Home » Bollettino Europa »Rubriche » Turismo tra i ghiacci e risorse naturali. Che fare?:

Turismo tra i ghiacci e risorse naturali. Che fare?

settembre 20, 2010 Bollettino Europa, Rubriche

Courtesy of BELGA_Novosti_David SholomovichDal 13 al 15 settembre si è tenuta al Parlamento Europeo la nona conferenza dei parlamentari della regione artica, che ha lanciato l’allarme su una nuova preoccupante tendenza turistica, che potrebbe generare gravi incidenti, definiti ”Titanic Artico“. 

Si tratta di una “moda” nata con l’apertura di nuove vie di navigazione, a seguito dello scioglimento dei ghiacci, che ha visto tour operator sconsiderati affrettarsi a proporre crociere e “safari artici” con imbarcazioni assolutamente inadeguate.

Il presidente del Consiglio nordico Helgi Hjorvar ha lanciato un avvertimento molto duro ai partecipanti alla conferenza: mentre businessmen e politici discutono, nelle loro riunioni, di come sfruttare al meglio le opportunità economiche delle nuove zone accessibili dell’Artide, la mancanza di coordinamento e l’inadeguatezza dei mezzi di trasporti annunciano una catastrofe imminente.

Ma in ballo c’è anche la tutela delle risorse naturali e la gestione delle rotte commerciali. La regione artica, infatti, è ricca di risorse naturali, giacimenti di petrolio e carbone. E lo scioglimento dei ghiacciai apre la possibilità di nuove rotte marittime, creando un collegamento fra l’Europa e l’Asia senza dover circumnavigare le Americhe. Proprio in questi giorni un vascello sta invece attraversando il Mare Artico dalla Norvegia alla Cina evitando il canale di Suez e risparmiando così 10-15 giorni di navigazione. 

Diverse le opinioni dei partecipanti alla conferenza: il Segretario di Stato norvegese per gli Affari Esteri, Erik Lahnstein, ha precisato come l’idea del suo paese non sia “di preservare la regione artica come un museo”, ma piuttosto di “utilizzarla per il bene di tutto il genere umano”, tenendo conto delle immense risorse disponibili. Dal mondo accademico sono al contrario emerse serie preoccupazioni per il rischio di spoliazione selvaggia delle ricchezze naturali. Joshua Simiar, studioso canadese, ha ricordato che la pressione dovuta alla domanda mondiale di risorse naturali mette gli abitanti della regione di fronte a un bivio tra lo sviluppo sostenibile e lo sfruttamento indiscriminato. “Siccome conosciamo bene l’associazione storica fra ricchezza di risorse e conseguenze negative di lungo termine” ha detto Simiar, “non vogliamo che la nostra regione sia sfruttata in modo intensivo”.

E’ da notare inoltre che mentre, fino a oggi,  le questioni (solo apparentemente “di nicchia”)  legate allo sviluppo dell’Artico sono state portate sul tavolo europeo da Danimarca, Svezia e Finlandia, presto potrebbe aggiungersi la voce dell’Islanda, probabile aderente all’Unione Europea.

Il presidente della delegazione per le relazioni con la regione artica, l’irlandese Pat Gallagher, ha dunque colto l’occasione per enfatizzare il ruolo dell’UE – pur con richiami che non sembrano sposarsi particolarmente bene con la green economy europea: “Dovremmo giocare un ruolo più attivo nella politica dell’Artide. L’UE può essere di aiuto alle popolazioni che vivono nella regione, nell’immediato e nel lungo termine. Il riscaldamento globale sta rapidamente trasformando l’Artide. Il risultato dello scioglimento dei ghiacci e della neve, è che si aprono nuove rotte marittime, nuove aree di pesca, e opportunità maggiori per l’esplorazione di giacimenti. Si stima che il 30% delle risorse mondiali non scoperte di petrolio e gas si trovino nella regione artica”.

Redazione Greenews.info

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

ottobre 19, 2017

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

Il 27 ottobre a Venezia inaugurerà Climate 04 – Sea Level Rise, progetto d’arte pubblica sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello del mare in Laguna, che trae ispirazione dai recenti studi sull’innalzamento del livello medio del mare, le onde estreme, e il ruolo delle piante costiere e di barena per l’ecosistema lagunare. L’iniziativa prevede [...]

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

ottobre 18, 2017

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

Un incremento dell’immesso al consumo dei prodotti pari a circa 1.330.000 tonnellate (rispetto alle 875.000 tonnellate di AEE – apparecchiature elettriche ed elettroniche – domestiche e professionali immesse nel sistema attuale) oltre a un aumento del numero di produttori coinvolti nel sistema RAEE, tra i 6.000 e i 9.000 in più (rispetto agli attuali 6.000/7.000 mila): sono [...]

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende