Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Thesan: con le rinnovabili alla conquista dei mercati esteri:

Thesan: con le rinnovabili alla conquista dei mercati esteri

gennaio 28, 2015 Campioni d'Italia, Rubriche

Mentre molte aziende italiane a causa dello spalma-incentivi voluto dal governo hanno dovuto abbandonare il settore del fotovoltaico o, peggio, licenziare e in qualche caso anche chiudere, Thesan è riuscita a giocare d’anticipo. La spin off di Savio, nata nel 2008 con l’obiettivo di aggiungere altri sbocchi – risparmio energetico e rinnovabili – a quelli tradizionali del gruppo produttore di componenti per serramenti in alluminio, ha infatti deciso di puntare tutto sull’estero.

Nel 2013 abbiamo lanciato una strategia di internazionalizzazione con la realizzazione di sei impianti fotovoltaici in Romania, a cui è seguita la costruzione di altri sei campi fotovoltaici in Ecuador, la più grande operazione di questo tipo realizzata finora nel Paese dell’America Latina”, spiega l’AD Aimone Balbo. E per il 2015 e 2016 l’azienda guarda anche a Brasile, Messico, Turchia, Giappone e si prepara per sbarcare negli Stati Uniti. “In una prima fase abbiamo realizzato impianti conto terzi. Poi, un anno fa, abbiamo deciso di affiancare a questa attività la produzione e vendita di energia rinnovabile a livello mondiale, attraverso grandi impianti fotovoltaici di cui manteniamo la proprietà. A questo scopo, abbiamo costituito la Thesan Clean Energy”. Entro il 2015, Thesan prevede di raggiungere i 30 MW di potenza installata, con una capacità di produzione annuale di 50.000 MWh. “Il fotovoltaico è un settore itinerante: i mercati nascono, esplodono e velocemente si saturano. Sopravvivono le aziende che capiscono questa dinamica e sono capaci di arrivare sui mercati in fase embrionale e cercare nuovi sbocchi al momento giusto. Quando in Italia c’è stata la chiusura dei conti energia, Thesan aveva già messo radici in altri Paesi”, aggiunge Balbo.

Oltre al fotovoltaico, l’azienda di Chiusa San Michele (Val di Susa) sta anche facendo i primi passi nel settore dell’idroelettrico. Thesan, in collaborazione con il Consorzio Interuniversitario Cineca, ha infatti realizzato il prototipo di una turbina innovativa, in grado di produrre energia anche nel caso di corsi d’acqua con portate ridotte o irregolari. Il progetto si è aggiudicato l’HPC Innovation Excellence Awards, un riconoscimento internazionale per le applicazioni più innovative nel settore del supercalcolo. Il prossimo passo, racconta Balbo, sarà l’eolico.

Accanto alle rinnovabili, c’è l’altro settore in cui Thesan ha deciso di specializzarsi: il risparmio energetico. “Gli edifici oggi sono responsabili in Europa del 40% dei consumi energetici, e nel 2008 non ci si era ancora focalizzati su come renderli più efficienti. Per questo abbiamo pensato che il settore del risparmio di energia potesse offrire interessanti spazi di crescita”. Un tema che l’azienda affronta però in modo originale. “La prima linea di prodotti realizzata da Thesan è Aircare: si tratta di sistemi di ventilazione degli ambienti che associano il ricambio d’aria all’efficienza energetica e al filtraggio dell’aria stessa, per eliminare particolato, PM10 e PM2,5, batteri, pollini, funghi e acari”. Per la loro azione di abbattimento degli inquinanti, Aircare viene esportata nelle aree urbane in Cina, India, Malesia, Indonesia, Tailandia, Singapore e Messico, tra le più inquinate al mondo. Il sistema a scambiatore di calore, grazie al quale in inverno l’aria interna in uscita cede calore a quella esterna in entrata (e viceversa in estate), senza che i due flussi si incontrino mai direttamente, rende Aircare attrattivo anche per i Paesi del Nord Europa, dove la spesa per il riscaldamento è consistente.

Negli ultimi anni, l’azienda piemontese ha visto aumentare il suo fatturato in maniera consistente: “Siamo passati dagli 11 milioni del 2013 agli oltre 17 del 2014, e per il 2015 puntiamo a raggiungere i 25-30 milioni”, spiega Balbo. Una quota importante del fatturato – circa l’8% – è destinata all’innovazione. Il motore su cui Thesan punta per crescere del 20-30% l’anno in termini di fatturato e potenza installata.

Nel futuro dell’azienda c’è da una parte la conquista di nuovi mercati, dal Giappone agli USA, dall’altra lo sviluppo di prodotti innovativi per ridurre gli sprechi di energia: “Stiamo lavorando a un progetto per ridurre il consumo di acqua calda sanitaria. All’Environment Park di Torino stiamo inoltre testando “Energy Skin”, un sistema di pannelli esterni alla casa che scambiano calore con l’ambiente circostante e lo convogliano all’interno”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

ottobre 18, 2018

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

L’associazione Music Theatre International presenta il 26 ottobre 2018, in prima nazionale al Teatro Centrale Preneste di Roma, lo spettacolo “I 4 elementi“, idea artistica di Stefania Toscano, che ne cura la parte coreografica, con drammaturgia e regia di Paola Sarcina, progetto video di Federico Spirito. La teoria dei “4 elementi” della natura costituisce il “pretesto creativo” a cui s’ispira la [...]

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

ottobre 17, 2018

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

Si terrà a Roma, il 19 e il 20 ottobre prossimi, un convegno organizzato dall’Ordine dei Medici di Roma e da ISDE, l’Associazione Medici per l’Ambiente, sul delicato tema ambiente e salute. I “determinanti di salute” e, in particolare, il binomio ambiente-salute sono, infatti, secondo ISDE, scarsamente considerati nei programmi di studio delle facoltà universitarie di [...]

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

ottobre 16, 2018

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

Insieme per lo sviluppo delle “Terre Alte”. Oggi, agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro delle Autonomie e degli Affari Regionali Erika Stefani, UNCEM e Confindustria Belluno Dolomiti (coordinatrice della rete nazionale di “Confindustria per la Montagna”), presenteranno un documento che evidenzia la necessità di attivare sui territori sinergie tra pubblico e privato per identificare strategie e politiche coerenti a [...]

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

ottobre 13, 2018

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

Dal 14 al 16 ottobre, negli spazi della Fondazione FICO a Bologna,va in scena il festival che racconta il cibo “sostenibile”: Bologna Award Food Festival propone incontri, dialoghi, eventi e un percorso espositivo firmato da Altan. Fra i protagonisti ci saranno il “giardiniere di Versailles”, Giovanni Delù, che ogni giorno accudisce non solo il verde della Reggia del [...]

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

ottobre 12, 2018

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

Dopo due giornate di lavori al Castello del Valentino, riservate a studenti e ricercatori, la prima edizione della Biennale della Sostenibilità Territoriale di Torino apre al pubblico, con l’appuntamento di oggi alle ore 16,00 all’Environment Park (“Verso il 2020: sostenibilità territoriale tra bilancio e rilancio”). La nuova Biennale ha l’ambizione di diventare un luogo di [...]

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

ottobre 2, 2018

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

Imprese, università e associazioni di categoria del Veneto hanno deciso di unire le proprie forze per creare una rete votata all’innovazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile. È questa la missione del neonato Venetian Green Building Cluster che riunisce gli operatori veneti della filiera dell’edilizia e delle costruzioni, nell’intento di accelerare la trasformazione “green” dell’intero settore, sostenendo processi di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende