Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Superare la crisi in bici: la “Bike Experience” di Fabio Boeti intorno al Lago di Garda:

Superare la crisi in bici: la “Bike Experience” di Fabio Boeti intorno al Lago di Garda

settembre 6, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

Missione professionale: far pedalare e far conoscere, in maniera sostenibile, lo splendido territorio del Lago di Garda. Non solo monumenti storici e naturali, ma anche le eccellenze enogastronomiche, grazie alla collaborazione con un esperto sommelier, con cui sono stati sviluppati originali pacchetti bike + wine & food. L’impresa si chiama Bike Experience e l’ideatore è Fabio Boeti, perito termotecnico che ha scavalcato la crisi economica e superato, su due ruote, la picchiata dell’edilizia.

Fino al 2014 Fabio lavorava per un’impresa edile che lo ha lasciato a casa, ma invece di disperarsi si è lanciato nell’organizzazione delle vacanze a pedali per i tanti turisti stranieri (soprattutto tedeschi a austriaci) e italiani che frequentano le sponde del Lago. Non solo gite accompagnate, ma anche consulenza e supporto alle strutture ricettive interessate a questi sviluppi. Un vero e proprio “ambasciatore del turismo in sellino”.

“Sono un cicloamatore, appassionato di cicloturismo e grazie a questa passione nel 2013 ho frequentato il corso di perfezionamento professionale di Promotore della Mobilità Ciclistica all’Università di Verona – racconta Fabioma il salto nel mondo del lavoro autonomo è del marzo 2015. Mi occupavo di energie rinnovabili, ma c’è stato un ridimensionamento e mi sono ritrovato a spasso. Il periodo di inattività è durato poco per questo romano di 36 anni, nato ad Aprilia, a 70 chilometri dalla Capitale, ma da 12 anni residente sul Lago di Garda, terra di origine della moglie.

La zona del Gardasee è la quarta destinazione italiana, per affluenza di turismo, ma c’è ancora da tanto da fare per sviluppare quello sostenibile. Fabio lavora “su 150 chilometri di percorsi cicloturistici suddivisi su 11 itinerari singoli su strade secondarie e a bassa percorrenza”. Con ottimi risultati: “Finora è andata molto bene, sono felice. L’entroterra – la zona di Custoza – paga. Non è ancora turistico ed è tutto da far conoscere. Lavoro con strutture come i Dolci Colli, un bike & family hotel a Peschiera del Garda“.

Per conquistare i ciclisti in vacanza non basta infatti saper pedalare, serve appoggiarsi a strutture coerenti e saper valorizzare le particolarità dei territori: “Propongo ai clienti escursioni verso l’interno, lungo le colline Moreniche che si prestano molto bene perché sono oasi di tranquillità rispetto alla zona del Lago. Ci sono tanti borghi da visitare e un ambiente naturale unico. Sono interessanti anche dal punto di vista storico, qui si sono combattute importanti battaglie per l’Unità d’Italia, luoghi mitici del Risorgimento. Tante curiosità storiche che offro agli ospiti”.

C’è però anche un ricco scrigno di sapori ed aromi da far conoscere. Ad iniziare dal vino. Fabio ha quindi sviluppato con il sommelier Simone Bonini (in arte WinenBike) alcuni percorsi ad hoc: “un tour nella zona del Bardolino, con l’illustrazione di tutte le caratteristiche del vino. Partendo da una cantina biodinamica come Villa Calicantus, dove oltre la visita del vigneto viene proposta la degustazione del vino e dei prodotti tipici”.

Gli stranieri “rappresentano il 90% dei clienti. Gli italiani non hanno questa logica di fruizione attiva del tempo libero, preferiscono Gardaland...” – purtroppo, aggiungiamo noi… “Abbiamo lavorato molto bene con ospiti dagli USA , poi australiani, tedeschi, olandesi, belgi ma anche imprenditori indiani e qualche francese“, prosegue Fabio, che vede ulteriori opportunità nel futuro prossimo: “Il cicloturismo ha un potenziale altissimo, la clientela c’è. Quando verrà finalmente realizzata la ciclopista del Garda, che permetterà di fare tutto il giro del Lago di Garda, si otterranno ulteriori risultati. Non solo con la bici tradizionale, ma pure con l’ e-bike che permette di muoversi sul territorio anche senza una particolare preparazione fisica e sportiva. Il mio obiettivo è far andare tutti quanti in bici e l’ e-bike permette di intercettare una clientela più ampia“.

Ecco perché il 16 settembre prossimo Fabio collaborerà con lo storico marchio vicentino Askoll, in occasione della fiera Cosmo Bike di Verona, per invitare gli albergatori, i proprietari di agriturismi e di B&B a partecipare ad un bike tour dimostrativo che dalla Fiera di Verona li porterà nel centro storico della città di Giulietta e Romeo, per toccare con mano i benefici di scoprire il territorio in sella ad una e-bike.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende