce la crescita delle erbacce. I vantaggi sono molti: il telo non va tolto, perché si degrada nel terreno, tra l’altro concimandolo grazie alla lignina. Il prodotto è disponibile in vari colori, perché in base al tipo di coltura esso deve assorbire o riflettere i raggi solari”.

Oggi Sumus Italia ha rapporti di fornitura con una ventina di municipalizzate, con le quali realizza l’85% del proprio fatturato. Dopo essere approdata in Austria e Francia, si sta preparando ad arrivare anche sui mercati di Germania, Norvegia e Svizzera. Inoltre, da aprile Sumus si potrà acquistare anche nella grande distribuzione. “Quando abbiamo acquisito l’azienda, la quota di mercato di Sumus era pari allo 0,5%, noi l’abbiamo raddoppiata”. Il resto del mercato dei sacchetti per la raccolta dell’umido è composto per il 49% dalle buste in bioplastica e per il restante 50% da sacchetti diversi, senza certificazioni e non sempre regolari: “Abbiamo davanti a noi un settore con buone potenzialità e spazi di crescita”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

ottobre 16, 2018

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

Insieme per lo sviluppo delle “Terre Alte”. Oggi, agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro delle Autonomie e degli Affari Regionali Erika Stefani, UNCEM e Confindustria Belluno Dolomiti (coordinatrice della rete nazionale di “Confindustria per la Montagna”), presenteranno un documento che evidenzia la necessità di attivare sui territori sinergie tra pubblico e privato per identificare strategie e politiche coerenti a [...]

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

ottobre 13, 2018

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

Dal 14 al 16 ottobre, negli spazi della Fondazione FICO a Bologna,va in scena il festival che racconta il cibo “sostenibile”: Bologna Award Food Festival propone incontri, dialoghi, eventi e un percorso espositivo firmato da Altan. Fra i protagonisti ci saranno il “giardiniere di Versailles”, Giovanni Delù, che ogni giorno accudisce non solo il verde della Reggia del [...]

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

ottobre 12, 2018

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

Dopo due giornate di lavori al Castello del Valentino, riservate a studenti e ricercatori, la prima edizione della Biennale della Sostenibilità Territoriale di Torino apre al pubblico, con l’appuntamento di oggi alle ore 16,00 all’Environment Park (“Verso il 2020: sostenibilità territoriale tra bilancio e rilancio”). La nuova Biennale ha l’ambizione di diventare un luogo di [...]

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

ottobre 2, 2018

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

Imprese, università e associazioni di categoria del Veneto hanno deciso di unire le proprie forze per creare una rete votata all’innovazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile. È questa la missione del neonato Venetian Green Building Cluster che riunisce gli operatori veneti della filiera dell’edilizia e delle costruzioni, nell’intento di accelerare la trasformazione “green” dell’intero settore, sostenendo processi di [...]

Future Mobility Week 2018. A Torino si immagina la “mobilità nuova”

ottobre 1, 2018

Future Mobility Week 2018. A Torino si immagina la “mobilità nuova”

Come sarà la mobilità di domani? È possibile sperimentarla già oggi? Future Mobility Week, dall’1 al 5 ottobre al Lingotto di Torino, cercherà di rispondere a queste domande attraverso una rassegna sull’hardware, il software e i servizi per la mobilità nuova, che cambia le abitudini, le infrastrutture, la città, la società e l’economia. Un occasione [...]

Pedalare in Sardegna. Un convegno a Nuoro fa il punto sul cicloturismo

settembre 28, 2018

Pedalare in Sardegna. Un convegno a Nuoro fa il punto sul cicloturismo

Nell’ambito della 17° edizione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, l’associazione FIAB-Amicinbici organizza a Nuoro per  sabato 29 settembre 2018 un convegno dedicato a “Mobilità sostenibile in Sardegna – Cicloturismo e economia del territorio”. L’incontro, che si terrà  presso l’auditorium della Biblioteca Satta dalle ore 9, intende presentare un’ampia panoramica delle “buone pratiche” connesse all’utilizzo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende